In lettura
FRANCESCA DE BONIS E SARAH JANE MORRIS: “Sunflower in the Shadow”, quando la musica canta la pace! Intervista esclusiva. 

FRANCESCA DE BONIS E SARAH JANE MORRIS: “Sunflower in the Shadow”, quando la musica canta la pace! Intervista esclusiva. 

Francesca De Bonis e Sarah Jane Morrison

Sunflower in the Shadow” è il brano cantato in duetto tra la nota cantautrice brindisina Francesca De Bonis e Sarah Jane Morris.

La canzone è stata scritta da Ettore Diliberto (sono numerosi i suoi lavori con Gianluca Grignani, Franco Battiato, Eugenio Finardi e molti altri) e Matt Backer (chitarrista di Elton John, Joe Cocker, Julian Lennon e altri).

La canzone ci fa riflettere, è un gesto di pace, amore, solidarietà per l’Ucraina in questo tragico periodo.

Francesca De Bonis

Il brano, cantato per metà in italiano e per metà in inglese, vuole essere un inno transnazionale alla pace e contro ogni guerra.

Francesca De Bonis e Sarah Jane Morrison
La cover di” Sunflower Shadow” interpretata da Francesca De Bonis e Sarah Jane Morrison

Conosciamo meglio Francesca De Bonis e Sarah Jane Morris

Francesca De Bonis, cantautrice italiana apprezzata anche all’estero, ha lavorato con Eric Burdon (Animals), Mogol, Le Custodie Cautelari, Alberto Radius e molti altri.
Sarah Jane Morris, vincitrice di un Sanremo con Riccardo Cocciante, è una delle voci soul più apprezzate d’Europa.

Il brano vuole mostrare compassione e solidarietà all’Ucraina in questi tempi devastanti.

Sarah Jane Morris

Quattro chiacchiere con Francesca De Bonis.

Tu e Sarah Jane Morris, ovvero due splendide voci, due stili diversi che si uniscono per un grande motivo. Raccontami questo incontro.
Diciamo che gli stili non sono così diversi tra loro. Io ho sempre fatto Jazz, blues ma poi purtroppo in Italia (e mi spiace dirlo) non si va avanti con questa musica e così ho deciso di intraprendere anche altre strade.
La collaborazione è nata anche grazie all’avere amici in comune e mi riferisco a Matt Backer con cui avevo già lavorato e con cui collaboro.
Ora con Sarah ci sentiamo spesso e siamo diventate molto amiche.

Decidete con “Sunflower in the Shadow” di usare la musica come canale per un grande messaggio. Come nasce il brano e la vostra scelta di fare da portavoce a questo inno alla pace?
Il mio produttore discografico Ettore Diliberto ha pensato di scrivere questo brano per contrastare ogni forma di guerra e, tramite anche a Matt Backer che ha tradotto tutto in inglese, abbiamo dato il testo a Sara.
Io poi ho messo del mio ad esempio con la frase “la guerra è solo merda e l’uomo è un animale non è una novità”.

Veniamo appunto a questa frase, lanci un pensiero molto condivisibile in modo molto forte.
Sì, diciamo che usare la parola animale non mi è piaciuto molto anche perché le persone possono fraintendere.
Volevo dare un concetto figurativo dell’uomo.

Nel video del brano avete con voi delle donne ucraine che hanno vissuto sulla loro pelle la guerra. Come mai questa scelta?
Abbiamo collaborato con l’Associazione Maidan che saluto. La metà delle donne che hanno partecipato al video sono delle rifugiate e, parlando con loro, abbiamo potuto toccare con mano le loro storie davvero strazianti.

Francesca De Bonis e Sara Jane Morris con alcune donne ucraine
Francesca e Sara con alcune delle donne ucraine presenti nel video.

Nasce una domanda inevitabile con il vostro “Sunflower in the Shadow”: secondo te la musica quanto ancora può essere un canale di comunicazione per questi messaggi?
Diciamo che la musica di oggi non ha nulla a che vedere con quella che ascoltavamo qualche anno fa. Non c’è meritocrazia, soprattuto in Italia, ed è il motivo che mi ha portata a collaborare maggiormente con artisti esteri dove ritrovo anche una maggior umiltà che nel nostro Paese spesso viene a mancare.

Prossime collaborazioni? Con Sarah altri lavori insieme?
Assolutamente sì. Faremo delle serate al Blue Note di Milano, faremo un po’ di locali insieme. Io farò delle collaborazioni su Londra e sto lavorando con altri artisti internazionali, di cui adesso non posso spoilerare nulla, oltre a proseguire il mio lavoro con la mia etichetta discografica.

Il video di “Sunflower in the Shadow” di Francesca De Bonis e Sarah Jane Morris.

Il videoclip è stato realizzato con delle rifugiate Ucraine, attualmente in Italia sostenute dell’Associazione Maidan Italia-Ucraina.

0 Commenti

Rispondi

La tua mail non sarà resa pubblica.

Torna a inizio pagina