In lettura
ETEREA: “Giura” è il suo primo singolo con Nashley come super ospite d’eccezione! Intervista esclusiva. 

ETEREA: “Giura” è il suo primo singolo con Nashley come super ospite d’eccezione! Intervista esclusiva. 

Eterea e Nashley

Questo brano, come ogni canzone che scrivo, è una parte di racconto della mia vita.

Eterea

Eterea, all’anagrafe Federica Corsi, debutta discograficamente con il brano dal titolo “Giura” e lo fa con un ospite d’eccezione, il noto rapper vicentino Nashley

La collaborazione con il rapper nasce durante l’ultima edizione del prestigioso Premio Lunezia, ad Aulla (MS). Nashley protagonista della serata per la premiazione del suo brano Giovane e Triste, conosce Eterea, ospite della manifestazione, proprio sul palco ed ascoltando il brano decide di proporle una strofa straordinaria che completerà il pezzo in modo inatteso.

Cover di Giura di Eterea
La cover di “Giura” di Eterea feat. Nashley

Il brano è stato presentato in anteprima lo scorso 9 Ottobre sul palco dell’Oceana Theater di Brooklyn (New York), in occasione della XIV ed. del NYCanta, il Festival della Musica Italiana di New York, durante il quale gli artisti erano ospiti insieme a grandi nomi della scena musicale italiana come ClementinoAnna TatangeloDiodato e Pupo

Di cosa parla e le sonorità di “Giura” di Eterea feat. Nashley

Il brano, con l’inserimento della strofa rap, prende una direzione incredibile ed i producer Beppe Stanco e Andrea Monteforte decidono di dare un taglio che risulterà un ottimo mix tra acustico ed elettronico e che definirà un beat sempre in evoluzione durante i 3 minuti del brano. La collaborazione con lo staff di Nashley nella realizzazione è stata fondamentale, il mix ed il mastering infatti sono stati curati da Enrico Bulla.

Il brano parla di una relazione di stampo tossico. Si descrive una situazione dove il volersi bene reciproco di due persone purtroppo sembra non bastare e i vizi (alcool/ droghe) portano a non far basare più il legame, tra i due individui, sull’onestà.

Conosciamo meglio Eterea

Eterea, giovanissima artista della provincia di Roma, in pochissimo ha già collezionato svariate apparizioni e collaborazioni molto importanti. A partire appunto dalla presentazione del singolo a New York, per poi esibirsi sempre in America, questa volta in New Jersey, insieme a Fausto Leali interpretando con lui il brano vincitore del Festival di Sanremo 1989, “Ti Lascerò”, cantato in coppia con Anna Oxa. Estate molto ricca di eventi per l’artista che si è esibita in apertura di Elettra Lamborghini e Riky, ospite di varie tappe del tour sempre di Fausto Leali ed il 7 settembre scorso ha aperto la Partita del Cuore con la Nazionale Italiana Cantanti allo stadio di Monza, andata in onda su Rai 2.

Eterea
Eterea ci presenta il suo primo singolo “Giura” feat.Nashley

Attualmente Eterea è impegnata tra Roma e Milano con il suo team di lavoro per la realizzazione di altri brani inediti che andranno a formare il suo primo EP previsto per il 2023.

Quattro chiacchiere con Eterea.

Giura” il tuo primo singolo che nasce quasi… per caso.
Il brano in se era qualcosa che avevo già in cantiere, un progetto a cui volevo dare vita con tutta me stessa. La collaborazione con Nashley invece è stata un po’ qualcosa di “caduto dal cielo” per me.
Ho avuto l’onore di conoscere una persona veramente carina, educata e dolcissima e devo dire che a livello umano mi sono davvero trovata molto bene con lui.

Si sono quindi unite due cose molto importanti in questo tuo progetto musicale ovvero l’aspetto artistico e quello umano che sono sicuramente due ingredienti fondamentali per un prodotto di ottima qualità.
Sì, esatto.

Parliamo un po di “Giura”. Raccontaci la storia.
Il brano parla di un amore tossico, di una relazione personale che ho avuto qualche tempo fa. Mi sono domandata quanto valesse la pena continuare stare con quella persona che come dire… aveva dei comportamenti un po’ promiscui!
Io gli volevo molto bene ma ho deciso di pensare più a me e ho voluto trasmettere questo messaggio con questa mia canzone perché credo sia importante dire stop ad un certo punto se un qualsiasi tipo di relazione non ci rende felici fino in fondo.

Secondo te la fusione del tuo mondo musicale con quello rap, cosa che accade spesso ultimamente, può dare quel qualcosa in più al brano?
Io credo di si. Mescolare più generi secondo me porta un giovamento all’ascoltatore dandogli la possibilità di scoprire anche nuovi sound, arricchendo così la propria cultura.

Eterea e Nashley
Eterea e Nashley: un magico incontro.

Eterea perché?
Il mio nome viene da un piccolo pezzo di una canzone che non svelo mai perché è una cosa molto personale.

Ti sei esibita in New Jersey con Fausto Leali interpretando un brano fatto con una gradne artista come Anna Oxa. Cosa ti ha lasciato questa bellissima esperienza?
Immensa gratitudine prima di tutto. Se mi guardo indietro, fino a poco tempo fa, tutto questo lo pensavo impossibile da realizzare.
Condividere il palco con Fausto è stato per me di grande impatto e soprattuto ho potuto imparare anche come approcciare ad un pubblico diverso come quello italo americano che è davvero straordinario e molto caloroso.

Abbiamo parlato di Fausto Leali ma tu hai anche aperto i concerti di Elettra Lamborghini e di Ricky, quindi generi musicali e generazioni diverse. Dove ti ritrovi di più?
Il mio mondo è sicuramente legato alla musica elettronica con una commistione di rock . Io sono nata con le band del 2000, poi i miei gusti si sono evoluti verso la musicale nord Europa e quindi elettronica.
Mi piace molto poter combinare i generi ed è per questo che credo che “Giura” sia venuta così bene dato che ho potuto mescolare il mio mondo con quello di Nashley.

Queste tue contaminazioni musicali porteranno Eterea a rimanere nella scrittura italiana o pensi di buttarti anche nel mondo inglese?
Perché no! MI vedo bene anche all’estero e non escludo nulla.

Non c’e mai stato nella tua mente un Talent o un Sanremo Giovani?
Un Talent non penso farebbe per me per come sono fatta, ammiro chi partecipa ma io non mi vedo proiettata in quella direzione.
Per quanto riguarda Sanremo Giovani assolutamente sì, è tra i miei obiettivi da raggiungere.

Il video di “Giura” di Eterea feat Nashley.

0 Commenti

Rispondi

La tua mail non sarà resa pubblica.

Torna a inizio pagina