In lettura
Sanremo 2022 – Ospiti e “promoter” della prima serata

Sanremo 2022 – Ospiti e “promoter” della prima serata

Ornella Muti e Amadeus sono la coppia della prima serata

Sanremo 2022 il Festival riparte!

Grandi attese e grande entusiasmo per un evento atteso da tutti nel mondo della musica e dello spettacolo in genere, che finalmente può tornare dal vivo, con il pubblico e non con dei palloncini che mimano la presenza degli spettatori (come si inventò l’anno scorso Fiorello).

Dunque si ricomincia, la formula è sempre quella: Amadeus si fa affiancare da una figura femminile come co-conduttrice e da una figura maschile.

Ornella Muti
Ornella Muti è la co-conduttrice della prima serata di Sanremo 2022.

Prima serata – Prima conduttrice femminile Ornella Muti.
Mi viene da dire Muti di nome e di fatto!
Presenza spettacolare, niente da dire, ma per quanto riguarda la sua eloquenza, capacità di entrare in sintonia con il pubblico, decisamente carente.
Solitamente la co-conduttrice presentava più cantanti, era presente nell’accogliere gli ospiti, aveva un momento tutto suo a lei dedicato.
In questo caso è stata quasi una comparsa. Compito porgere la giacca ad Amadeus che si preparava ad accogliere i Maneskin, ripercorrere la sua carriera cinematografica parlando dei famosi attori con cui ha recitato (tutti attori maschi, cosa per cui è stata criticata), breve discorso per dire il suo impegno per l’ecologia con un regalo per Amadeus e gli altri collaboratori di un “albero”, una sorta di adozione a distanza.

Non so chi abbia scelto e deciso questo tipo di “presenza”, il regista, Amadeus o Ornella stessa, certo è che è stata una presenza rigida, mesta e noiosa.

Fiorello e Amadeus
Fiorello è sempre una fonte di allegria.

Altro ospite – aiuto conduttore Fiorello, ovviamente!
Fiorello è sempre una sicurezza, una presenza spumeggiante, una sorta di folletto saggio.
Potrebbe parlare di qualsiasi fatto banale e renderlo un momento irresistibile.

La tristezza va combattuta

Abbiamo poi due tipi di ospiti.
Quelli che vengono per fare la promozione di qualche loro prossimo lavoro: Claudio Gioè protagonista della fiction “Màkari” e Raoul Bova insieme a Nino Frassica per la nuova stagione di “Don Matteo”, dove Raoul Bova sarà don Massimo.

Ora va bene la promozione, ma il loro intervento poteva essere un po’ più discreto, aggiungere qualche cosa di loro al momento Festival e non solo stacco pubblicitario.

E quelli che vengono per portare un loro contributo allo spettacolo Festival.

I Maneskin
I Maneskin, come promesso, tornano a Sanremo da dove sono partiti meno di un anno fa.

Qui abbiamo avuto il grande ritorno dei vincitori del festival 2021: i Maneskin!

Dopo un momento grazioso in cui Amadeus abbandona il palco per andare a prendere in macchina il gruppo e accompagnarlo in teatro, i quattro ragazzi propongono il brano con cui hanno vinto lo scorso anno e lo fanno da maestri.

Un po’ più tardi propongono un secondo pezzo, dal loro album “Teatro d’ira“, Coraline.
un’interpretazione accorata e sentita del frontman Damiano.

C’è poco da fare, quando un’artista mostra tutta la sua passione e tutto il suo cuore, nudo sul palco, quello è il fattore X che travolge tutto il pubblico.

Ed infatti standing ovation per I Maneskin.

i Meduza
I Meduza fanno ballare il pubblico del teatro Ariston.

Un altro gruppo musicale raccoglie grande attenzione dal pubblico, sono i Meduza, un trio di musica dance, che eseguono un medley composto da “Piece of your Heart”, “Lose Control”, “Paradise” e “Tell it my heart” (quest’ultima feat con Hozier).
Tutti in piedi e si balla!

Infine c’è stato anche un intervento che non mi è ben chiaro!

Da una nave della Costa Crociere ormeggiata davanti al porto di Sanremo Rovazzi e Orietta Berti che presentano un duo che ha partecipato al festival 2021 Colapesce e Di Martino con, ovviamente, Musica leggerissima.

Mah…!

Infine c’è anche l’ospite prestigioso dal mondo dello sport, si tratta di Matteo Berrettini.
Grande stella del tennis, gran sportivo, ma come lui stesso dice

Senza una racchetta in mano non sono a mio agio

Purtroppo si vede e neanche la verve di Fiorello riesce a scongelarlo un po’.

Alcuni momenti divertenti, alcuni intensi e pieni di emozione, nell’insieme mi è sembrata una serata di rodaggio.

Vedremo la seconda serata come procede!

0 Commenti

Rispondi

La tua mail non sarà resa pubblica.

Torna a inizio pagina