In lettura
Il Divin Codino: l’uomo oltre il mito. Trama, cast e recensione.

Il Divin Codino: l’uomo oltre il mito. Trama, cast e recensione.

Dove finiscono le mia capacità inizia la mia fede, una forte fede vede l’invisibile, crede l’incredibile.

Roberto Baggio

Il Divin Codino, arriva sulla piattaforma Netflix il 26 Maggio e conquista subito un posto sul podio della Top ten italiana dove ancora resiste.
Un film in cui umanità e profondità spirituale superano l’indiscutibile valore sportivo del protagonista, ovvero Roberto Baggio.
Spesso il racconto di carriere sportive calcistiche si traduce in un docu-film dove prevalgono estratti tratti dalle partite per dare grande risalto al lato agonistico del “mito” in questione come è successo per quanto riguarda ad esempio Maradona o Pelè.
In questo caso invece non si nasconde mai l’uomo dietro il campione.
Una particolare chicca nella colonna sonora il brano appositamente scritto da Diodato con parole che ritraggono perfettamente la figura di Baggio.

La trama di “Il Divin Codino”

Il film ci fa rivivere i ventidue anni di carriera del grande calciatore non solo dal lato sportivo ma anche da quello privato e spirituale.
Dagli esordi nelle giovanili di Caldogno, il suo paese d’origine, fino al suo arrivo in serie A dove farà parte di squadre quali Fiorentina, Juventus, Milan, Bologna, Inter e Brescia.
La sua travagliata esperienza con la Nazionale, con un terzo posto nel campionato del mondo del 1990 e un secondo in quello del 1994, che segnerà la sua carriera per il famoso “calcio di rigore mancato”.
Molti i successi di Baggio ma anche tanti terribili infortuni, i grandi momenti di scontro con gli allenatori e un amore a tratti conflittuale con i suoi tifosi e con suo padre.

Il cast di “Il Divin Codino”

Protagonisti principali di questa biografia cinematografica che mette in luce in maniera impeccabile il Baggio uomo più che il Baggio campione sono:

il Divin Codino
Andrea Arcangeli è Roberto Baggio

Roberto Baggio (Andrea Arcangeli): un uomo che va oltre il mito . La sua profonda spiritualità gli darà la forza di superare infiniti ostacoli fisici e morali che intralceranno numerose volte la sua carriera sportiva. Interpretazione di grande intensità e profondamente realistica quella di Andrea Arcangeli.

Andreina Fabbi (Valentina Bellè): moglie di Roberto Baggio. Quasi la sua ombra. Sempre pronta a confortarlo e supportarlo in tutti i difficili momenti della tortuosa carriera del campione.

Florindo Baggio (Andrea Pennacchi): il rude papà di Roberto Baggio. Il tipico capofamiglia di una famiglia numerosa che si deve assolutamente mostrare duro e insensibile ma che poi sul finale… ci farà scendere la lacrima!

Completano il cast: Thomas Trabacchi (Vittorio Petrone), Antonio Zavatteri (Arrigo Sacchi), Anna Ferruzzo (Matilde), Riccardo Goretti (Maurizio Boldrini), Martufello (Carlo Mazzone).

Il trailer di “Il Divin Codino”

Dove vedere “Il Divin Codino”

Ecco il link per vedere “Il Divin Codino” su Netflix.


La nostra recensione


il divin codino
0
Bellissimo
95100
Pro

Una storia che avvince anche chi non è tifoso del calcio.

Un viaggio spirituale in un mondo che spesso di ascetico ha davvero poco.

Perfetta caratterizzazione dei personaggi da parte dell'intero cast.

Magistrale interpretazione della figura paterna da parte di Andrea Pennacchi.

Contro
0 Commenti

Rispondi

La tua mail non sarà resa pubblica.

Torna a inizio pagina