In lettura
“LA DIVINA COMMEDIA OPERA MUSICAL” raccontata da uno dei protagonisti: Leonardo Di Minno.
Scuro Chiaro

“LA DIVINA COMMEDIA OPERA MUSICAL” raccontata da uno dei protagonisti: Leonardo Di Minno.

La divina Commedia - Opera Musical

La Divina Commedia Opera Musical, l’acclamato kolossal, che nelle passate stagioni ha incantato i principali teatri italiani con ripetuti sold out, si rianima di nuova potenza e straordinaria bellezza. 

Inferno, Purgatorio e Paradiso: proiezioni immersive in 3D inondano il pubblico e lo immergono nell’immensità sublime che solo il padre della lingua italiana ha saputo creare nelle tre cantiche. 

E in questo viaggio teatrale, dove la tecnologia è elemento essenziale della narrazione, tutti gli spettatori, anche i più giovani, possono ammirare, comprendendola appieno, la grandezza del Sommo Poeta. 

Per la regia di Andrea Ortis, che assieme a Gianmario Pagano ha curato anche i testi, con le musiche composte da Marco Frisina.

Quattro chiacchiere con Leonardo Di Minno

Come ci si pone davanti all’arduo compito di essere uno dei protagonisti di un capolavoro universale portato in Musical?
Lo si fa nel modo più classico. Io credo paradossalmente che più il testo è importante più diventa facile entrare in contatto con i personaggi perché semplicemente sono scritti meglio.
Dal mio punto di vista migliore è lo scritto più è facile capirlo.
Non dico che la Divina Commedia sia un testo leggero, semplice o di facile apprendimento, ma proprio perché non lo è, e ha bisogno di una spiegazione per essere compresa, devi studiarla tanta per entrarci a fondo venendo a contatto con personaggi su cui trovi moltissime informazioni.

Come ti ritrovi nel personaggio di Ulisse, come lo hai lavorato?
Dal punto di vista scrittura e narrazione, l’Ulisse di Dante va oltre quello di Omero.
Se ci basassimo solo sull’Odissea non lo capiremmo ed è quindi (se non conosci la Divina Commedia) un Ulisse inedito.
È comunque un viaggiatore, un leader e questo è un punto in comune con la maggior parte dei personaggi che ho fatto, ad esempio il Principe di Verona in Romeo e Giulietta.
Sono diventato uno “specialista nel comandare folle” in modi tra loro differenti.
Da Principe in modo più poliziesco/giuridico, da Clopin più come leader idealista e qui come manipolatore.

In questa messa in scena della Divina Commedia, la tecnologia ha un ruolo importante anche a livello narrativo. Secondo te questa può essere una nuova ricetta vincente per avvicinare i giovani e non solo a questo capolavoro dantesco spesso ritenuto… pesante?
La tecnologia credo sia il motivo per cui questo spettacolo diventa un po’ più “snello” e fa brillare alcune cose un po’ di più.
La narrazione aiuta tantissimo perché se parti dal volgare un conto è leggerlo, un conto e vedere due persone che interagiscono.
Se mi penso ragazzino, studente delle medie, penso che questo spettacolo potrebbe essere un riassunto in musica che potrebbe tornarmi utile per lo studio.
Dal punto di vista didattico penso sia uno spettacolo davvero efficace.
Diciamo quindi che, se sei un appassionato di Dante è un Opera da vedere, e se lo approcci da “persona comune” credo sia uno spettacolo che ha delle arie molto belle e penso di poter dire uno dei meglio scritti della storia in generale.
In qualcuno dei personaggi ti ci ritrovi sempre!

Forse ti potrebbe piacere anche…
I maneggi per maritare una figlia

Leonardo Di Minno, sui banchi di scuola, che rapporto ha avuto con la Divina Commedia?
Io, come credo tutti i ragazzini, mi sono molto affezionato all’Inferno tralasciando il Purgatorio e il Paradiso.

Tra tutti i personaggi di questo spettacolo quale, a parte i tuoi, ti travolge di più e in cui ti ritrovi di più?
Purtroppo stiamo parlando si uno spettacolo in cui in ogni personaggio c’è il peccato che ti appartiene.
Da padre vengo coinvolto molto da Ugolino, non come omicida ma dal punto della responsabilità che ci si assume verso i suoi figli.

Personaggi e Interpreti

Dante: Antonello Angiolillo
Virgilio: Andrea Ortis
Beatrice: Myriam Somma
Caronte/Ugolino/Cesare/San Bernardo: gipeto
Francesca/Matelda: Valentina Gullace
Pier delle Vigne/Arnaut: Daniel Antonio Sorrentino
Ulisse/Catone/Guido Guinizzelli: Leonardo Di Minno
Pia de’ Tolomei/La Donna: Sofia Caselli
Giancarlo Giannini: Voce Narrante

Il Tour 2024

  • dal 25 al 27 gennaio 2024: SENIGALLIA Teatro La Fenice
  • dal 30 gennaio al 4 febbraio 2024: MILANO TAM Teatro Arcimboldi 
  • dal 13 al 25 febbraio 2024: ROMA Teatro Brancaccio
  • dal 29 febbraio al 3 marzo 2024: TORINO Teatro Alfieri
  • dal 7 al 9 marzo 2024: CATANZARO Teatro Politeama

Il trailer di “La Divina Commedia – Opera Musical”.

Qual è la tua reazione?
Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
0 Commenti

Rispondi

La tua mail non sarà resa pubblica.

© 2020 Dejavu. All Rights Reserved.

Torna a inizio pagina