In lettura
Il piccolo grande Bheem – Il festival degli Aquiloni: Storia, Clip – Il telecomando della zia Elena

Il piccolo grande Bheem – Il festival degli Aquiloni: Storia, Clip – Il telecomando della zia Elena

piccolo grande bheem
piccolo grande bheem

Il piccolo grande Bheem: Il festival degli aquiloni

Il piccolo grande Bheem è una serie animata di origine indiana creata da Rajiv Chilaka e costituita da tre stagioni, gli episodi sono molto brevi di 5-6 minuti l’uno.

Rajiv Chilaka è il fondatore di Green Gold Animations con sede a Hyderabad è il creatore di alcuni cartoni animati tra cui la serie di cartoni animati di Krishna e Chhota Bheem che ora è stata trasformata in una serie animata e film.

Oltre alle tre stagioni de Il piccolo Grande Bheem, Rajiv Chilaka ha realizzato anche alcune miniserie, definite collezioni su alcuni feste particolari della cultura indiana. Abbiamo infatti Il piccolo grande Bheem e la festa dei colori, e Il piccolo Grande Bheem Diwali, che è la festa delle luci.

L’ultimo uscito, come le precedenti, è ora visibile su Netflix ed è Il piccolo Grande Bheem e il festival degli aquiloni

PREMESSE

Chi è il piccolo grande Bheem? E che cos’è il festival degli aquiloni?

Il piccolo grande Bheem è un bimbo, poco più che un lattante, infatti non parla e si aggira per il villaggio gattonando.

E’ un bimbo con l’ingenuità, la curiosità e la vivacità di un bambino di quell’età dove tutto è una meravigliosa scoperta.

Allo stesso tempo sembra essere dotato di una forza straordinaria.

Il festival degli aquiloni invece è una manifestazione che si svolge all’interno di una festa MAKAR SANKRANTI –  LA FESTA DEL SOLE.

E’ una festa che ha luogo circa 21 giorni dopo il solstizio d’inverno, una delle poche feste che si celebrano unanimemente in tutta l’India. La festa celebra il Dio Sole.

E’ caratterizzata da diversi riti celebrativi: la preparazione di cibi particolari, di doni e soprattutto dal far volare coloratissimi aquiloni e si fanno anche gareggiare.

LA TRAMA

I brevi tre episodi trattano quindi di alcuni momenti di questa festa di Makar Sankranti dedicata al Dio Sole.

Il primo è I tori possenti, dove i tori più grossi del villaggio gareggiano per dimostrare la loro potenza e bellezza, Bheem si darà da fare per aiutare il suo amico vitello a competere e far colpo sul pubblico

Il secondo è Master Chef Bheem dove tutti gli abitanti del villaggio stanno cucinando per la festa e anche Bheem vuole cimentarsi e cucinare. Si impegna a procurarsi  gli ingredienti e alla fine avrà bisogno di un intervento “dall’alto”.

Infine l’ultimo episodio L’aquilone a forma di pavone, riguarda appunto il festival degli aquiloni.

Famiglia ed amici fanno volare gli aquiloni, anche Bheem ovviamente vuole partecipare.
nel cielo ne individua uno particolarmente bello e lo insegue per scoprire di chi è.

Lo rincorre, finché l’aquilone si posa e lui lo raggiunge e trova anche chi regalerà aquiloni a tutti i bambini.

CLIP
LE IMPRESSIONI DI ZIA ELENA

Il piccolo grande Bheem è una serie proprio per più piccini.

Non solo perché il protagonista è un piccolo infante, ma anche le piccole avventure sono quelle che può intraprendere un piccolo della sua età.

Anche la durata è appropriato per piccoli spettatori, gli episodi durano al massimo 7 minuti.

Aspetto interessante questo micro viaggio in un’altra terra, un altro continente, in un’altra cultura.

Mondo diverso, lontano per tanti aspetti dalla nostra cultura, eppure i sentimenti, e avventure, le scoperte di questo bimbo sono quelle di tutti i bambini.

Guardare quello che fanno i grandi, cercare di imitarli, i giochi, i fratelli più grandi, gli animali del villaggio, che sono come amici, compagni di giochi. Scherzi, marachelle.

Insomma il mondo dei bambini è uguale in tutte le parti del mondo

VOTO: 7
LEGGI ANCHE
0 Commenti

Rispondi

La tua mail non sarà resa pubblica.

Torna a inizio pagina