In lettura
Le origini “nobili” e matematiche di alcuni celebri giochi
Scuro Chiaro

Le origini “nobili” e matematiche di alcuni celebri giochi

Lo sapevi che

L’uomo è da sempre legato al concetto di gioco, come intrattenimento e come stimolo per corpo, anima e mente. Non è un caso che infatti in tutte le culture sia presente questo elemento, e che sia presente anche in tutte le fasce d’età. Esistono giochi fisici, giochi di ruolo, e poi ancora giochi di carte, e altri intrattenimenti in cui si utilizzano dadi; abbiamo ancora gli scacchi, la dama e tanti altri. Scopriamo alcune curiosità sulle origini di giochi celebri, come la roulette di Blaise Pascal

La roulette, esperimento di Blaise Pascal 

La roulette è uno degli intrattenimenti d’azzardo più celebri al mondo, e presente in maniera importante nella cultura di massa soprattutto occidentale. Uno di quei giochi che può essere considerato l’antenato e l’ispirazione degli attuali giochi presenti nei live casino, dove tutto è digitale, meno che il croupier, che riesce a gestire il gioco tramite lo streaming da remoto. Tutti sanno cos’è una roulette, nome talvolta utilizzato anche come sinonimo per situazioni piene di incertezza, ma non tutti ne conoscono le origini. Giochi che sfruttavano il movimento della ruota esistevano già nell’Antica Roma, e la roulette è effettivamente l’unione di tutti questi intrattenimenti antecedenti. Ma l’enorme curiosità è che questo celebre gioco fu perfezionato per caso da Blaise Pascal, il noto matematico, fisico e teologo francese, che nel XVII secolo stava cercando di costruire una macchina per il moto perpetuo. 

L’ingegnere di origini tedesche e la slot 

Non ci distacchiamo troppo dal gioco d’azzardo, e passiamo alle slot machine. Questo intrattenimento che ha oltre 100 anni, venne inventato da un meccanico di origini tedesche che lavorava negli USA, e precisamente a San Francisco. Il lavoro di Charles Fey, questo il nome dell’inventore della prima slot machine della storia, era però tutt’altro. Era infatti un operaio alla Western Electric Company, ma dal 1895 la sua vita cambiò con l’intuizione di automatizzare le slot machine, e così aprì un workshop di slot fra il 1896 e il 1897.

Gli scacchi? Celebri grazie a un principe

Il gioco degli scacchi è considerato uno sport olimpico non a caso: richiede infatti un notevole sforzo fisico, di concentrazione e anche di resistenza. Si tratta di uno dei giochi più antichi, le cui origini si fanno risalire a 1500 anni fa. Ma il prestigio di questo che oggi è riconosciuto come sport dal Comitato Olimpico, non è sempre stato così alto. Infatti anche Dante nella Divina Commedia narra le origini di questo gioco, in cui un passaggio fondamentale lo ha avuto un principe indiano al quale venne presentato questo intrattenimento chiamato “chaturanga”, che subito decise di adottare come gioco per intrattenere la corte e gli ospiti. 

Forse ti potrebbe piacere anche…
Elena Arvigo

I percorsi che hanno fatto e fanno i giochi per diventare celebri non sono sempre lineari, e molto spesso l’inventore non è una persona soltanto, bensì una continua evoluzione come nel caso della roulette, o degli scacchi. 

Qual è la tua reazione?
Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
0 Commenti

Rispondi

La tua mail non sarà resa pubblica.

© 2020 Dejavu. All Rights Reserved.

Torna a inizio pagina