In lettura
La mappa delle piccole cose perfette: su Amazon Prime Video è disponibile il nuovo film per adolescenti

La mappa delle piccole cose perfette: su Amazon Prime Video è disponibile il nuovo film per adolescenti

La mappa delle piccole cose perfette recensione
La mappa delle piccole cose perfette recensione

La mappa delle piccole cose perfette è il nuovo film disponibile su Amazon Prime video. Il regista è Ian Samuels, ed è l’adattamento cinematografico dell’omonimo racconto scritto da Lev Grossman. Il film dura 1 ora e 40 circa.

LA TRAMA

Mark, protagonista maschile di “La mappa delle piccole cose perfette”, è un adolescente molto intelligente che si trova bloccato in un loop temporaneo, in cui si diverte e rivivere la stessa giornata più e più volte.

La sua vita cambia quando incontra Margaret, protagonista femminile, anche lei bloccata in questo loop temporale. Mark e Margaret cercano insieme ogni piccola cosa per rendere la giornata perfetta, tentando allo stesso momento di uscire dal loop.

Tra i due adolescenti si instaura un rapporto che va ben oltre l’essere due semplici amici, vivono ogni giorno la stessa giornata, sanno già cosa accade e cercano di prevenire gli sfortunati eventi.

Ce la faranno Mark e Margaret ad uscire da questo loop temporale nel quale sono bloccati?

I PROTAGONISTI

MARGARET-KATHRYN NEWTON: Margaret è la protagonista principale femminile di La mappa delle piccole cose perfette. Margaret è una ragazza intraprendente, coraggiosa, che sta molto sulle sue, ma quando conosce Mark, le cose cambiano completamente…

Kathryn è un’attrice molto giovane statunitense. La sua carriera di attrice comincia all’età di 4 anni recitando nella soap opera “La valle dei pini”, ed in qualche cortometraggio. Nel 2010 ha vinto due premi come “miglior performance in una serie tv comica” e l’atro come “migliore performance in una commedia”.

La mappa delle piccole cose perfette

MARK-KYLE ALLEN: Mark è il protagonista maschile di “La mappa delle piccole cose perfette”. Un ragazzo molto intelligente, nerd, simpatico e testardo. Mark si diverte ad essere bloccato in questo loop temporale, nel film fa spesso riferimento a grandi titoli come “ricomincio da capo” “the edge of tomorrow”, proprio per sottolineare il fatto che gli sembra di essere come loro.

Kyle è un giovane attore statunitense. Il primo ruolo di Kyle come attore risale alla serie “Path”. Ha poi interpretato Timothy nella celebre serie “American horror story”: serie che l’ha reso famoso da essere scritturato per fare il protagonista in “La mappa delle piccole cose perfette”.

La mappa delle piccole cose perfette
UNA GIOSTRA TEMPORALE

La mappa delle piccole cose perfette è una giostra temporale che ruota infinitamente compiendo il medesimo movimento; una struttura che dall’esterno ricorda altre giostre gemelle e che per questo spinge chi guarda il film, a “pagare” il biglietto per lasciarsi trascinare dal suo moto adrenalinico.

Nonostante ciò, è come se un giro dopo l’altro la giostra perda un pezzo di sé: il divertimento viene sempre meno, la bellezza sfuma come momenti ignorati di un presente che è passato e futuro.

La voglia quindi di scendere dalla giostra per trarre delle conclusioni lascia qualche buca lungo la strada percorsa dai due giovani adolescenti, facendo inciampare l’attenzione dello spettatore e la sua completa comprensione degli eventi.

Ci sono però alcune domande che sorgono spontanee: perchè proprio Mark deve vivere questo loop temporale? Quale è lo scopo del suo ruolo? Sono domande a cui, anche se si fa la giostra più volte, non si riesce a trovare una risposta.

L’INTESA TRA MARGARET E MARK

Margaret e Mark, i due protagonisti di La mappa delle piccole cose perfette, sono due giovani che sviluppano tra di loro un’intesa ben visibile: attraverso il film sembra un po’ marito e moglie che stando insieme 24 ore al giorno su 7 giorni infiniti si studiano e rispettano le esigenze l’uno dell’altra.

IL TRAILER
3 MOTIVI PER NON GUARDARLO
  1. Musica insensata: durante lo svolgimento di alcune scene all’interno del film hanno messo della musica completamente fuori contesto che stona e risulta quindi fastidiosa e di troppo.
  2. Le scene non sono ben concluse: molte scene all’interno del film sono semplicemente accennate e lasciano intendere allo spettatore come si svolgeranno, lasciando l’alone di mistero che in questo caso non è piacevole non essendo un thriller…
  3. Il film è noioso: si svolge sempre la stessa giornata, non succede mai niente di nuovo, perciò risulta pesante e poco piacevole.
VOTO: 5
0 Commenti

Rispondi

La tua mail non sarà resa pubblica.

Torna a inizio pagina