In lettura
SERENA SCHINTU: “Emozioni della vita reale e palcoscenico si fondono”. Il suo nuovo singolo “Un altro spettacolo”. Intervista esclusiva. 
Scuro Chiaro

SERENA SCHINTU: “Emozioni della vita reale e palcoscenico si fondono”. Il suo nuovo singolo “Un altro spettacolo”. Intervista esclusiva. 

Serena Schintu

Serena Schintu approda su tutte le piattaforme digitali con il suo nuovo singolo “Un altro spettacolo”.

Di cosa parla dil brano


“Un altro spettacolo” parla della realtà della vita vissuta ed allo stesso tempo dello spettacolo, di quelle emozioni uniche che l’artista sarda intende trasmettere ogni volta che canta.

La cover di " Un altro spettacolo" di Serena Schintu.
La cover di ” Un altro Giorno” di Serena Schintu.

E’ una canzone che segna un cambiamento nel percorso artistico di questa artista. Il brano inizia lentamente per poi esplodere, un po’ come succede quando il pubblico aspetta che il cantante salga sul palco e inizi il concerto.
Prima un leggero brusio di sottofondo, l’attesa che piano piano cresce per poi raggiungere il massimo della carica proprio in quel momento.
L’uso del condizionale all’interno della canzone rispecchia quelle che sono le aspettative e prospettive future di Serena.

Conosciamo meglio Serena Schintu

Per conoscere meglio questa giovane cantautrice sarda, clicca qui.

Quattro chiacchiere con Serena Schintu.

Cosa racconta il nuovo singolo? 
“Un altro spettacolo” nasce pensando ad una canzone di apertura del mio live, mettendo insieme tutte quelle emozioni che provo prima, durante e dopo lo spettacolo, anche perché nelle mie canzoni metto sempre qualcosa di mio. 

Qual è il filo conduttore che lega i tuoi brani? 
Ci sono volte in cui i brani è come se nascessero da soli; un po’ per ispirazione, un po’ per ciò che vedo intorno a me: frasi, espressioni e stati d’animo delle persone. Questa è la parte creativa più spontanea. 
Ci sono altre situazioni invece nelle quali la scrittura diventa un vero e proprio lavoro, poiché mi pongo determinati obiettivi quali l’intenzione di comunicare determinate sensazioni, rientrare in quell’arco di tempo in cui decido di far uscire i brani e pensare a come interagire con il pubblico.

Cosa pensi della nuova scena musicale in Italia? 
ll fatto che la musica sia cambiata, questo è un dato di fatto. Sono del parere che se si vuole proporre della musica a livello professionale adesso, occorre mantenersi in costante aggiornamento, si deve sempre tenere il passo con quelle che sono le tecniche, le tecnologie ed il linguaggio impiegati per fare musica, non si può pretendere perciò di andare avanti guardando al passato; la musica è un fatto di continua sperimentazione.
In studio di registrazione la parte che preferisco di più è sperimentare nuove sonorità e nuovi effetti per mettere in evidenza tutte le particolarità della mia voce. Non condivido il fatto di lanciare determinati messaggi in modo troppo esplicito o addirittura esagerato attraverso i testi delle canzoni.
In alcune canzoni del passato trovavo più elegante il modo in cui venivano espressi determinati concetti.

Forse ti potrebbe piacere anche…
Selene Calloni William e il suo nuovo libro "Kintusgi"
Serena Schintu
Serena Schintu, cantautrice sarda.

Riguardo la nuova scena musicale italiana, a mio avviso c’è una mancanza di varietà di scelta nel senso che si tende a proporre sempre quel determinato prodotto, piuttosto che puntare anche su ciò che può essere proposto al di fuori di determinati ambienti. 
È per questo che gli artisti indipendenti vivono una situazione più difficoltosa rispetto a chi ottiene visibilità nei soliti modi, come ad esempio le tv. Ecco perché gli aspiranti artisti puntano ad entrare a far parte dell’ambiente dei talent, saltando la parte della crescita artistica, piuttosto che investire su loro stessi puntando su quelle che sono le loro risorse e le loro capacità.
Quello a cui mi riferisco io sono la mancanza di esperienza e quella maturità artistica necessaria che un tempo costituivano le basi fondamentali sulle quali impostare una carriera di questo tipo.

Prossimi progetti? 
Ho abituato chi mi segue al fatto di ascoltare una nuova canzone per volta, piuttosto che pubblicare un intero album che potrebbe risultare “dispersivo” poiché il pubblico potrebbe tendere a tralasciare quelle canzoni alle quali tengo venga prestato più ascolto, per questo nei prossimi mesi usciranno altre canzoni alle quali sto già lavorando.

Il video di “Un altro spettacolo”.

Il videoclip, girato a Roma, rappresenta da una parte lo spettacolo: il canto, i concerti, i viaggi che portano l’artista ad incrociare gli sguardi di migliaia di persone, con l’obbiettivo di regalare emozioni ogni volta che sale sopra un palco, dall’altra la vita di tutti i giorni alla quale Serena ritorna. La magia della musica comunque è costante e si rinnova ogni volta, dando vita ad “un altro spettacolo”.

Qual è la tua reazione?
Excited
0
Happy
0
In Love
2
Not Sure
0
Silly
0
0 Commenti

Rispondi

La tua mail non sarà resa pubblica.

© 2020 Dejavu. All Rights Reserved.

Torna a inizio pagina