In lettura
A letto con Max!

A letto con Max!

A letto con Max

Laura Pausini, “Fatti sentire”… e lo ha fatto veramente! Recensione e scaletta del concerto al Palalottomatica di Roma.

Bentornati nella mia consueta rubrica “A letto con Max”.
Il 30 ottobre Laura Pausini è tornata per terminare il suo “Fatti sentire World Tour” a Roma con le ultime due date.Descriverlo emozionante è dire poco…
Ho avuto la fortuna di prendere il biglietto del parterre (davanti al palco) e di capitare esattamente a due metri dalla passerella.
Il concerto viene aperto da Federica Carta, molto brava e molto dolce: un’apertura che vede la ragazza esibirsi nei suoi brani più celebri con “Ti avrei voluto dire” e “Molto più di un film”.Una piccola premessa  prima di continuare: ci sono molte persone che la criticano, che hanno da ridire su qualsiasi cosa faccia e dica ma da fan posso soltanto consigliarvi una cosa, venite a vederla live perché solo così potrete capire veramente la sua essenza, la sua umiltà e la sua bravura.
Subito dopo arriva lei, LAURA!
Voce strepitosa e potente, distruttiva emotivamente per molti versi, apre il concerto con “Non è detto”.
La cantante romagnola ha regalato a tutti i fans di quella sera Lo Spettacolo!
Ha voluto rivivere alcuni dei suoi brani d’eccellenza in una scaletta ricca e mai noiosa:

“Non è detto”
“E.STA.A.TE”
“Primavera in anticipo (It Is My Song) / La mia risposta / Le cose che vivi”
“Frasi a metà”
“Incancellabile”
“Simili”
“Il coraggio di andare”
“Resta in ascolto”
“Lato destro del cuore / Non ho mai smesso / La solitudine”
“Fantastico (Fai quello che sei)”
“La soluzione”
“Come se non fosse stato mai amore”
“L’ultima cosa che ti devo / Ho creduto a me / Il caso è chiuso / Un’emergenza d’amore”
“Tra te e il mare”
“E ritorno da te”
“Le due finestre”
“Limpido / Benvenuto / Un progetto di vita in comune / Strani amori / Non c’è”
“Vivimi”
“Una storia che vale / Benedetta passione / Io canto”
“Nuevo”
“Invece no”
A letto con MaxÈ stata meravigliosa in ogni singola performance con la sua fantastica band e i suoi coristi, ringraziando per ogni singola emozione più e più volte noi fans per esserle sempre vicini e per sceglierla costantemente
Sempre una parola di conforto, della sana autoironia e piccole perle di saggezza dovute ad esperienza passate, Laura ci ha regalato una di quelle serate che resteranno impresse nella mente del pubblico per molto molto tempo.
E quello che dice, state tranquilli, lo porta a termine.Al Palalottomatica di Roma, Laura, si è Fatta Sentire!

Torna a inizio pagina