In lettura
FULL MONTY: come reinventarsi la vita!
Scuro Chiaro

FULL MONTY: come reinventarsi la vita!

FULL MONTY
FULL MONTY

Fino al 17 novembre 2019 al Teatro della Luna!

  • LO SPETTACOLO
  • IMPRESSIONI
  • SCHEDA
LO SPETTACOLO

Gli spogliarellisti nostrani son tornati!

Sì, il famoso musical scritto da Terence McNally e musicato da David Yazbeck, tratto da un altrettanto famoso film del 1997, con l’adattamento italiano di Massimo Romeo Piparo, che racconta la storia di un originale riscatto sociale, è nuovamente in scena.

Nicola Vaporidis

Come è noto, al centro della commedia è la vicenda di un gruppo di disoccupati che per risolvere i loro problemi economici e non solo, decidono di diventare spogliarellisti, una nuova e nostrana versione di California Dream Men.

Massimo Romeo Piparo aveva già proposto questo spettacolo nel 2013.

Per celebrale il ventesimo anniversario, ripropone, un nuovo allestimento, per la prima volta ambientando la storia nell’italiana Torino che, dopo aver attirato con le sue grandi industrie persone da ogni angolo d’Italia nell’età dell’oro dell’occupazione, adesso fa i conti con la crisi economica e la fine di un’epoca.

Paolo Conticini

“Quando nel 1997 uscì il film The Full Monty veniva stigmatizzata attraverso la commedia una piaga della società di quell’epoca: la grande trasformazione dell’economia industriale con una conseguente perdita di milioni di posti di lavoro in tutta Europa. La disoccupazione sembrava un fulmine a ciel sereno con cui iniziare a fare i conti. Ebbene riproporre ancora oggi questo titolo ha il sapore amaro della presa d’atto che questi conti non sono ancora chiusi” 

M. R. Piparo

Una vita ed un salario da reinventare, i sei operai devono rimboccarsi le maniche, affrontare non solo la difficoltà di trovare un nuovo lavoro, ma anche tutte le fatiche per superare le timidezze, i sensi d’inadeguatezza, i sensi di colpa ed i pudori.

Alla fine però riusciranno a conoscere meglio se stessi, a ritrovare i valori dell’amicizia, dell’amore e della solidarietà

Luca Ward

Una storia divertente, una commedia e allo stesso tempo tanti riferimenti all’attualità dei nostri giorni.

“Il Musical, genere di intrattenimento popolare per eccellenza, corre a ricoprire il proprio ruolo di ‘specchio della realtà’ proponendo due ore e mezza di puro divertimento lascando riflettere lo spettatore su come a volte basti un’idea, una semplice idea, qualunque essa sia, per dare una svolta alla propria vita. . Ecco, se c’è un motivo per non perdere questa commedia ricca di sfumature è proprio la carica esplosiva di autostima e incitazione a reagire che trasmette”

M. R. Piparo

Senza contare che nel finale dello spettacolo, il gruppo dei disoccupati si esibisce in un seducente e allegro chiaroscuro  FULL MONTY, servizio completo.

“E speriamo che i fari sparati sul pubblico funzionino sempre al momento in cui rimarremo nudi. Sennò potrebbe essere imbarazzante”

Forse ti potrebbe piacere anche…
La signora del Martedì
Luca Ward
Gianni Fantoni
IMPRESSIONI

Gustoso spettacolo, con protagonisti in grande confidenza con il palcoscenico, anche Nicolas Vaporidis alla sua prima esperienza nel musical, ma perfettamente a suo agio ed esilarante nell’interpretare il timido, impacciato ed anche un po’ imbranato Marcello.

Paolo Conticini e Luca Ward, forse cantare non è il primo dei loro talenti, ma tutte le loro altre qualità artistiche sostengono egregiamente anche qualche incertezza canora.

Gianni Fantoni, un grande poliedrico dello spettacolo, con garbata autoironia mette generosamente al servizio dello spettacolo tutto se stesso.

Ottime le figure femminili, Laura Di Mauro, Elisabetta Tulli e Valentina Gullace, grandi protagoniste della commedia musicale italiana.

Due ore di divertimento assicurato, con qualche attimo per la riflessione sulle realtà odierne.

Jonis Bascir
SCHEDA

Produttore: PeepArrow Entertainment
Regista: Massimo Romeo Piparo
Autore: Terrence McNally, David Yazbeck
Adattamento di Massimo Romeo Piparo
Protagonisti: Luca Ward, Paolo Conticini, Nicolas Vaporidis, Gianni Fantoni, Jonis Bascir, Sebastiano Vinci, Laura Di Mauro, Elisabetta Tulli, Valentina Gullace, Tancredi Di Marco/Christian Roberto e Paila Pavese.
Orchestra dal vivo diretta da Emanuele Friello

Qual è la tua reazione?
Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

© 2020 Dejavu. All Rights Reserved.

Torna a inizio pagina