In lettura
SOUL: la musica è una scusa per tirare fuori quello che hai dentro

SOUL: la musica è una scusa per tirare fuori quello che hai dentro

Soul, film d’animazione del 2020 prodotto dai Pixar Animation Studios e distribuito dalla Walt Disney Pictures. È il 23° lungometraggio di animazione della Pixar.

Il film è stato presentato in anteprima al “London Film Festival” l’11 ottobre 2020, e sarebbe dovuto uscire nelle sale cinematografiche nel mese di dicembre.

Soul”, anche in questo caso a motivo della pandemia in corso, ha invece esordito il 25 dicembre 2020 sulla piattaforma Disney+.

“Soul” è un film d’animazione per adulti. Se negli ultimi anni i film d’animazione erano divenuti film con più piani di lettura, in modo che fossero fruibili per diverse fasce d’età, questo decisamente è pensato per un pubblico adulto, così come ormai da diversi anni avviene in diversi paesi, ma soprattutto nel mondo asiatico, in particolare in Giappone.

Soul
Dorothea Williams la famosa cantante Jazz in “Soul”.

La trama di SOUL

Il protagonista è Joe Gardner, un insegnante di musica delle scuole medie, che si sente insoddisfatto ed incompiuto, perché il suo grande sogno è una carriera come grande musicista jazz.
Sogno non condiviso dalla madre Libba, che lo vorrebbe invece sistemato con un lavoro stabile (come appunto quello d’insegnante, visto che finalmente gli è stato offerto un impiego a tempo pieno).

Ed ecco che improvvisamente l’occasione di una vita si offre a Joe, un suo ex allievo Curly lo contatta per proporgli il posto che si è reso disponibile nella band della leggenda del jazz Dorothea Williams.
Il provino va più che bene e Dorothea offre il posto a Joe che felice come non mai si avvia a prepararsi per la sua prima vera esibizione quella notte stessa.
Come andrà la sua prima esibizione?
Riuscirà a realizzare il suo sogno?

Il cast e la regia di SOUL

Regista e al tempo stesso sceneggiatore è Pete Docter, insieme a Kemp Powers (co-regista). Pete Docter è già stato regista di altri grandi titoli come “Up” e “Monsters & Co” e “Inside Out”, che già metteva le basi per un film d’animazione orientato più sui sentimenti e l’emozioni per il pubblico adulto.

Il cast è un cast di “voci” essendo un film d’animazione.

le voci di soul
Neri Marcorè e Paola Cortellesi, due delle voci presenti in “soul”.

Joe Gardner è interpretato da Jamie Fox, pseudonimo di Eric Marlon Bishop, è un attore, cantante, comico, conduttore televisivo e produttore discografico statunitense. La voce italiana è di Neri Marcoré.

L’anima numero 22 è Tina Fey, attrice, autrice televisiva, comica e produttrice statunitense. Paola Cortellesi è la voce italiana.

Curly, il batterista della band ha la voce di Questlove, nome con cui è conosciuto Ahmir Thompson; la voce italiana è di Fabrizio Vidale.

Dorothea Williams interpretata da Angela Bassett e per l’Italia da Rossella Izzo.

Libba Gardner ha la voce di Phylicia Rashad nota in Italia per essere stata Claire Robinson della famosa sitcom I Robinson. La voce italiana è di Ludovica Modugno.

Dez, il barbiere di Joe, è Donnell M. Rawlings, comico, attore e conduttore radiofonico americano, doppiato per l’Italia da Jonis Bascir.

Spartivento è Graham Norton (conduttore televisivo e comico irlandese) mentre in Italia è Oreste Baldini.

La colonna sonora: Batiste ha composto musica jazz per le sequenze del film a New York, mentre Reznor e Ross hanno scritto una colonna sonora strumentale per le scene che si svolgono nell'”Ante Mondo”

Batiste ha anche arrangiato una nuova versione della canzone It’s All Right. È presente nei titoli di coda e viene eseguito come duetto tra Batiste e la cantante britannica Celeste.

Nella versione italiana invece il compositore e pianista di fama internazionale Stefano Bollani è l’autore ed interprete del brano originale «Villa Incognito».

Le curiosità su SOUL

Soul è il primo film della Pixar a presentare un protagonista afroamericano.

Gli animatori hanno utilizzato le riprese di diversi artisti musicali, tra cui il compositore jazz Jon Batiste, che si esibivano come riferimento per le sequenze musicali del film.

Il trailer di SOUL


La nostra recensione


Copertina Soul
0
Bello
80100
Pro

E' un ottima realizzazione, come sceneggiatura, come realizzazione grafica, per la colonna sonora.

Interessante la distinzione tra la scintilla di vita e lo scopo di vita. La scoperta che concentrare tutto su un unico scopo, trascurando tutte gli altri aspetti della vita, rischia di farci perdere di vista la vita stessa. Bisogna vivere l’”adesso”.

Non è un caso che il titolo Soul abbia un duplice significato, perché da un lato indica un genere musicale dall’altro il significato nella lingua inglese è appunto “anima”.

Contro

Vedi i commenti (2)

Rispondi

La tua mail non sarà resa pubblica.

Torna a inizio pagina