In lettura
SONO BRAVO CON LA LINGUA – La nostra recensione
Scuro Chiaro

SONO BRAVO CON LA LINGUA – La nostra recensione

Sono bravo con la lingua

“Sono bravo con la lingua “ scritto da Antonello Taurino e Carlo TuratiTeatro della Cooperativa.
Una storia di fonemi, idiomi, linguistica e computer è il sottotitolo che ci fornisce gli indizi per capire su quali tracce si muoverà lo spettacolo
Torna Antonello Taurino per due week end con uno spettacolo del 2020 che è sempre, anzi, ancor di più attuale.

La trama di “Sono bravo con la lingua

Un improbabile studioso italiano, docente di lingue antiche, stanco di lavori precari e mal retribuiti, stanco che il suo titolo di studio sia considerato poco più di zero, ha fatto domanda per essere assunto in una azienda hi-tech della Silicon Valley.

Sono bravo con la lingua
Antonello Taurino professore di lettere Antiche costretto a migrare

E’ in procinto di trasferirsi in un mondo per lui alieno, tra geni del computer e nuove tecnologie, per insegnare a parlare ai computer: dagli antichi idiomi e dalla ricerca delle radici delle parole alla sfida con le (limitate) capacità di apprendimento delle “intelligenze artificiali”, la linguistica computazionale, le “chatbot” e gli assistenti vocali.

Il tutto condito con una serie di curiosità divertenti sui diversi idiomi del mondo.

Il cast di “Sono bravo con la lingua

Antonello Taurino
Antonello Taurino autore, interprete e regista.

Antonello Taurino: Docente, attore e comico, nato a Copertino, Lecce, Laurea in Lettere Moderne e diploma in Conservatorio di Chitarra Classica.
E’ docente di Italiano e geostoria, formatore in contesti educativi e aziendali.
Taurino si trasferisce a Milano attorno al 2000, frequenta corsi presso diverse accademie di recitazione e i laboratori e il palco di Zelig, che lo porta sulla strada della stand up comedy.
Taurino, come di consueto, usa la comicità per fare quasi una lezione di linguistica.
Usa la sua esperienza di docente e la sua passione per la linguistica e i giochi di parole per illustrare concetti che potrebbero risultare astrusi e anche per istillare la passione nei suoi uditori per questo fatto quasi misterioso che è il linguaggio.

Regia di Antonello Taurino
Suono e luci Ivan Garrisi

Produzione Teatro della Cooperativa

Trailer

Teatro della Cooperativa

Sono bravo con la lingua

dal 30/012024 al 4/02/2024
dal 9 /02 al 11/02/2024

Info e biglietti

Via privata Hermada, 8
20162 Milano 02.6420761
Sito: www.teatrodellacooperativa.it
info@teatrodellacooperativa.it

Biglietteria
da martedì a venerdì 15.00 – 19.00
sabato 18.00 – 20.00 (nei giorni di replica)
domenica 15.00 – 16.30 (nei giorni di replica)
Il ritiro dei biglietti potrà essere effettuato fino a 30 minuti prima dell’inizio dello spettacolo. I biglietti sono acquistabili anche online sul circuito Vivaticket

Orari spettacoli (salvo diverse indicazioni):
mercoledì, venerdì e sabato ore 20:00
giovedì ore 19:30
domenica ore 17:00

Forse ti potrebbe piacere anche…
La pulce nell'orecchio

La nostra recensione


Qual è la differenza tra uno spettacolo di Antonello Taurino e una trasmissione di Alberto Angela?
Entrambe forniscono dati e conoscenza. La differenza è che Antonello Taurino arricchisce i suoi spettacoli di curiosità divertenti, di comicità e rende qualsiasi argomento leggero e alla portata di tutti.

Si parte dalle origini, dall’Homo Sapiens per giungere alle Chatbot, Siri o Alexa, macchine che devono “imparare” a parlare.

La conoscenza della lingua e del linguaggio a noi necessario per comunicare, scrivere, addirittura per pensare e descrivere il mondo, diviene una finestra per comprendere i nostri meccanismi cerebrali.

Taurino ci da ancora una speranza, secondo il suo parere, le “macchine pensanti” l’AI, non ci raggiungeranno mai. Infatti:

“Le macchine non riescono ad andare (per ora) oltre certe strutture del pensiero che nella lingua si riflettono. Imparano grammatica e sintassi, ma il contesto esterno sfugge loro, come sfugge l’ambiguità della parola e le sue sfumature, l’ironia e la metafora”

Tra l’ipotesi che la lingua influenzi il pensiero oppure che l’ambiente influenzi il linguaggio secondo il parere di Antonello Taurino la lingua è la miglior sintesi dell’ambiente.

Qual è la tua reazione?
Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
0 Commenti

Rispondi

La tua mail non sarà resa pubblica.

© 2020 Dejavu. All Rights Reserved.

Torna a inizio pagina