In lettura
COSÌ FAN TUTTE – Mozart tra le strade di Napoli.
Scuro Chiaro

COSÌ FAN TUTTE – Mozart tra le strade di Napoli.

Così fan tutte . le Ebbanesis

“Così fan tutte” liberamente tratta dall’opera di Mozart è stato in scena al Teatro Menotti di Milano fino al 12 Marzo e possiamo definirlo… uno spettacolo molto particolare!
Intanto si tratta di una riduzione, come appare evidente anche dalla lunghezza di poco più di un ora, ma non solo è anche una rilettura, soprattutto per quanto riguarda il finale.
In secondo luogo, visto che l’opera è ambientata a Napoli vi è la scelta di tradurla appunto in napoletano e per quanto riguarda le musiche è un arrangiamento che attinge al mondo antichissimo della “posteggia napoletana”

Le Ebbanesis
Serena e Viviana, le Ebbanesis, coprono tutti i ruoli della storia.

La trama di “Così fan tutte

La storia di Così fan tutte, diviene una storia cantata e recitata da due sole attrici, le due sorelle Fiordiligi e Dorabella che la raccontano come se fosse un lungo Flash-back.
Fiordiligi e Dorabella dunque ricordano come erano felici ed innamorate qualche tempo prima quando erano fidanzate con Guglielmo e Ferrando.
Ricordano come i due fidanzati, su suggerimento di un loro amico don Alfonso, abbiano scommesso sulla loro fedeltà.
Fingono quindi di dover partire per il fronte e subito dopo si presentano come due stranieri spasimanti.

Così fan tutte
Viviana e Serena, le due sorelle Fiorilici e Dorabella.

Fiordiligi e Dorabella decidono di accettare le loro profferte amorose, inizialmente per divertimento, ma poi forse si fanno un po’ travolgere.
Qui la storia un po’ diverge dall’originale e una delle due sorelle, Fiordiligi, si accorge dell’inganno e lo comunica alla sorella.
Quando i due fidanzati fingono il rientro le due donne indignate dell’inganno a cui sono state sottoposte, non vorranno più sposare i loro fidanzati.

Il cast di “Così fan tutte

Le Ebbanesis
Il duo Le Ebbanesis ovvero Serena Pisa e Viviana Cangiano.

Ebbanesis: Serena Pisa (Dorabella)e Viviana Cangiano (Fiordiligi) il duo Ebbanesis nasce un po’ come gli Oblivion. Iniziano pubblicando su facebook i primi video dove fanno delle rivisitazioni molto originali di classici della canzone napoletana, ma anche di famosi brani rock cantati in dialetto.
In questa rivisitazione dell’opera mozartiana, mostrano le loro notevoli capacità vocali, ma anche le loro solide basi di attrici.
Interpretano infatti non solo il ruolo delle due sorelle, ma anche quello dei rispettivi fidanzati, nonché quello di Don Alfonso e della cameriera Despina

Alessandro Butera, Marcello Smigliante Gentile, Gianluca Trinchillo
Alessandro Butera, Marcello Smigliante Gentile, Gianluca Trinchillo il trio musicale che accompagna le Ebbanesis

Alessandro Butera (chitarra manouche, mohan veena), Marcello Smigliante Gentile (mandolino, mandoloncello), Gianluca Trinchillo (chitarra classica): tre giovanissimi e talentuosi musicisti che con grande maestria accompagnano il duo Ebbanesis, reggendo il ruolo che normalmente e sostenuto da un’intera orchestra.
Di grandissimo effetto ed interesse questa riscrittura di Mozart in stile da “posteggia napoletana”.

Elaborazione musicale e arrangiamenti Leandro Piccioni e Mario Tronco
Libretto di Andrej Longo
Direzione artistica Mario Tronco
Regia Giuseppe Miale Di Mauro
Arrangiamenti per l’ensemble di Alessandro Butera
Produzione Tieffe Teatro Milano, Teatro Nest in collaborazione con Mario Tronco

Il trailer di “Così fan tutte

Teatro Menotti

Così fan tutte

dal 7/03/2023 al 12/03/2023

Sito web: www.teatromenotti.org

Forse ti potrebbe piacere anche…
Preferirei di no

INFORMAZIONI BIGLIETTERIA
0282873611
biglietteria@teatromenotti.org


La nostra recensione


Una riproposta di un’opera nota innovativa ed interessante.
Non è la prima volta che si operano queste traduzioni ardite, anni fa ci fu un gruppo, gli Shampoo, che fecero delle cover in napoletano dei Beatles.
Qui però c’è una riscoperta di un genere, la posteggia napoletana, e di una musicalità fatta tutta con strumenti a corda molto tipici.

Le Ebbanesis
Le Ebbanesis nei panni dei due falsi spasimanti.

Interessante anche la scelta di declinare in un modo più attuale il finale, dove le donne non accettano di essere “testate” in modo così ingannevole e si sentono ingiuriate dalla mancanza di fiducia e da valutazioni dettate da pregiudizi discriminanti.

Ardita ed efficace l’idea di contrarre tutta un’orchestra a tre musicisti, tutto il cast di cantanti a sole due cantanti ed attrici contemporaneamente, il tempo di durata da quasi 3 ore a poco più di 1 ora.

Qual è la tua reazione?
Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
0 Commenti

Rispondi

La tua mail non sarà resa pubblica.

© 2020 Dejavu. All Rights Reserved.

Torna a inizio pagina