In lettura
Interno Bernhard: MINETTI – Ritratto di un artista da vecchio. La nostra recensione
Scuro Chiaro

Interno Bernhard: MINETTI – Ritratto di un artista da vecchio. La nostra recensione

Minetti - ritratto di un artista da vecchio

Interno Bernhard: MINETTI – Ritratto di un artista da vecchio. – di Thomas Bernhard, traduzione Umberto Gandini, Teatro Strehler,

Interno Bernhard originariamente composto da due monologhi di Thomas Bernhard: Il riformatore del mondo e Minetti: ritratto di un artista da vecchio
Il primo doveva essere interpretato dal compagno teatrale da più di 40 anni Roberto Sturno, che avevamo apprezzato non molto tempo fa in Variazioni enigmatiche. Purtroppo è mancato improvvisamente nel settembre dell’anno appena trascorso e per tale motivo lo spettacolo è andato in scena ridotto ad un solo monologo.

Minetti: ritratto di un artista da vecchio
Talora strani personaggi si aggirano intorno a Minetti

La trama di “MINETTI – Ritratto di un artista da vecchio

Durante la notte di Capodanno, in un’anonima hall d’albergo, giunge un uomo anziano. E’ il celebre attore Bernhard Minetti, stanco e disilluso, convinto di avere un appuntamento con un importante direttore di teatro che vuole proporgli di tornare ad indossare per l’ultima volta i panni di Re Lear.

Minetti: ritratto di un artista da vecchio
Intorno al vecchio Minetti anonimi personaggi festeggiano il capodanno

In attesa di questo incontro va sfogliando i ricordi della sua vita. Si lascia andare a riflessioni sulla propria vita, sul mestiere di attore, su gli intrighi, le gelosie e le critiche del mondo del teatro.

Rivendica il suo odio per la letteratura classica (tutta ad esclusione di Re Lear!).
Esprime la sua amarezza per essere stato emarginato dal mondo del teatro per aver espresso questo suo giudizio sulla letteratura classica, ma anche su una società sempre più confusa e bugiarda e su un teatro spesso privo di senso.

Il cast di “MINETTI – Ritratto di un artista da vecchio

Glauco Mauri
Glauco Mauri è Bernhard Minetti

Glauco Mauri (Bernhard Minetti): chi meglio di Glauco Mauri poteva interpretare questo personaggio?
Sia perché si trova in una fase della vita (anagraficamente parlando) che è quella del personaggio e perché Re Lear è uno dei suoi cavalli di battaglia.
Proprio un paio di anni fa lo abbiamo visto su questo stesso palco in Re Lear.
Apparentemente un po’ svagato e perso, come spesso fanno gli anziani torna a ripetere le stesse cose. Eppure sempre battagliero, caparbio nelle posizioni che ha sempre sostenuto, anche se queste sono state causa della perdita del suo spazio nel mondo del teatro.

Stefania Micheli
Stefania Micheli: una donna sola. Uno dei pochi personaggi che interloquisce con Minetti

Altri interpreti: Stefania Micheli, Federico Brugnone, Danilo Capezzani, Francesca Trianni, Pietro Bovi, Giuliano Bruzzese.

Regia Andrea Baracco

Scene e costumi Marta Crisolini Malatesta
Musiche Giacomo Vezzani, Vanja Sturno
Luci Umile Vainieri
Produzione Compagnia Mauri Sturno


La nostra recensione


Un lungo dialogo, in fondo, con se stesso quello che Glauco Mauri/Minetti fa.
Per molti tratti questo monologo può dare l’impressione che sia una sorta di autobiografia.

Colpisce come pur parlando di anzianità , di viale del tramonto, non abbia un tono nostalgico o malinconico, bensì un tono duro, battagliero, polemico.
Nel flusso di coscienza di questo anziano attore non vengono risparmiati giudizi netti, impietosi e sarcastici su una società instupidita che non è solo quella dei tempi di Bernhard, ma appare straordinariamente vicina a quella odierna.


Info e biglietti

Teatro Strehler

MINETTI – Ritratto di un artista da vecchio

Forse ti potrebbe piacere anche…
Giullarate

dal 23/01/2024 al 28/01/2024

INFORMAZIONI BIGLIETTERIA

Biglietteria Teatro Strehler

Largo Greppi 1 – M2 Lanza
da lunedì a sabato: dalle 12.30 alle 18 | domenica e festivi: chiuso
Da un’ora prima dell’inizio dello spettacolo, la biglietteria è attiva esclusivamente per la recita in programma.


Informazioni e prenotazioni 02.21126116 – www.piccoloteatro.org

Qual è la tua reazione?
Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
0 Commenti

Rispondi

La tua mail non sarà resa pubblica.

© 2020 Dejavu. All Rights Reserved.

Torna a inizio pagina