In lettura
Cocaine – La vera storia di White Boy Rick: trama, cast, trailer e recensione!

Cocaine – La vera storia di White Boy Rick: trama, cast, trailer e recensione!

cocaine
cocaine

Cocaine – La vera storia di White Boy Rick: storia di perdenti

Cocaine – La vera storia di White Boy Rick è un film del 2017, visibile su Netflix.

Cocaine è un true crime che racconta le gesta di un giovane boss della droga adolescente e del suo ruolo forse meno conosciuto di informatore dell’FBI.

White Boy Rick perché l’unico bianco in mezzo a gruppi di afroamericani.

Cocaine rivendica di essere la vera storia di White Boy Rick anche se vi sono diverse differenze con la realtà, per la maggior parte non sono particolarmente significative.

LA TRAMA

Cocaine si svolge a Detroit negli anni ’80.

Rickie è un quindicenne che vive con il padre e la sorella.

La sorella è una tossicodipendente che fuggirà di casa. Il padre vende armi a basso prezzo e si fa aiutare dal figlio Rick.

Nelle varie vendite Rick viene in contatto anche con un gangster Johnny Curry con il quale finisce per creare anche un rapporto di fiducia che lo farà entrare nella sua banda.

Queste frequentazioni con le gang del luogo, costituite da africani sono quelle che valgono a Rick il soprannome di White Boy Rick, in quanto unico bianco ad avere a che fare con queste gang.

Frequentazioni che vengono giungono anche all’orecchio di due agenti dell’FBI e uno della DEA che lo convincono, meglio lo ricattano poiché sono a conoscenza di fatti che potrebbero incriminare il padre, a diventare un informatore sotto copertura, anche se non in forma ufficiale data l’età di Rick.

All’inizio Rick deve raccogliere notizie e prove comprando la droga, ma ben presto gli agenti federali lo spingono a diventare lui stesso uno spacciatore, garantendogli come compenso i guadagni che gli vengono dalla vendita delle sostanze.

Questo nella speranza di raccogliere maggiori prove per arrestare la banda di cui è entrato a far parte.

Riusciranno a sgominare la banda di Johnny, anche se per arrivare a questo Rick subirà anche un attentato, e lasceranno cadere le accuse contro il padre di Rick come avevano pattuito con il ragazzo.

In seguito ritrovandosi Rick, nonostante la sua giovane età, già padre e sempre in una cronica miseria, decide di ricominciare a spacciare usando un contatto di Johnny. Non passerà inosservato e viene arrestato dalla DEA.

Trovato in possesso di 8 kg di droga e rischia il carcere a vita a causa della legge statale 650-lifer. L’FBI gli promette aiuto in cambio di un ultima operazione di copertura per sgominare una rete di politici, funzionari e poliziotti corrotti.

Rick accetta. Ma l’FBI non tiene fede al patto e White Boy Rick viene condannato all’ergastolo.

Rick Wershe Jr. rimarrà in prigione 30 anni, prima di ottenere la libertà condizionata.

CAST

Matthew McConaughey: lo ricordiamo in The Wolf of Wall Street, Interstellar e True Detective) interpreta molto bene Richard Wershe Sr., un padre che si arrabatta tra attività più o meno illegali, che cerca nonostante i continui fallimenti di salvare la sua famiglia.

Richie Merritt: è il giovane White Boy Rick, alla sua prima esperienza importante appare forse un po’ troppo impermeabile alle emozioni.

Bruce Dern: Il nonno Roman ‘Ray’ Wershe

Piper Laurie: La nonna Verna Wershe

Due veterani più volte candidati agli Oscar. Dern l’abbiamo visto Nebraska e Laurie in Twin Peaks

IL TRAILER
3 MOTIVI PER VEDERLO SE..
  • Se non vi aspettate un documentario, perché non lo è. È un film vero e proprio. E’ la ricostruzione di una storia vera, di personaggi e fatti realmente accaduti. Si basa anche su un libro di memorie intitolato “La mia vita di informatore adolescente segreto per l’FBI”. In alcuni tratti, per i classici motivi cinematografici, i fatti e gli intrecci sono magari semplificati;
  • Se non vi aspettate un film che si basi sul lavoro investigativo della polizia o sull’aspetto di tutori dell’ordine e protettori della cittadinanza. Direi che in questo film le forze dell’ordine non ci fanno una gran bella figura. Usano un quindicenne come informatore, lo spingono a diventare spacciatore per poter allargare l’ambito in cui raccogliere informazioni e quando non riescono ad incriminare i pesci grossi dei traffici e della corruzione, lo fanno arrestare e lo abbandonano al suo destino;
  • Se non cercate un film di denuncia ma piuttosto un film che fotografa una situazione sociale di un America , Detroit in particolare , degli anni 80 all’apice della diffusione del Crack, di gang in guerra tra loro. Un film che getta uno sguardo impietoso su il degrado economico, ma soprattutto spirituale di una famiglia proletaria.
IL VOTO: 8,5
LEGGI ANCHE
Vedi i commenti (3)

Rispondi

La tua mail non sarà resa pubblica.

Torna a inizio pagina