In lettura
STEREONOON: “Musica, sentimenti e un pizzico di leggerezza! Il nuovo singolo “Matter of Geography”. Video intervita esclusiva

STEREONOON: “Musica, sentimenti e un pizzico di leggerezza! Il nuovo singolo “Matter of Geography”. Video intervita esclusiva

Stereonoon

Abbiamo provato a raccontare il periodo di incertezza che stiamo vivendo. Con le parole, con la musica, con luci a led e palloncini. Perché c’è sempre bisogno di palloncini e della loro leggerezza.

Stereonoon

Matter of Geography è una canzone che si muove sul confine sottile del NeoSoul e
del Synth Pop più intimistico. Scava alla ricerca di una geografia dei sentimenti. Ed
è una richiesta di attenzione per ciò che siamo, nel turbinio dei cambiamenti che ci
fanno sentire sempre inadeguati.

la cover di Matter of geography degli Stereonoon
La cover di “Matter of Geography”

Conosciamo meglio gli Steroonoon

Stereonoon è un collettivo di musicisti nato, durante il primo lockdown, dall’incontro a distanza di Anna Polinari, voce nuova della scena veronese, e Max Tozzi, polistrumentista milanese fondatore della band cinemavolta, ai quali si è unito Giacomo Ganzerli, giovane batterista emiliano.
Dopo il primo singolo pubblicato nell’estate 2020, una versione Neo Soul di “Steppin’ Out”di Joe Jackson, il 26 marzo 2021 è uscito “Yeah. And stuff”, Ep di sei brani originali in cui le atmosfere Neo Soul si colorano di sfumature Nu Jazz. la musica, per Bianca, deve portare in primo luogo a gioia e condivisione.

La video-intervista agli Stereonoon

Anche il terribile Lock Down ha avuto i suoi effetti “musicalmente positivi” come la nascita degli Stereonoon. La musica non ha limiti e va oltre qualsiasi difficoltà. Di questo e di molto altro ci raccontano gli Stereonoon nella nostra video intervista esclusiva.

Il videoclip di “Matter of Geography” degli Stereonoon

Luci che variano continuamente come il nostro umore. Fari nel buio che illuminano la geografia dei sentimenti. Il video è costruito attorno a sedici led luminosi incronizzati che cambiano colore e forme seguendo la struttura della canzone. E’ un viaggio che trova il suo senso poco prima dell’ultimo ritornello quando le parole del testo compaiono sullo schermo a raccontarci il titolo della canzone.

0 Commenti

Rispondi

La tua mail non sarà resa pubblica.

Torna a inizio pagina