In lettura
Rettore e Ditonellapiaga: una coppia davvero esplosiva al Festival di Sanremo 2022

Rettore e Ditonellapiaga: una coppia davvero esplosiva al Festival di Sanremo 2022

Rettore e Ditonellapiaga

Chimica è un brano contagiosissimo che spacca!

Donatella Rettore

Chimica è il brano con cui Ditonellapiaga Rettore parteciperanno alla 72° edizione del Festival di Sanremo.

Il brano è stato scritto da Margherita Carducci, in arte Ditonellapiaga, e Donatella Rettore, le musiche sono state composte dalla stessa Ditonellapiaga, Benjamin VenturaAlessandro CasagniValerio Smordoni e Edoardo Castroni. La produzione di Chimica porta la firma del duo di producer romani bbprod.

Chimica - Donatella Rettore e Ditonellapiaga
La Cover di “Chimica” di Ditonellapiaga e Rettore

Una vera hit che richiama le atmosfere della Disco, come appare chiaro dalla copertina ispirata a certe sonorità anni ‘70/’80. Un pezzo scatenato e irriverente (come si percepisce già dal testo) che rivela la profonda sintonia nata fra due artiste di generazioni diverse e che ha tutte le carte in regola per far ballare il pubblico della kermesse.

A dirigere l’Orchestra al Teatro Ariston sarà il Maestro Fabio Gurian.

Così vengono presentate dalla BMG, la loro etichetta discografica: “Rettore manca da Sanremo da 28 anni, ma merita di ritornare. Speriamo sia l’inizio di un nuovo percorso.
Ditonellapiaga, il suo album di debutto sta facendo capolino nel mondo. Voce meravigliosa e non è una cosa da dare scontata di questi tempi “.

La parola a a Donatella Rettore e Ditonellapiaga

Rettore e Ditonellapiaga a Sanremo 2022
Rettore e Ditonellapiaga: una coppia che spacca a Sanremo 2022!

Cosa dobbiamo aspettarci a Sanremo da Chimica?
Lo spettacolo, una botta di allegria, energia allo stato puro. Noi siamo le più spudorate del Festival… è questo sarà un Festival spudorato.

Come nasce Chimica?
Il brano è nato questa estate da una sessione in studio con due autori, racconta Ditonellapiaga. Nasce da un collegamento con la musica di Donatella e dal suo piglio di scrivere provocante e provocatorio. Ho usato sonorità più vintage rispetto a quelle che solitamente uso.

Quale messaggio per i giovani può derivare dal vostro incontro?
I giovani hanno perso due anni della loro vita e vorremo ridargli il guizzo, il divertimento, la spensieratezza cantando insieme questo brano.

Donatella cosa consiglieresti a Ditonellapiaga per il futuro?
Io penso che mi possa dare più consigli Margherita che non è assolutamente un’esordiente. Lei ha studiato al Dams ed è una ragazza che continua a studiare e approfondire diversamente da me che sono sempre stata una “cialtrona”.
Sono io che mi appoggio a lei in caso di scivolone.

Quali cover avete scartato? Avrete un ospite con voi?
Abbiamo scartato “Acido, acido ” dei Prozac Plus, “Per colpa di chi” di Zucchero, “Musica ribelle” di Finardi, ” Ti voglio” della Vanoni e “Insieme a te sto bene ” di Battisti. No nessun ospite.

Come descrivi la Donatella di adesso rispetto a quella del passato?
Ho debuttato a Sanremo giovanissima, poi ho avuto successo all’estero e non ho più pensato al Festival. Pensavo a cose come Fantastico, il Festivalbar, c’era il boom delle tv libere come Canale 5.
Poi mi è stato proposto di partecipare da Salvetti quando ero già nel pieno della mia carriera ed era il 1977 dove eravamo due donne sole e il resto gruppi. Arrivai sesta.

Vi sentite in grado di rappresentare l’Italia all’Eurovision?
Sarebbe un onore ma non possiamo fare previsioni. Sarebbe però pazzesco.

In questa canzone c’è tanta provocazione ma anche ironia. Secondo voi il pubblico è cambiato o le donne fanno ancora fatica a far capire questo tipo di linguaggio?
Noi dopo 40 anni siamo ancora in difficoltà, ma bisogna andare avanti, provarci, prendere le critiche e sperare che questo muro di gomma possa cadere.
Noi parliamo di umorismo non trasgressione… è un gioco di musica e parole.

Una battuta veloce senza svelare troppo sui vostri look?
Non lo sappiamo ancora… ma crediamo che saranno luminescenti!

Se dovreste definirvi a vicenda cosa direste una dell’altra?
Rettore: di Margherita penso tutto il bene possibile. Mi sono moto affezionata a lei.
Margherita: io penso che affianco a me ci sia una persona molto amorevole, una grande forza d’amore mi ha travolto.

Cosa ti ha spinto a tornare a Sanremo dopo 28 anni? Chi è l’altra coppia esplosiva?
Mi ha tenuto lontano il fatto che i miei successi sono nati in altro modo e in altri luoghi. Mi ha convinto Enrico Ruggeri dicendo che in una settimana avrei fatto quello che potevo fare in sette mesi di promozione.
La Rappresentante di Lista che è una bomba e ha un pezzo meraviglioso.

Rettore chi avresti voluto presentare a Margherita del tuo storico team?
Pinuccio Pirazzoli che potrebbe fare grandi cose con lei perchè è moderno e ama le belle voci… ed è ancora vivo!

Qual’è il tuo sogno Margherita nella discografia italiana?
Io parto in modo semplice, ovvero vorrei suonare tanto questa estate e condividere il mio disco con più persone possibili.

Cosa è per voi la libertà di essere se stessi?
Rettore: io sono libera dentro e a volte questo può dare fastidio.
Margherita: io credo che alla base ci deve essere la libertà di essere felici. I diritti civili devono essere imprescindibili.

Cosa ti ha trasmesso Lucio dalla Donatella?
Lui era una persona veramente libera che amava molto il mare. Io spero che sia nella sua barca in mezzo a un mare di musica e… un po’ di Lucio cèe anche in “Chimica” scoprirete perché!

Il Pre-Save di “Chimica” di Donatella Rettore e Ditonellapiaga

Per il pre-save del brano sanremese di Donatella Rettore e Ditonellapiaga clicca qui.












1 commento

Rispondi

La tua mail non sarà resa pubblica.

Torna a inizio pagina