In lettura
Human: il mondo dentro di noi – Conoscere meglio il nostro corpo.

Human: il mondo dentro di noi – Conoscere meglio il nostro corpo.

Human: il mondo dentro di noi

Human: il mondo dentro di noi” è una docuserie di tipo scientifico divulgativo presente su Netflix dal 4 giugno.
Si tratta di una serie di documentari narrati da Jad Abumrad (noto conduttore radiofonico e produttore), che esamina alcuni aspetti del corpo umano e le nuove scoperte della scienza.
Direi un incrocio tra le trasmissioni di Alberto Angela e Focus.

Human
“Human – il mondo dentro di noi” il complesso lavoro di elaborazione del cervello.

La trama de “Human: il mondo dentro di noi”

La serie è costituita da 6 episodi della durata di circa 55 minuti.
Ogni episodio dedicato ad un argomento in particolare del corpo umano.

Il racconto dei vari episodi e costituito da un alternarsi di racconti e testimonianze di individui di tutto il mondo con delle storie particolari, interventi di scienziati delle varie discipline, dall’ingegnere medico, al nutrizionista, al neurologo all’ostetrico.

Gli episodi trattano i seguenti argomenti:

Jason Little
Jason Little ha perso una mano oggi porta un arto bionico che gli ha ridato la sensibilità.
  • Episodio 1 – Reazioni: Come lavora, come elabora gli stimoli e le risposte il nostro cervello? Lo scopriamo attraverso le testimonianze di come vede, elabora e agisce alle risposte di un pugile. Oppure la testimonianza di un uomo che ha perso un braccio e a cui è stato posto non un semplice arto artificiale, ma una vera e propria mano bionica.
  • Episodio 2 – Pulsazioni: Il cuore e l’apparato circolatorio, un organo che funziona sempre ininterrottamente fino all’ “ultimo battito”. Come si adatta per permetterci attività estreme, come può essere quella di una scalatrice di pareti di ghiaccio? Oppure quali sono gli adattamenti anche fisici al dolore, come può essere quello di una perdita di un lutto, attraverso la testimonianza della resilienza di una vedova.
  • Episodio 3 –  Energia: Il sistema gastrointestinale, cioè l’apparato che permette introduzione di carburante, l’elaborazione dello stesso e la distribuzione di ciò che fornisce l’energia perché tutte le cellule possano operare. Anche qui lo studio di come l’organismo può lavorare ed anche affrontare digiuni prolungati e sforzi estremi come una ultramaratona.
  • Episodio 4Difese: Si cerca di scoprire come il sistema immunitario affronta le minacce più microscopiche del mondo esterno e quali meccanismi e difese mette in atto per respingere le possibili offese.
  • Episodio 5Sensi: Per parlarci dell’estrema complessità dei sensi del corpo umano abbiamo come testimonial una coppia di pattinatori, una creatrice di profumi, una cantante sorda. Ci parlano attraverso la loro esperienza di come siano ben più articolati di quanto possano apparire. Di come per esempio l’olfatto evochi ricordi ed emozioni, di come l’assenza dell’udito porti ad utilizzare più profondamente gli altri sensi.
    Di come quindi la perdita di una parte, di un senso, non sia qualcosa che il corpo non può gestire, ma significa che il cervello deve trovare il modo di riempire un vuoto.
  • Episodio 6 Nascita: il mistero della vita a partire dal complesso cocktail degli ormoni che orchestrano la libido, il desiderio e l’amore, ai problemi dell’infertilità e alla relativa nuova scienza che è l’epigenetica.

Il trailer de “Human: il mondo dentro di noi”

Dove vedere “Human: il mondo dentro di noi”

Ecco il link per vedere “Human: il mondo dentro di noi” su Netflix.


La nostra recensione


Human
0
Sufficiente
65100
Pro

Alcuni spunti sono veramente affascinanti, come per esempio l'esperinza di Jason Little, che ha perso la mano in un incidente d'auto ed ora è il primo utente di un nuovo arto bionico in grado di ridargli la sensibilità; oppure tutto il V episodi sui sensi.

Contro

Troppo incentrato sulle esperienze degli individui testimonial, mentre le informazioni scientifiche vere e proprie scarseggiano. Si punta di più sul sensazionale che su l'informazione.

In particolare il VI episodio sulla nascita appare troppo sbilanciato sull'eccezionalità di alcune realtà, più che sul processo ancora in parte misterioso del concepimento e nascita.

0 Commenti

Rispondi

La tua mail non sarà resa pubblica.

Torna a inizio pagina