In lettura
Human – Gioco o viaggio nella mente? La nostra recensione

Human – Gioco o viaggio nella mente? La nostra recensione

Human di e con Francesco Tesei

Human” Teatro Nazionale.

L’ultimo spettacolo di Francesco Tesei, Human, arriva finalmente a Milano dopo numerosi rinvii.

Human è uno spettacolo difficile da definire.
Potrebbe sembrare uno spettacolo di illusionismo, ma non è precisamente così.
Francesco Tesei è un mentalista.

Il mentalista è un comunicatore, un attento osservatore ed ascoltatore, uno che si intende anche di programmazione neuro linguistica. Il mentalista conosce i meccanismi della mente, è in grado di leggerli e comprenderli ed anche di usarli e modificarli.

In una intervista di non molto tempo fa Germano Lanzoni (il Milanese imbruttito) ci parlava di dell’uso dell’ironia relazionale, qui Francesco Tesei cerca invece di svelare i meccanismi nascosti dell’inconscio e della comunicazione.

La trama di “Human”

Si comprende come uno spettacolo del genere non abbia una trama vera e propria.
Certo c’è un percorso, con delle tappe e con un obiettivo finale.

La domanda da cui si parte e a cui si arriverà a dare una risposta al termine della serata è: cosa ci rende umani?

Human
Cosa ci rende umani, si e ci chiede Francesco Tesei?

Si parte dalla constatazione di come oggi la tecnologia ci pervada; si parlerà di dipendenze, tra cui c’è anche la dipendenza dal telefonino, o meglio dai social e dal bisogno di essere visti; tutto ciò costituisce una sorta di rumori di fondo che rendono difficile sentire cogliere le cose, le parole importanti; allora c’è bisogno di un luogo di silenzio di pace, per ritrovare la voce il volto di qualcuno che per noi è importante significativo per giungere infine a cercare una sola parola riassuma ed indichi ciò che ci rende umani.

Tutte queste tappe son segnate, sottolineate da una serie di chiamiamoli “giochi” nei quali vengono coinvolti gli spettatori in maniera del tutto casuale, in cui sembra quasi che Francesco Tesei abbia poteri paranormali, sia in grado di leggere la mente.

In realtà Francesco Tesei spiega alla fine dello spettacolo, dopo un magistrale “colpo di scena”, come l’esito finale sia stato indotto da una serie di indizi, suggestioni ed induzioni seminate tra le parole e le immagini, fin dall’inizio, anzi ancor prima dell’inizio dello spettacolo.

Sono quasi due ore di svago, di leggerezza, di sorprese e meraviglia, ma che ti lasciano anche alcune domande importanti sulla qualità della propria umanità e sulla reale libertà della mente, di come possa essere influenzata e indirizzata.

Il cast di “Human”

Francesco Tesei il mentalista
Francesco Tesei è il mentalista più famoso d’Italia

Francesco Tesei: nasce come illusionista, ed ha praticato questa attività per una decina d’anni, prima di interessarsi al mentalismo. Approfondisce gli studi di psicologia applicata all’entertainment, con un percorso di formazione presso la Milton Erickson Institute ed attraverso anche la conoscenza della Programmazione Neuro Linguistica.
Con questo mix di conoscenze e abilità Francesco Tesei è perfettamente in grado di tenere avvinti a se tutti gli spettatori e di condurli al punto prestabilito con apparente facilità e semplicità.

Deniel Monti è da molto tempo il collaboratore di Francesco Tesei. Collabora sia nella scrittura dello spettacolo, sia in scena come “aiutante del mago”.

Teatro Nazionale CheBanca!

Human

29/11/2021

Sito web: https://teatronazionale.it


La nostra recensione


Pro

Intrigante ed affascinante! Sembra uno spettacolo di magia, ma non c'è trucco e non c'è inganno. O meglio i trucchi sono quelli della mente!

Per chi è convinto di avere una mente libera e non influenzabile! Scoprirà che tutti possono essere "manipolati".

Grandi capacità di Francesco Tesei di tenere il palco. Lo spettacolo dura quasi due ore, ma non riesci a distogliere l'attenzione neanche per un minuto.

Contro
Torna a inizio pagina