In lettura
GINA LOLLOBRIGIDA – Un’icona del cinema italiano esce di scena

GINA LOLLOBRIGIDA – Un’icona del cinema italiano esce di scena

Gina Lollobrigida muore all'età di 95 anni

Gina Lollobrigida, per tutti “la Lollo” è morta ieri 16 gennaio all’età di 95 anni.

Gina Lollobrigida è stata una delle più grandi interpreti del cinema italiano, ma non solo.
Nata a Subiaco, in provincia di Roma, si trasferisce, giovanissima, con la famiglia a Roma dove inizia a studiare all’Istituto delle Belle Arti.
Prestissimo comincia a posare per fotoromanzi e viene poi convinta a presentarsi a Miss Roma ed in seguito partecipa a Miss Italia dove si classificherà terza.

Gina Lollobrigida - La Bersagliera
Gina Lollobrigida, al secolo la Bersagliera.

Da qui inizierà una carriera straordinaria.
Appena diciasettenne interpreta il ruolo di Corinna nella commedia Santerellina di Eduardo Scarpetta.
Molti ruoli anche secondari in diversi film fino a Fanfan la Tulipe di Christian-Jaque che vinse l’Orso d’argento al Festival di Berlino e che la consacrò star in Francia.

In Italia viene diretta da tutti i più grandi registi: Alberto Lattuada, Vittorio De Sica, Mario Monicelli, Pietro Germi, Alessandro Blasetti e Mario Soldati.

Gina Lollobrigida e Vittorio de Sica
Gina Lollobrigida e Vittorio De Sica insieme in “Pane amore e fantasia” e nel seguito “Pane amore e gelosia”.

Due saranno i film che la consacreranno nel cuore di tutti gli italiani: Pane, amore e fantasia e Pane amore e gelosia, entrambi diretti da Luigi Comencini con Vittorio De Sica.

In questi film interpreta il personaggio di una ragazza audace e fiera che sa difendersi dalle proposte troppo azzardate degli uomini, tanto che è soprannominata “La Bersagliera” e, per tutti gli italiani, rimarrà la Bersagliera!
Per l’interpretazione di questo film Gina verrà premiata con il Nastro d’Argento.

Gina Lollobrigida sarà attrice veramente internazionale, oltre ad aver lavorato con i più importanti registi francesi, lavorerà anche a Hollywood, con John Huston, Carol Reed, King Vidor, Melvin Frank, Robert Z. Leonard e al fianco di attori come Rock Hudson, Tony Curtis, Burt Lancaster, Sean Connery, Errol Flynn, Humphrey Bogart.

Gina lollobrigida e Sean Connery
La Lollobrigida ha recitato accanto ad attori internazionali. Qui la vediamo con Sean Connery.

Tantissimi sono stati i riconoscimenti che ha ricevuto: un Golden Globe per il film Torna a settembre, 7 David di Donatello, 2 Nastri d’Argento e una candidatura ai Bafta per “Pane Amore e Fantasia”.

In seguito “la Lollo” dirada gli impegni cinematografici, non per mancanza di ruoli, ma perché inizia una seconda carriera come fotoreporter, la fotografia è infatti una sua grande passione.

Gina Lollobrigida fotografa
Gina Lollobrigida e un suo altro grande amore: la fotografia.

Anche in questo nuovo ruolo raggiungerà una serie di grandi nomi, infatti immortalerà tra gli altri, Paul Newman, Salvador Dalí, Henry Kissinger, David Cassidy, Audrey Hepburn ed Ella Fitzgerald ed anche Fidel Castro.

Gina Lollobrigida scultrice
Gina Lollobrigida è stata anche scultrice, molto apprezzata.

Si dedicherà anche alla scultura (ricordate aveva cominciato i suoi studi all’Istituto di Belle Arti?) con esposizioni in tutto il mondo come Cina, Francia, Spagna, Qatar, Stati Uniti d’America e Russia.

L’ultima apparizione di Gina in televisione, nuovamente con la regia di Luigi Comencini, è nello sceneggiato Pinocchio nella parte della Fata Turchina.

GIna Lollobrigida
La Lollobrigida è la Fata Turchina nello sceneggiato italiano Pinocchio di Luigi Comencini.

Infine è comparsa anche nel 1984 nel celebre serial statunitense Falcon Crest in cui, a quasi 60 anni, ballò la tarantella guadagnandosi una candidatura al Golden Globe per la miglior attrice non protagonista in una serie.

Come si vede una vita ricca, Gina Lollobrigida non si è limitata ad esprimersi in un solo ambito artistico, ma ha spaziato con successo su diversi fronti.

Chissà ora cosa si inventerà lassù, dove si ritroverà con tanti amici e colleghi!

0 Commenti

Rispondi

La tua mail non sarà resa pubblica.

Torna a inizio pagina