In lettura
Arsenico e vecchi merletti – Due deliziose vecchiette con un vizietto “mortale”. La nostra recensione

Arsenico e vecchi merletti – Due deliziose vecchiette con un vizietto “mortale”. La nostra recensione

Arsenico e vecchi merletti torna al Teatro Grassi

Arsenico e vecchi merletti”Piccolo Teatro Grassi.

Una commedia che quasi non ha bisogno di presentazione!
Nota a tutti, o quasi, grazie soprattutto al film di Frank Capra con Cary Grant nella parte di Mortimer.

Evidentemente c’è tanto bisogno di sorridere e ridere se nel giro di poco tempo vi parliamo nuovamente di una commedia come abbiamo fatto con “Finestre sul Po” e con “Il delitto di via dell’Orsina”

Lo spettacolo è liberamente ispirato alla regia di Mario Monicelli, di cui ricorreva nel 2020, il decimo anniversario della scomparsa. Questa fu infatti la sua prima regia teatrale.

La trama di “Arsenico e vecchi merletti”

Mortimer Brewster è un giovanotto molto normale, fa il critico teatrale, è innamorato e fidanzato con Julia, la figlia del diacono, vicino di casa delle sue zie.

Le zie sono due adorabili vecchiette sempre pronte a fare opere di bene, anche se a volte si spingono un po’ troppo in la con le loro iniziative.

Mortimer però scopre che le sue adorabili zie hanno interpretato a modo loro l’essere d’aiuto al prossimo.

Infatti Martha ed Abby, così si chiamano le due simpatiche zitelle, hanno l’abitudine di offrire agli anziani, soli al mondo, che vengono a cercare un camera, del rosolio prodotto da loro e leggermente corretto con arsenico, stricnina e cianuro.

Quando Mortimer scopre questa inconsueta abitudine delle zie è ovviamente esterrefatto, ancor più quando scopre che l’altro nipote delle zie, Ted, un uomo originale convinto di vivere al tempo della guerra di secessione e di essere il generale Lee, si occupa di seppellire i malcapitati ospiti, convinto di scavare delle trincee in cantina.

Arsenico e vecchi merletti
Mortimer discute con le due zie.

Come se non bastasse, fa ritorno a casa un altro fratello di Mortimer, Jonathan, fuggito di casa anni prima e divenuto nel frattempo un pluriomicida.

Mortimer è preso tra più fuochi! Come liberarsi del fratello che minaccia di rimanere nella casa paterna per stabilire i suoi loschi traffici? Come proteggere le zie e nello stesso tempo impedir loro di continuare questa loro attività? E del fratello Ted che ne sarà? Come spiegare tutto questo a Julia? E sarà proprio il caso di sposarsi, non è forse anche lui portatore di una tara ereditaria, visto il comportamento dei suoi familiari?

Il cast di “Arsenico e vecchi merletti”

Annamaria Guarnieri
Martha Brewster, una delle due ziette di Mortimer.

Anna Maria Guarnieri (Martha Brewster): è una delle due ziette, forse quella un po’ più svagata. E lei che si occupa di produrre il rosolio e di “correggerlo”.

Marilù Prati
Abby l’altra zietta di Mortimer con il “vizietto”!

Marilù Prati (Abby Brewster ): interpreta la sorella Abby. Bisogna dire che questo ruolo fatica a trovare la sua interprete. Inizialmente nel 2019/20 era interpretato da Giulia Lazzarini, in seguito, per motivi di salute il ruolo era passato a Rosalina Neri, (nel 2021). Anche in questo caso la salute ci si è messa di mezzo ed ora abbiamo Marilù Prati che dona alla zia Abby un tono un po’ più energico e pratico rispetto la sorella. E’ lei che si occupa per lo più di interagire con il mondo esterno.

Altri interpreti Maria Alberta Navello (Julia la fidanzata), Leandro Amato (Mortimer Brewster), Totò Onnis (Ted Brewster), Luigi Tabita (Jonathan Brewster), Tarcisio Branca, Bruno Crucitti, Francesco Guzzo, Daniele Biagini, Lorenzo Venturini.

Regia Geppy Gleijeses
Scene Franco Velchi
Costumi Chiara Donato
Musiche Matteo D’Amico
Artigiano della luce Luigi Ascione

Piccolo Teatro Grassi

“Arsenico e vecchi merletti”

dal 14/12/2021 al 23/12/2021

Sito web: https://www.piccoloteatro.org

INFORMAZIONI BIGLIETTERIA

Biglietteria Teatro Grassi
Via Rovello 2 | M1 Cordusio

Aperta solo nei giorni di spettacolo a partire da un’ora prima dell’inizio della recita in programma.


La nostra recensione


Pro

Annamaria Guarnieri e Marilù Prati sono stupende: candide, ingenue e solo un poco assassine! Perfette nella loro candida ingenuità!

Una commedia senza tempo, che non smette mai di farti divertire.

Una scenografia perfetta e curata in ogni particolare, così come i costumi.

Contro
Torna a inizio pagina