In lettura
IL CALAMARO GIGANTE – Non c’è sogno che sia irrealizzabile.
Scuro Chiaro

IL CALAMARO GIGANTE – Non c’è sogno che sia irrealizzabile.

Il calamaro gigante

Il calamaro gigante dal romanzo omonimo di Fabio Genovesi al Teatro Manzoni, adattamento di Fabio Genovesi, Angela Finocchiaro e Bruno Stori.

Si tratta di un incontro, un mescolare le carte, tra quello che è la trama, il contenuto del libro di Genovesi Il calamaro gigante e la storia, la vita fatta di preoccupazioni e ansie di una donna moderna.

La trama di “Il calamaro gigante “

Angela sta tornando a Milano per la cena dell’ufficio, ma il rientro dei vacanzieri dal mare la blocca in coda verso Roncobilaccio. Angela maledice tutta quella gente, maledice pure il mare da cui tornano.

Ha ancora la bocca aperta, quando un’onda impossibile, venuta chissà da dove, la porta via, travolgendo e stravolgendo la sua vita.

Il calamaro gigante
Angela e Montfort si ritrovano anche sui ghiacci e sotto la neve

In un vortice che la porta in un altrove spaziale e temporale, si ritrova in mezzo alle onde di un mare dove l’unico essere vivente è uno strano uomo su una zattera? scialuppa? Un uomo di nome Montfort, di un altra nazione, del ‘800 che cerca e vuole dimostrare l’esistenza del calamaro gigante.

Prende il via così uno strano viaggio, o forse un sogno, tra l’assicuratrice Angela e il ricercatore Montfort, inseguendo sogni, esseri che non esistono, ma forse si, storie incredibili, ma vere.

Il cast di “Il calamaro gigante”

Angela Finocchiaro
Angela Finocchiaro è una assicuratrice ansiosa

Angela Finocchiaro: Angela è… Angela, una donna moderna, che cerca di farsi largo e guadagnarsi il suo posto tra tanti che “sgomitano”. L’ansia è ciò che la caratterizza. Dopo aver abbandonato i sogni della giovinezza, oggi il suo obbiettivo è mettere a punto una polizza assicurativa che copra “tutto”!
In questo strano viaggio-fiaba con il signor Montfort riscoprirà momenti della fanciullezza, storie belle che le raccontava la nonna. Riscopre la bellezza delle storie e dei sogni.

Bruno Stori
Bruno Stori è il signor Montfort

Bruno Stori (Pierre Denys de Montfort-Don Francesco Negri): per la maggior parte dello spettacolo Pierre Denys de Montfort, uno zoologo naturalista che insegue la sua passione per il mondo animale, in particolare i molluschi.
Questa sua passione, la ferma convinzione dell’esistenza del calamaro gigante (o kraken) lo porterà a cercare di dimostrarne ad ogni costo l’esistenza a costo di perdere sia la credibilità che il lavoro.

Per un breve tratto sarà anche don Francesco Negri, un prete ed esploratore che per primo raggiungerà Capo Nord. Un altro personaggio che si è lasciato guidare dai suoi sogni.

E con: Gennaro Apicella (Richard Owen), Silvia Biancalana, Marco Buldrassi, Simone Cammarata, Sofia Galvan, Stefania Menestrina, Caterina Montanari, Francesca Santamaria Amato

Drammaturgia: Roberto Aldorasi, Alessio Boni, Marcello Prayer e Francesco Niccolini

Regia Carlo Sciaccaluga
Musiche Rocco Tanica e Diego Maggi
Scene e costumi Anna Varaldo
Disegno luci Gaetano La Mela
Video Robin Studio
Ideazione creature marine Alessandro Baronio
Costumi Quindi Cooperativa Sociale e di Comunità Nanina
Direttore di allestimento Daniele Donatini
Assistente regia Silvia Biancalana


La nostra recensione


Spettacolo originale e affascinante.
Fiaba? Sogno? Cronaca? Un po’ di tutto questo!
Lo spettatore, come Angela, si ritrova disorientato nel tempo e nello spazio. Sballottato tra i secoli; colpito da notizie ed immagini tra cui è difficile comprendere ciò che sia ricordo, da leggenda o fiaba, sogni o premonizioni del futuro.

Questa meravigliosa fiaba-sogno è realizzata grazie alla sempre strepitosa Angela Finocchiaro, che in questa parte di imbranata, ansiosa è sempre esilarante (forse perché tutte ci sentiamo un po’ come lei!) e ad un altrettanto valido Bruno Stori, classico uomo completamente immerso e trascinato dalle sue intuizioni o sogni.

Il calamaro gigante
Angela “parla” con la sua nonna

Gli altri elementi che contribuiscono a questa atmosfera fiabesca ed onirica sono indubbiamente tutti gli altri interpreti, tra attori, ballerini, performer e giocolieri che letteralmente creano intorno ai due personaggi principali.

Creano con coreografie, con cori, e muovendo lunghi teli che divengono vele, onde, montagne innevate, tende.
Infine ultimo tocco fiabesco alcuni video proiettati con un effetto tra le ombre cinesi ed il fumetto, nei momenti in cui Angela ricorda momenti dell’infanzia, soprattutto quando dialoga con la nonna.

Forse ti potrebbe piacere anche…
FRA' - San Francesco, la superstar del Medioevo

Dove vedere “Il calamaro gigante

Il calamaro gigante” al teatro Manzoni.

13/02/2024al 25/02/2024

Sito web: www.teatromanzoni.it/manzoni/

INFORMAZIONI BIGLIETTERIA

Biglietteria | Teatro Manzoni

V. A. Manzoni, 40 – Milano 
Infoline 02 7636901
Per informazioni e prevendita telefonica con pagamento con carta di credito:
lunedì – venerdì 9:00 – 18:00

Orari biglietteria durante la stagione teatrale
Lunedì-sabato: 12:30 – 19:00
La biglietteria è aperta anche 45 minuti prima di ogni spettacolo.

Qual è la tua reazione?
Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
0 Commenti

Rispondi

La tua mail non sarà resa pubblica.

© 2020 Dejavu. All Rights Reserved.

Torna a inizio pagina