In lettura
NATALE IN CASA CUPIELLO – Omaggio al grande Eduardo originale e magico.
Scuro Chiaro

NATALE IN CASA CUPIELLO – Omaggio al grande Eduardo originale e magico.

Natale in casa Cupiello

“Natale in casa Cupiello” di Eduardo De Filippo-
spettacolo con attore cum figuris al Teatro Menotti

Per i 90 anni di Natale in casa Cupiello il Teatro Menotti presenta questo spettacolo che è una prima milanese.
Si tratta di una versione originale del classico di Eduardo De Filippo per un progetto a cura di Interno 5 e Teatri Associati di Napoli, con il sostegno della Fondazione De Filippo e Teatro Augusteo.

Lo spettacolo ha ricevuto il premio dell’Associazione Nazionale dei Critici di Teatro per la stagione 2023.

La trama di “Natale in casa Cupiello”

Natale in casa Cupiello
All’inizio una nenia natalizia e ombre cinesi

La storia è fedele al testo originale di Eduardo: l’attore Luca Saccoia si trasforma nel personaggio di ‘Tommasino’, che rivive e fa rivivere la tradizione del ‘Natale’.
Utilizzando i pupazzi come strumento, Tommasino dà vita a una rievocazione comica e tragica degli eventi familiari di quel Natale che ha segnato la sua vita e quella della sua famiglia.

Natale in casa Cupiello
Preparando il “Presepe”

Luca Cupiello, si sa, tiene in modo particolare alla tradizione del presepe per Natale, ci si dedica con tutto se stesso, ignorando quello che gli accade intorno, nella sua famiglia.
Non vuole vedere il figlio, sfaticato e “‘nu poco ladro”, il fratello brontolone che gira per casa, le figlia sposata, ma infelice e con un amante, la moglie che cerca ti tenere insieme tutti i pezzi.

Luca è convinto che la magia, la bellezza del presepe possa cancellare tutte queste fatiche e infelicità e riunire tutti felici.
In realtà proprio lui, nella sua incoscienza e distrazione dalle cose che accadono in famiglia, sarà la causa dello svelarsi di segreti familiari.
Si giungerà ad una conclusione più tragica di questo Natale che non quella immaginata da luca.

Il cast di “Natale in casa Cupiello”

Luca Saccoia
Luca Saccoia nella parte del grande Eduardo, ma anche di tutti gli altri personaggi!

Luca Saccoia: una prova d’attore veramente stupefacente! E’ lui da solo che da voce a tutti i personaggi/pupazzi che sono ini scena. Botte e risposte tra i diversi personaggi espresse tutte con naturalezza, passando dall’uno all’altro con cambi di voci e di caratterizzazioni effettuati con una velocità e immediatezza veramente sbalorditivi.

Ideazione Vincenzo Ambrosino e Luca Saccaia
Spazio scenico, maschere e pupazzi Tiziano Fario
Regia Lello Serao

Natale in casa Cupiello
Ecco i manovratori con le loro creature.

Manovratori: Salvatore Bertone, Paola Maria Cacace, Lorenzo Ferrara, Oussama Lardjani, Angela Dionisia Severino, Irene Vecchia
Formazione e coordinamento manovratori Irene Vecchia
Questo gruppo di giovanissimi manovratori (tra i 20 e i 25 anni) dimostrano una grandissima abilità nel movimentare in modo naturale e quasi “umano” le figure a loro affidate.
Una sintonia e sincronismo perfetti tra la movimentazione delle figure e i dialoghi tutti recitati da Luca Saccoia
Passano da un ruolo nascosto, nel primo atto dove i pupazzi compaiono e scompaiono attraverso delle aperture di una scenografia verticale.
Per poi passare nel secondo atto nel manovrare i pupazzi, posti intorno ad una tavola, a vista.
Infine nella terza scena i pupazzi non sono più attivi, ma osservano dall’alto, mentre i manovratori, seduti in semicerchio intorno al pupazzo di Luca, danno la voce ai diversi personaggi.

Luci Luigi Biondi e Giuseppe Di Lorenzo
Costumi Federica del Gaudio
Musiche originali Luca Toller
Assistente alla regia Emanuele Sacchetti
Realizzazione scene Ivan Gordiano Borrelli
Assistente di scena Giorgia Lauro
Fonica Mattia Santangelo
Datore luci Paco Summonte
Produzione Teatri associati di Napoli/Teatro Area Nord e Interno 5

Il trailer di “Natale in casa Cupiello

Teatro Menotti

Natale in casa Cupiello

dal 2/11/2023 al 5/11/2023

Forse ti potrebbe piacere anche…
LidOdissea

Sito web: www.teatromenotti.org

INFORMAZIONI BIGLIETTERIA
0282873611
biglietteria@teatromenotti.org


La nostra recensione


Uno spettacolo veramente originale e di grande bellezza ed impatto.
Non era semplice prendere tra le mani questo classico di Eduardo e metterlo in scena senza incorrere nel rischio di farne semplicemente una copia, se pur bella.

La scelta di farla diventare una sorta di monologo a più voci condotto da un unico attore con la presenza di questi pupazzi (ricordano un po’ i pupi siciliani) con le fattezze che ritraggono quelle degli attori originari, è veramente geniale.

Così come sono affascinanti e magiche le scelte scenografiche dall’inizio dove con ombre cinesi vengono proiettate le figure del presepe, per proseguire con tutto il primo atto dove sul un fondale che ricorda un calendario dell’avvento, si aprono finestre da cui parlano i pupazzi/personaggi.

Natale in casa Cupiello
Termina così la storia di “Lucariello”

La storia, lo spettacolo conosciuto, di persone semplici del popolo, delle fatiche e miserie quotidiane diventa una sorta di fiaba, di sogno.
Il presepe non è più solo quel mito che ogni anno costruisce Luca Cupiello, la scena e la storia stessa divengono un presepe vivente.

Qual è la tua reazione?
Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
0 Commenti

Rispondi

La tua mail non sarà resa pubblica.

© 2020 Dejavu. All Rights Reserved.

Torna a inizio pagina