In lettura
CenerentoQUA CenerentoLA – Storia di suoni, musiche e partecipazione- La Zia Elena a Teatro!
Scuro Chiaro

CenerentoQUA CenerentoLA – Storia di suoni, musiche e partecipazione- La Zia Elena a Teatro!

CenerentoQUA CenerentoLA

“CenerentoQUA CenerentoLA” al Café Rouge – Teatro Parenti nei giorni 11 -12 marzo 2022. Una produzione AsLiCo.

Il Café Rouge del Teatro Parenti è uno spazio che ospita spesso delle forme di spettacolo originali e nuove.

Non molto tempo fa vi avevamo assistito ad uno spettacolo in realtà virtuale, “Così è (o mi pare)”, in questa occasione si tratta invece di uno spettacolo che mescola mimo, musica e fiabe dedicato a dei piccoli spettatori.
Ma proprio piccoli!
Infatti è pensato per bambini dai 0 ai 36 mesi!

Poteva la zia Elena non andare a sperimentare di persona questa stuzzicante proposta?

No, ovviamente! Infatti eccomi pronta per la prima rappresentazione del mattino di venerdì 11, alle 9,15, perché si sa i bimbi sono mattinieri!

La trama di “CenerentoQUA CenerentoLA”

CenerentoQUA CenerentoLA
Così il musicista accoglie i piccoli spettatori al Café Rouge del Parenti.

Veniamo accolti nella sala, attrezzata apposta per i piccoli con tappeti e cuscini, dal musicista, un simpatico giovane con la fisarmonica che ci introduce e fa accomodare bimbi e mamme.

La classica storia di Cenerentola è un po’ rivisitata.
Siamo in un bosco, c’è una bimba, ci sono due bambini (rappresentati con dei legni, come burattini), c’è un padre, il musicista.
Questa bimba è in ammirazioni dei due bambini, vorrebbe essere come loro, fare come loro, ma c’è un padre che dice “No, no, no”.

Ci sono regole altre cose che ci si aspetta che lei faccia, ma non si sente soddisfatta.

Ed è nel bosco che scopre la musica, la musica degli uccellini, la musica della pioggia, la musica di piccoli strumenti che le permettono di capire che le diversità se suonate in armonia danno luogo a belle melodie.

Il cast di “CenerentoQUA CenerentoLA”

Francesca Tripaldi
Francesca Tripaldi attrice, mimo e anche cantante di “CenerentoQUA CenerentoLA”.

Francesca Tripaldi: è la giovane Cenerentola, con una aspetto un po’ da giovane boy scout, che guarda tutto con curiosità e meraviglia.

Paolo Camporesi suona la fisarmonica in CenerentoQUA CenerentoLA
Paolo Camporesi con la sua Fisarmonica accompagna la giovane CenerentoLA.

Paolo Camporesi: il musicista, alla fisarmonica, dialoga con i bimbi e con CenerentoLA attraverso le melodie del suo strumento. Melodie che sono tratte dalla Cenerentola di Rossini.

Le impressioni di zia Elena

Prima di tutto, entusiasta di questa proposta pensata per i piccolissimi.

CenerentoQUA CenerentoLA
I bimbi attenti durante lo spettacolo “CenerentoQUA CenerentoLA”.

E’ vero che si utilizza la musica, le nenie, le ninna nanne, le filastrocche con i bimbi fin dai primi giorni di vita e quindi potrebbe sembrare una cosa scontata, ma non lo è.
Qui si tratta di uno spettacolo pensato e strutturato precisamente per loro.

Forse ti potrebbe piacere anche…
Selene Calloni Williams

L’uso del mimo, dell’espressioni facciali, ma anche di tutto il corpo, fondamentali per dei bimbi che potrebbero non aver ancora sviluppato il linguaggio.
Comunque per loro il non verbale è fondamentale per la comunicazione.

L’uso di ritmi, di giochi di coordinazione, li coinvolge e li diverte.

E la musica, la musica fa da punteggiatura, commenta gli stati d’animo.

Spettacolo nello spettacolo: osservare i bambini attenti, affascinati coinvolti dalla musica.
Capaci di stare fermi (quasi fermi) e silenziosi (anche qui, quasi silenziosi) per quasi un’ora!

Café Rouge – Teatro Parenti

Sito webwww.teatrofrancoparenti.it

INFORMAZIONI BIGLIETTERIA
Biglietteria
via Pier Lombardo 14
02 59995206
biglietteria@teatrofrancoparenti.it


La nostra recensione


Pro

E' proprio vero che la musica è il linguaggio primordiale e che tutto è musica.

Queste forme di spettacolo di solito, se vengono fatte, vengono fatte nei luoghi di ritrovo dei bambini, negli asili. Molto bella l'idea invece di organizzare il luogo teatro apposta per accogliere i bimbi con le loro mamme (o papà) e anche con le carrozzine.

Un'esperienza nuova frequentare il teatro di mattina.

Contro
Qual è la tua reazione?
Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
0 Commenti

Rispondi

La tua mail non sarà resa pubblica.

© 2020 Dejavu. All Rights Reserved.

Torna a inizio pagina