In lettura
VIRGINIA tra musica e criminologia. Il suo primo singolo “Sotto la luna”. Intervista esclusiva.

VIRGINIA tra musica e criminologia. Il suo primo singolo “Sotto la luna”. Intervista esclusiva.

Virginia

L’ho sentito mio da subito perché con la sua freschezza, parla in qualche modo di me, che sono “colorata” e leggera.

Virginia

Sotto La Luna è il primo singolo e il video di Virginia, , musica e testo Giuseppe Santamaria/ G-laspada per Luvi Records di Michela Ansoldi, prodotto da Atmosfera Blu.

Sotto la Luna e la giovanissima Virginia arrivano “a piedi nudi” al cuore… Una musica accattivante per un testo che scivola leggero, trascinandoci a ballare. Un brano dedicato alla luna, che tutto sa e tutto vede: Sotto La Luna si esprimono desideri e si sogna il domani e lei con il suo sguardo amorevole, concede tregua alla frenesia del giorno.

Virginia
Virginia e il suo primo singolo “Sotto la luna”.

La parola agli Autori di “Sotto la Luna”.

Giuseppe Santamaria, che insieme a Giuseppe La Spada ne ha firmato testo e musica, dichiara: “Ho scritto pensando ad una vocalità ben definita, che avevo in testa. Quando Iva Zanicchi ha ascoltato il pezzo, si è illuminata e ha pensato a Virginia, sua nipote. “Sotto La Luna” è nato dalla musica, con un ritornello “facile” che potesse trascinare: da lì l’idea, di una giovane donna che a piedi nudi, libera e felice, balli sotto la luna. Un’atmosfera magica, per vivere il momento e assaporarne il gusto. Virginia ha interpretato il brano, riuscendo a sorprendere le mie aspettative a conferma che Iva, come sempre, non si era sbagliata!”

La fisarmonica di Giuseppe Santamaria e i cori di Anna Lanza e Giuseppe La Spada dialogano con la bellissima voce di Virginia conferendo al brano una veste sartoriale irrinunciabile che coniuga la sua modernità con la musica di sempre.

Virginia e nonna Iva

Virginia è cresciuta respirando la musica della celebre nonna Iva (Zanicchi) che, guarda caso, ha un legame speciale con la luna e, il suo ultimo libro, Nata di Luna Buona, lo racconta. Lei terza, dopo due sorelle, disattende l’aspettativa del padre che aspettava il maschio. Il nonno però, (prevedendo il futuro) spazza via ogni dubbio e decide che quella bambina, nata di giovedì e di luna buona, sarà fortunata. Il successo e la carriera di Iva Zanicchi non hanno bisogno di altre parole.

Dichiara Iva Zanicchi: “La luna su di me ha un fascino speciale, come racconto nel mio ultimo libro e quando Giuseppe Santamaria che ha scritto per me il singolo Amore mio malgrado, mi ha fatto ascoltare il brano, ho capito da subito che era perfetta per Virginia. La Luna, poi, che faceva capolino ancora una volta nella mia vita, non mi ha lasciato dubbi: era la canzone giusta per lei. Virginia piccolissima, si sedeva al pianoforte per cantare con me, con la libertà e la inconsapevolezza che hanno i bambini. Poi crescendo, forse, per “tutta la musica” che girava in casa, se n’è allontanata, difendendosi da quella che sentiva come “predestinazione”. Oggi sono felice ed emozionata nel vedere che ha deciso di sperimentare il suo innegabile talento. Poi, potrà scegliere se far fruttare quello che evidentemente le ho trasmesso, (insieme ad un po’ di sana pigrizia) e scegliere la sua strada!”

Quattro chiacchiere con Virginia

Questo “Sotto la luna” arriva un po’ in maniera improvvisa nella tua vita ma poi diventa assolutamente tuo come un “abito su misura“.
Sotto la luna lo considero un brano molto leggero, allegro che parla della voglia di evadere, divertirsi, ballare e lasciarsi andare e questa immagine di me che ballo a piedi nudi sotto la luna la trovo molto suggestiva.

E’ un brano molto travolgente e estivo e all’interno ha una fusione di stili tra passato e presente.
Si, in modo da non essere un brano solo per giovani ma per chiunque abbia voglia di spensieratezza anche se solo per qualche minuto.

“Sotto la luna si esprimono i desideri e si sogna il domani …” dice la tua canzone. Ma Virginia sognava questo “sbarco” nel mondo della musica?
E’ partito tutto per caso. L’autore Giuseppe Santamaria, che ha collaborato in passato con mia nonna, glielo ha fatto sentire pensato di darlo a una giovane artista e lei ha pensato subito a me.
Mi è piaciuto subito il brano e cosi è nato il progetto. All’inizio non ero molto convinta perchè non pensavo al mio futuro nel mondo musicale. Da una parte mia nonna mi ha sempre spronato a cantare ma dall’altra mi ha sempre tenuto in guardia rispetto a questo mondo “difficile”.

E adesso che ti sei affacciata a questo complicatissimo mondo musicale la nonna Iva cosa dice?
Lei vuole soprattuto che io sia convinta della mia scelta e vede che ancora non ho le idee chiare sul futuro. Ho 19 anni, voglio continuare gli studi di criminologia e si vedrà…

C’è voluto molto a convincerti a fare questa canzone?
Neanche tanto. Mia nonna mi ha preso in un mood, in un periodo in cui volevo farlo.
All’inizio è stata tosta perchè non ero convinta di questa scelta, tutto nuovo, emozioni molto forti.

Virginia: tra musica e criminologia

La figura di una nonna importante come la tua nel panorama musicale italiano quanto “ti pesa” nella scelta? L’ essere la nipote di… può essere una cosa vantaggiosa ma spesso (purtroppo) un deterrente nella mentalità italiana.
Si essere associata è sempre un onore e un orgoglio ma ovviamente quando si passa al paragonarmi a mia nonna… li diventa un problema! Siamo due cose completamente opposte.

La musica come era nella tua vita?
Sono cresciuta a contatto con la musica. Anche quando ero piccolina andavo sempre da mia nonna, cantavamo insieme, suonavamo, mi integrava molto nel suo percorso musicale. MI è sempre piaciuto cantare, mi ha sempre divertito e rilassato.
La nonna voleva proprio che io cantassi…

Stai già lavorando a qualche brano nuovo?
Adesso mi focalizzo più sul risultato di “Piove sulla luna” e poi vedrò se mi arriveranno dei brani che mi piacciono. Vediamo se fare un altro brano in estate o in autunno… si vedrà.
La vita da futura criminologa detiene ancora la prima posizione.

Sogni un Talent o un Festival di Sanremo?
Per ora no… si vedrà. Ora vivo il momento e preferisco vivere il presente.

Il video di “Sotto la luna ” di Virginia.

Nel video, Virginia balla sorridendo indossando la sua giovane età, la voglia di vivere il presente e lo sguardo al futuro, con gli occhi attenti di chi, quel domani, vuole farlo suo. 

Torna a inizio pagina