In lettura
Sogno di una notte di mezza estate – Il sogno, la fantasia ed il divertimento. La nostra recensione
Scuro Chiaro

Sogno di una notte di mezza estate – Il sogno, la fantasia ed il divertimento. La nostra recensione

Sogno di una notte di mezza estate

“Sogno di una notte di mezza estate” di William Shakespeare al Teatro Leonardo di Milano.
Torna ancora una volta un opera di Shakespeare, Sogno di una notte di mezza estate, una commedia fatta di sogni, di equivoci, di scherzi, proposta in una rilettura fedele, ma attualizzata e moderna.

Per comprendere meglio quali sono stati i nuovi spunti di rilettura di questa commedia leggi la nostra intervista con la regista Silvia Giulia Mendola.

La trama di “Sogno di una notte di mezza estate”

La trama come dicevamo è fedele all’originale e nota ai più.
Tre storie d’amore che s’intrecciano.
Teseo, duca di Atene, annuncia il suo matrimonio con Ippolita regina delle Amazoni.
Egeo padre di Ermia ha deciso che la figlia debba sposare Demetrio. Ermia però ama Lisandro e si rifiuta di accettare questo matrimonio combinato. Egeo chiede quindi che Teseo faccia rispettare la legge. O la figlia accetta di sposare Demetrio oppure deve farsi suora o essere condannata a morte.

Ermia persiste nel suo rifiuto e con il suo vero amore Lisandro decidono di fuggire nella notte nel bosco per allontanarsi e trovare un luogo dove sposarsi liberamente.

Sogno di una notte di mezza estate
Oberon ed il folletto Puck cosa ci stanno preparando?

Nel bosco troviamo Oberon re delle fate e la sua sposa Titania che si stanno contendendo la “potestà” di un giovane garzone e questo è motivo di litigi e scontri.
Oberon per ottenere ciò che vuole incarica il folletto Puck di operare un incantesimo su Titania, con il succo del fiore della viola, per farla innamorare perdutamente al risveglio del primo essere che vede. Dimentica così di ogni altra cosa le cederà il garzone.

Sempre nel bosco si reca anche Elena , grande amica di Ermia e perdutamente innamorata di Demetrio che non l’ama poiché innamorato di Ermia.
Elena dunque, saputo del progetto di Lisandro ed Ermia di fuggire nel bosco, lo comunica a Demetrio, sperando così di entrare nelle sue grazie. Ecco quindi che troviamo nel bosco anche questi due giovani.

Nel bosco troveremo anche Nick Bottom, un attore improvvisato, di una compagnia raffazzonata che dovrebbe preparare uno spettacolo in onore delle nozze di Teseo e Ippolita.

Abbiamo quindi tre coppie vaganti in un bosco e un folletto che, in quanto folletto, ama comunque combinare scherzi e divertirsi alle spalle delle passioni umane.
Quindi prima che arrivi l’alba e il lieto fine, ne vedremo delle belle!

Il cast di “Sogno di una notte di mezza estate”

Sogno di una notte di mezza estate
Tutto il cast in scena

Livia Castiglioni (Titania – Ippolita), Angelo Di Figlia (Nick Bottom), Ermes Frattini (Lisandro), Silvia Giulia Mendola (Puck – Egeo), Dario Merlini (Teseo -Oberon), Erica Sani (Ermia), Matteo Sartini (Demetrio), Francesca Ziggiotti (Elena):Li presentiamo tutti insieme perché in effetti non c’è un protagonista; perché tutti sono sempre presenti in scena e quando non devono interpretare una parte fanno da supporto e servizio agli altri. Alcuni di loro interpretano due personaggi.
Lo spirito di questa commedia è risvegliare l’allegria e ben ci riescono gli attori in scena visto che sono loro i primi a divertirsi e lo rendono ben evidente agli spettatori.

Sottolineiamo in particolare Angelo Di Figlia che nella parte dell’attore Nick Bottom realizza momentidi grande bravura e contemporaneamente di gran divertimento.

Elisa Bertoli
Elisa Bertoli è Viola, il succo della viola del pensiero, lo spirito che con la danza crea l’incantesimo dell’amore

Danzatrice Elisa Bertoli. aggiunge a questa commedia il tocco elegante della danza.
L’azione magica del del fiore di viola viene infatti reinterpretata come se fosse un spirito fatato che aleggia, a comando, sugli esseri umani. Movenze fluide come se fossero parole arcane di un incantesimo.

Forse ti potrebbe piacere anche…
Peter Pan Leonardo Cecchi e Gioacchino Inzirillo

Adattamento teatrale e regia Silvia Giulia Mendola
Scene e costumi Mina Marea
Grafica Carlo Sabbatucci
Produzione PIANOINBILICO e Geco.B Eventi

MTM Teatro Leonardo  
dal 4/04/2024 al 7/04/2024
mercoledì/sabato ore 20.30 – domenica ore 16.30
Info e prenotazioni: biglietteria@mtmteatro.it – 02.86.45.45.45
Scarica l’App di MTM Teatro e acquista con un clic


La nostra recensione


Con Shakespeare fai sempre centro.
Questa commedia è molto nota e da molti rappresentata; infatti anche un anno e mezzo fa ne vedemmo un edizione.

In questa versione l’accento è posto soprattutto sull’allegria, sul divertimento e sul sogno come possibilità di essere ciò che si vuole.
In questa situazione quasi da parco dei divertimenti, c’è sempre la possibilità di rimediare, di tornare sui propri passi, di rimettere le cose a posto.

Sogno di una notte di mezza estate
Ancora Puck e Oberon che complottano

La scenografia usa tubi innocenti al posto degli alberi della foresta, due piani: quello della reggia, della realtà in alto. Quello del sogno della fantasia, ma anche del divertimento in basso nella foresta.

Qual è la tua reazione?
Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
0 Commenti

Rispondi

La tua mail non sarà resa pubblica.

© 2020 Dejavu. All Rights Reserved.

Torna a inizio pagina