In lettura
Luca Argentero: dal Grande Fratello a DOC

Luca Argentero: dal Grande Fratello a DOC

luca argentero
luca argentero

Una lunga e ricca carriera cominciata dal Grande Fratello, ecco la storia di Argentero fino a DOC

GLI ESORDI

Chi dice che dal Grande Fratello escono solo personaggi trash sbaglia, e Luca Argentero ne è la prova lampante.

Argentero partecipa nel 2003 alla terza edizione del reality show in onda su Canale 5 e si aggiudica il terzo posto. Diviene subito un sex symbol (non è difficile capire perché) e posa come modello per alcuni calendari.

Risale al 2005 il suo esordio come attore, che svolterà il suo percorso e aprirà per lui luminose strade. È nella serie Carabinieri fino al 2007, e interpreta Marco Tosi.

IL CINEMA

Continua la sua carriera, migliorano sempre più le sue doti attoriali, e si avvicina al cinema. È del 2007 il primo grande film di cui fa parte: “Saturno Contro” (di Ferzan Ozpetek) che lo vede nei panni di Lorenzo, il fidanzato del protagonista (Pierfrancesco Favino).

Argentero è stato diretto da grandissimi registi, alcuni anche di fama mondiale: è stato Giovanni in “Mangia, prega, ama” diretto nientemeno che da Ryan Murphy (American Horror Story, Glee, Hollywood, Ratched, The Boys in the band e tanti altri). Accanto a lui nomi giganteschi tra cui Viola Davis, Julia Roberts, James Franco e Javier Bardem.

L’abbiamo visto poi in film italiani di grande successo come “Bianca come il latte, rossa come il sangue” (2013), meravigliosa storia d’amore tratta dall’omonimo romanzo di Alessandro D’Avenia, nei panni del professore. Ed anche in “Fratelli Unici” (2014) al fianco di Raoul Bova nei panni dell’eterno ragazzino Francesco. Ed ancora in “Poli opposti” (2015), “Vacanze ai Caraibi – Il film di Natale” (2015), “Il permesso – 48 ore fuori” (2017) fino a “Io, Leonardo” nei panni del genio Leonardo Da Vinci.

Una bellissima parentesi del percorso artistico di Argentero è il suo ultimo spettacolo in teatro: “È questa la vita che sognavo da bambino?”. Con la regia di Edoardo Leo, Argentero ha iniziato la tournèe dello spettacolo nel 2019 e l’ha dovuta interrompere causa Covid-19, ma ci sono già in programma nuovi appuntamenti per vedere Luca sulle tavole del palcoscenico.

LA TV

Argentero non ha però abbandonato la TV!

Oltre ad aver preso parte a programmi TV come Le Iene (nel 2011) ed Amici di Maria De Filippi (2013-2014) l’attore è tornato più volte a vestire i panni di alcuni dei protagonisti delle più amate serie Rai degli ultimi anni.

Ha interpretato il ruolo di Luca ne “La baronessa di Carini” (2007), è stato Tiberio Mitri in “Tiberio Mitri – Il campione e la miss” (2011), è stato anche il protagonista di “Ragion di Stato” con la regia di Marco Pontecorvo (2015; regista anche della fiction Rai Nero a metà) ed è poi stato tra i protagonisti di “Sirene” (2017).

DOC – NELLE TUE MANI

Per poi arrivare al ruolo che lo vedrà protagonista dei nuovi episodi di DOC – Nelle tue mani tutti i giovedì su Rai 1 per le prossime 7 settimane.

La serie è andata in onda per i primi nove episodi ad aprile 2020 ma le riprese sono state poi interrotte in seguito all’emergenza sanitaria che ha colpito il nostro Paese e il mondo intero. Tra la fine della primavera e l’inizio dell’estate i set sono stati riaperti, con le dovute precauzioni igienico-sanitarie, e sono stati conclusi i sette episodi mancanti che andranno in onda da stasera.

Argentero interpreta “DOC”, il Dottor. Fanti, un rinomato ed esperto primario che, a causa di un tragico (e accidentale?) incidente, perde 12 anni di memoria. Dimentica parti fondamentali del suo passato, e cerca di ricucirlo rattoppando qua e là ricordi sparsi che ogni tanto ritornano alla mente.

Riuscirà DOC a riconquistare il suo ruolo in ospedale? A riconquistare sua moglie? A riconquistare la fiducia di sua figlia?

Le risposte ci aspettano da stasera! Siete pronti?

Torna a inizio pagina