In lettura
DAMIANO MULINO: “Flower Power” il nuovo singolo ci tuffa con modernità nel magico mondo degli anni ’60. Intervista esclusiva. 

DAMIANO MULINO: “Flower Power” il nuovo singolo ci tuffa con modernità nel magico mondo degli anni ’60. Intervista esclusiva. 

Damiano Mulino

In questo momento storico mi sembrava doveroso proporre qualcosa di leggero ma che abbia allo stesso tempo un sound d’impatto e diverso dagli ultimi tempi.

Damiano Mulino

DAMIANO MULINO è tornato con “Flower Power” e ci ha fatto ballare per un’intera estate!!!

Il nuovo singolo del cantautore e polistrumentista pugliese Damiano Mulino, scritto e prodotto dallo stesso artista che, dopo i singoli “Un bacio alla francese”, “Cinema All’aperto” e “Ti porterò a ballare” (singolo che entrò in classifica Earone per oltre 20 settimane e nella Top 100 dei brani italiani più suonati nell’anno 2019) ritorna con una nuova hit dal titolo “Flower Power”.

La cover di Flower Power
La cover di “Flower Power” di Damiano Mulino.

Il brano, pubblicato racconta la storia di due persone tra loro sconosciute che, quasi fortuitamente, riescono a ritrovarsi all’inizio di una nuova e indimenticabile estate. Un sound che richiama gli anni 60/70 tipici del twist e rock and roll, ma rivisitato in una chiave moderna.

Conosciamo meglio Damiano Mulino

Damiano Mulino, leccese, classe 1991.
Si appassiona alla musica in tenera età, tanto da iniziare a comporre e scrivere le sue prime canzoni, diventando successivamente un polistrumentista autodidatta. Inizia a far conoscere la sua musica pubblicando diversi singoli, sia come cantautore che come autore e compositore, collaborando con artisti italiani come Benji e Fede , Fred De Palma e condividendo il palco con artisti come Alex Britti, Boomdabash, Ermal Meta e molti altri.
Attualmente a lavoro per il suo album oltre che come autore e produttore per diversi artisti ed etichette italiane.

Quattro chiacchiere con Damiano Mulino.

Parliamo subito del tuo ultimo brano “Flower Power” che ci è piaciuto davvero tantissimo e che ci riporta molto al mondo dei film”Sapere di sale”.
Grazie lo prendo come uno splendido complimento.

Nasce quindi spontanea la domanda: come mai un ragazzo giovane come te decide di tuffarsi in quel mondo magico anni ’60 andando molto contro corrente?
Sono molto amante di quell’epoca fino agli inizi anni ’80 anche se non l’ho vissuta. Io ho conosciuto la musica di Tenco un po’ tardi ma da quel momento mi si è aperto un mondo che ho voluto musicalmente approfondire anche in tutte le sue contaminazioni. Si sentiva che quella era musica molto vissuta e fatta da chi la sapeva fare.
Nell’arrangiamento del mio brano abbiamo voluto ritrovare quelle sonorità, non è stato facile ma ci siamo molto divertiti a farlo.

Anche con il video dove si parla di un amore fresco, sognante, sei andato a riattingere al passato, uscendo rispetto ad altri colleghi dal mondo pandemico e tornando a fare musica per uscire dal buio.
Assolutamente si. Paradossalmente il video l’ho girato in un posto dove ho passato tutta la mia infanzia. Trovare le stesse persone che avevo lasciato è stato molto bello e molto stimolante ricevendo anche un’accoglienza immensa. Mi sono trovato al momento giusto nel posto giusto.

L’ispirazione per “Florer Power” ti è venuta vedendo delle persone non più giovani ballare il twist. Secondo te i ragazzi di oggi avrebbero bisogno di tornare a ballarlo?
Ma per forza, bisogno un po’ fare un reset acustico. La leggerezza musicale di quegli anni passati ha un messaggio molto più positivo rispetto a quella di oggi.
Prima i brani considerati “leggeri” avevano comunque un messaggio a tratti anche riflessivo, mentre oggi quelli super leggeri cantati da migliaia di persone se vengono “scanditi” fanno dire: cosa mi è rimasto?

Damiano Mulino
Damiano Mulino innamorato degli anni ’60.

Tu sei autore e anche produttore non solo per te ma anche per altri. Che differenza trovi quando scrivi per te stesso rispetto a quando lo fai per altri? Dove ti trovi più a tuo agio?
Sicuramente quando lavoro sui miei brani perché ho un po’ meno responsabilità. Scrivo quello che sento e provo al di la di qualsiasi fattore esterno.
Quando scrivo per un altro artista c’è sempre una ricerca del suo stato d’animo per realizzare qualcosa che lui senta proprio.

Il mood di “Flower Power” è solamente estivo o Damiano rimarrà in questa scelta musicale?
Sicuramente richiamerò qualcosa del genere perchè essendo una persona solare sono legato in musica all’uso di tonalità maggiori. Ma non ti nego che ci saranno altri brani molto differenti.

Ci aspettiamo anche l’arrivo di un Album?
Sì, sto lavorando al disco che è già a buon punto e spero possa uscire presto.

Così innamorato degli anni ’60-’70. Se potessi esaudire un tuo desiderio con chi vorresti duettare di quell’epoca?
Senza ombra di dubbio Luigi Tenco perché è un gigante della musica e i suoi testi sono praticamente attuali.

Il video di “Flower Power” di Damiano Mulino.

Il video di “Flower Power” nasce da un’idea dello stesso Damiano ed è diretto da Giorgio Gabe. La produzione è targata Shake Up Studio, una nuova realtà discografica che vanta diverse collaborazioni italiane ed estere (del quale lo stesso Damiano è Owner).

Torna a inizio pagina