In lettura
IL MOVIMENTO DEL NULLA – Così assurdo che potrebbe essere vero!
Scuro Chiaro

IL MOVIMENTO DEL NULLA – Così assurdo che potrebbe essere vero!

Il movimento del Nulla

“Il movimento del Nulla” di e con Gene Gnocchi al Teatro Parenti.
Spettacolo strutturato in tutto e per tutto come la convention politica, la nascita di un nuovo partito.

Il titolo dello spettacolo mi ha richiamato alla mente un evento del primo dopo guerra.
Nacque nel ’44 un giornale, fondato da Guglielmo Giannini, “L’Uomo qualunque” intorno al quale nel ’45 sorse prima un movimento e poi un partito che era “Fronte dell’Uomo Qualunque” che in una modalità adeguata a quei tempi esprimeva lo stesso sentimento di questo spettacolo.

Questo è il giornale dell’uomo qualunque, stufo di tutti, il cui solo, ardente desiderio, è che nessuno gli rompa le scatole.

Guglielmo Giannini
Fronte dell'uomo Qualunque partito nato nel '45
Fronte dell’Uomo Qualunque – Partito nato nel ’45.

La trama di “Il movimento del Nulla”

Si tratta di un monologo che vuole essere una vera e propria convention, la nascita di un nuovo partito.
Ci sono le bandiere, ci sono i gadget, le magliette con gli slogan.
C’è anche un inno da scegliere!
Gene li fa ascoltare entrambi, naturalmente sono parodie di ben noti inni di partiti ben noti(!), e poi invita il pubblico ad esprimere il proprio voto.

Già lo slogan con cui si presenta il partito:

Non manterremo le promesse, ma noi ve lo diciamo prima.

ci da l’idea della, diciamo così, “linea di partito”!

Movimento del nulla
Come ogni buon partito non potevano mancare le magliette con slogan solo apparentemente assurdi.

Quindi, così argomenta Gene Gnocchi, se il proprietario di reti televisive è diventato premier, se uno dei più grandi comici è divenuto capo di un movimento che ha acquisito sempre più importanza, perché lui non dovrebbe candidarsi alla carica di presidente?

Così, partendo da un raduno che paragona a quello della Leopolda di Renzi, da il via alla nascita di un partito che si pone come scopo di spazzar via anche tutto quello che la pandemia e la crisi energetica non sono riuscite ad eliminare.
Si prefigge di fare una tabula rasa per lasciare alle nuove generazioni un foglio bianco.

Il cast di “Il movimento del Nulla

Gene Gnocchi
Gene Gnocchi for President!

Gene Gnocchi: comico, cabarettista, conduttore televisivo, cantante e scrittore si candida per diventare presidente.
Con il suo stile prevalentemente pacato senza giri di parole dichiara delle nude verità, realtà che normalmente vengono mascherate da grandi giri di parole, come appunto “non manterremo le promesse, ma ve lo diciamo prima”.

Diego Cassani
Diego Cassani nei panni del nipote di Super Mario accompagna con la chitarra Gene Gnocchi.

Diego Cassani: nei panni di un improbabile nipote di Super Mario Bross, cioè Super Ugo. Si rivela chitarrista di valore, 4 anni con i Pink Floid, passato a fare l’idraulico montatore di box doccia (perché a fare il chitarrista non si guadagna!).
Accompagna in alcuni momenti Gene Gnocchi con alcuni virtuosismi.

Spettacolo di Gene GnocchiLuca FoisMassimo Bozza e Cristiano Micucci

Produzione International Music and Arts / Teatro Franco Parenti

Il Trailer di “Il movimento del Nulla


La nostra recensione


Divertente! Sicuramente molte risate, tante!
Anche se purtroppo il retrogusto è sempre amaro, molto amaro!
Lo stile è quello politicamente scorretto.
Meglio, più che scorretto direi che Gene Gnocchi, sottolineando con chiarezza lo scarso, se non assente senso civico che contraddistingue la maggioranza dei politici (ma sotto sotto anche il nostro), dichiara a chiare lettere quello che troppo spesso è il sotto testo delle proposte e promesse che vengono fatte.
Quindi politicamente scorretto, ma non più scorretto di molte figure politiche del nostro emiciclo!

Forse ti potrebbe piacere anche…
Il figlio
Gene Gnocchi
Gene Gnocchi nel suo spettacolo – comizio -convention.

E così lui dichiara candidamente che per aderire al partito bisogna pagare “Siamo contro i finanziamenti pubblici, ma quelli privati sono ben accetti!”

Soltanto grazie al Nulla chi verrà dopo di noi potrà ricostruire!

Una affermazione che ci ha fatto sorridere, anche ridere, ridere perché sembra sempre più avvicinarsi alla verità. Forse è un riso isterico!

Dove vedere “Il movimento del Nulla

“Il movimento del Nulla” al Teatro Parenti Sala A
dal 21/02/2023 al 26/02/2023

Sito web: www.teatrofrancoparenti.it

INFORMAZIONI BIGLIETTERIA
Biglietteria
via Pier Lombardo 14
02 59995206
biglietteria@teatrofrancoparenti.it

Qual è la tua reazione?
Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
0 Commenti

Rispondi

La tua mail non sarà resa pubblica.

© 2020 Dejavu. All Rights Reserved.

Torna a inizio pagina