In lettura
Vivere – Scegliere di vivere la propria vita, lasciarsi vivere dalla vita o guardare gli altri vivere?

Vivere – Scegliere di vivere la propria vita, lasciarsi vivere dalla vita o guardare gli altri vivere?

vivere

Vivere, film del 2019, presentato fuori concorso alla 76° Mostra d’Arte cinematografica di Venezia. Ora è visibile su Netflix.
E’ l’ultimo lavoro di Francesca Archibugi che ancora una volta ci parla della famiglia, delle sue difficoltà, con uno sguardo particolare sui bambini, anzi sui figli.
Figli che ancora una volta assistono alle vite degli adulti a loro vicini. Guardano alle loro vite confuse, piene di errori, di attimi di miseria e di slanci d’amore. Li guardano alla ricerca della felicità con uno sguarda pieno di un commosso affetto.
Se nel film Yes Day, di cui abbiamo recentemente parlato, si cercava un modo per ritrovare un’ unione, qui ognuno cammina da solo con gli altri.

La trama di Vivere

Seguiamo le vicende della famiglia Attorre in una villetta a schiera della periferia romana.
La piccola Lucilla soffre di attacchi improvvisi e misteriosi di asma, da qui partono un po’ tutte le azioni della famiglia.
Il padre Luca è un giornalista freelance, frustrato, lavora  in casa, ma è sostanzialmente assente.
Ben poco di sostegno alla moglie Susi che corre da una parte all’altra come la pallina di un flipper.
Mary Ann la ragazza alla pari sarebbe in Italia per i suoi studi di storia dell’arte, e questo lavoro dovrebbe servire per pagarsi gli studi, ma presto verrà coinvolta dalla famiglia in cui vive e lavora. Coinvolta nell’affetto per la piccola Lucilla, comprensione e solidarietà per la disattenta e smemorata Susi. Coinvolta anche da Luca in un modo abbastanza prevedibile.
Accadono prese di coscienza, crescite e maturazione per alcuni personaggi.
Arriva il giorno in cui Mary Ann deve lasciare la famiglia e tornare a casa

E’ cambiato qualcosa per i diversi protagonisti? O è stata un parentesi e tutto riprenderà come prima?

Il cast di Vivere

Luca interpretato da Adriano Giannini
Adriano Giannini è Luca.

Adriano Giannini (Luca), è un quarantenne frustrato, insoddisfatto, sia per quanto riguarda il lavoro, ma anche nella sua famiglia. Alla ricerca di un qualche cosa che non sa neanche lui cosa sia. Un padre totalmente assente sia come attenzioni che affettivamente. Pronto a cercare la soluzione in una nuova relazione,

Susi è interpretata da Micaela Ramazzotti
Un’espressione intensa di Micaela Ramazzotti nel film “Vivere”.

Micaela Ramazzotti (Susi), trentasettenne coatta, con un sogno di diventare ballerina, in realtà ha dovuto ripiegare a fare l’insegnante di danza a “culone che vogliono dimagrire”. Oppressa da una madre che da sempre la svaluta. Dimentica continuamente pezzi di se in giro, sempre in ritardo a tutti gli appuntamenti. Eppure forse la più responsabile, la più attenta alle persone che le vivono accanto.

Gli altri interpreti del film: Roisin O’Donovan(Mary Ann, la ragazza alla pari irlandese), Marcello Forte(Perind il vicino che li osserva vivere), Andrea Callegari (Pierpaolo, il figlio di un altro matrimonio di Luca), Elisa Miccoli (Lucilla, la piccola ammalata di una misteriosa patologia polmonare) Massimo Ghini (il prof Marinoni, il luminare che deve guarire Lucilla),Valentina Cervi (Azzurra, l’ex moglie di Luca), Enrico Montesano (Avvocato De Sanctis, nonché padre di Azzurra e nonno di Pierpaolo).

Il trailer di Vivere

Dove vedere Vivere

Ecco il link dove vedere “Vivere” su Netflix.


La nostra recensione


vivere
0
Bello
75100
Pro

Molti spunti di fatiche quotidiane che appartengono un po' a tutti.

I figli ci guardano, ci giudicano, ma non ci tolgono mai l'amore.

Contro

Purtroppo questa ricchezza di spunti è lasciata solo a livello di accenno, senza veri approfondimenti.

0 Commenti

Rispondi

La tua mail non sarà resa pubblica.

Torna a inizio pagina