In lettura
DOMENICO CORNACCHIA: “Un’ altra notte ancora”, un libro di emozioni e consigli pratici nati da un viaggio davvero unico! Intervista esclusiva.
Scuro Chiaro

DOMENICO CORNACCHIA: “Un’ altra notte ancora”, un libro di emozioni e consigli pratici nati da un viaggio davvero unico! Intervista esclusiva.

La cover di "Un'altra notte ancora" di Domenico Cornacchia

  Un mix di emozioni, gioia, serenità, soddisfazione, felicità. Siamo davvero sul punto più alto dell’Africa.

“Un’ altra notte ancora” – Domenico Cornacchia

Domenico Cornacchia, torna con “Un’altra notte ancora“, un testo che nasce in seguito ad un viaggio in Tanzania.
L’esperienza è così indimenticabile da suscitare nell’autore il desiderio di condividere le sue emozioni.

Il contenuto… in pillole.

La Tanzania viene presentata dalla penna dell’autore, in maniera sapiente: la ricchezza dei colori, la gioia della sua gente che vive con l’essenziale, la forza delle donne, instancabili lavoratrici, le immense distese di mais e riso. Elementi, che accompagnano il lettore in un viaggio emozionante, che parte dalla Tanzania cittadina e che rifugio dopo rifugio, giunge fino alla vetta più alta del Kilimangiaro. L’autore, in compagnia di un gruppo di amici, e della mano forte degli accompagnatori professionali, compirà infatti un viaggio emozionante dove fatica, freddo, caldo, e dubbi, si mescoleranno insieme in un mix esplosivo dedicato ai suoi lettori. Non mancheranno consigli pratici per un eventuale partenza nel medesimo luogo.

La cover di "Un'altra notte ancora" di Domenico Cornacchia
La cover di “Un’altra notte ancora” di Domenico Cornacchia

Attrezzatura da usare, periodo dell’anno da preferire, l’abbigliamento giusto, i costi cui si va incontro. Questi gli elementi che aggiungono al libro di Cornacchia il lato guida, elemento essenziale per chi oltre ad un viaggio platonico intende giungere in maniera pratica alle bellezze africane.
Il testo corredato di meravigliosi scatti, accompagnerà quindi il lettore in un posto lontanissimo, dove le usanze, la lingua Swahili e i profumi del cibo presenteranno un posto lontanissimo capace di rapire il cuore.

Conosciamo meglio Domenico Cornacchia

Per conoscere meglio lo scrittore e viaggiatore Domenico Cornacchia, clicca qui.

Quattro chiacchiere con l’Autore: Domenico Cornacchia.

Ci porti con questo tuo libro in un tuo viaggio che però diventa anche un viaggio nostro e questo è molto bello e affasciante. Ti ha ispirato di più l’idea del viaggio o del libro?
È un po’ un mix delle sue cose. Mi ha ispirato molto il viaggio perché lo sognavo e lo volevo da tempo. Volevo visitare l’Africa ed era la prima volta per me.
Una volta che sono tornato in Italia è stata un po’ una conseguenza la stesura del libro perchè dovevo trovare un modo di metabolizzare tutte le sensazioni e le emozioni che avevo provato: l’Africa ti colpisce e ti rapisce in tutte le sue sfacettature.

La cosa che ti è più rimasta nel cuore e quella che ti ha fatto più riflettere in questo viaggio?
Di cose belle che mi hanno emozionato ce ne sono tantissime. Una però che mi è particolarmente rimasta nel cuore è la Via Lattea che vista nelle notti in vetta al Kilimangiaro è qualcosa di ineguagliabile tanto quanto l’alba dell’ultima notte prima di salire.
La parte che forse mi è piaciuta di meno è un po’ il controsenso che c’è in Africa ovvero tanta povertà e tanta ricchezza.

In questo tuo libro, che vuole andare un po’ oltre il concetto di guida turistica, sostieni che scalare una vetta come il Kilimangiaro lo possono fare tutti…
Si perché non è un’impresa alpinistica, non è una montagna difficilissima e penso che chiunque abbia allenamento, forza di volontà e un forte perché può raggiungere la vetta.
La mia voglia di andare sul Kilimangiaro era anche una sfida com me stesso, con i miei sogni, le mie fatiche e le mie debolezze.
Ho cercato questa montagna e diciamo che… anche lei ha cercato un po’ me!

Domenico Cornacchia
Domenico Cornacchia

Tu ci parli dell’Africa sotto molte sfaccettature: le usanze, la lingua, il cibo… Secondo te questo libro è una lettura da divano o anche uno sprone a prendere la valigia e partire?
Entrambe direi. Non volevo che questo mio lavoro fosse una sterile guida.
Questo libro può essere letto da chi ha voglia di fare l’esperienza di andare sul Kilimangiaro ma anche da chi semplicemente ha curiosità di conoscere qualcosa in più su questa terra meravigliosa anche stando comodamente seduto nel suo salotto.

Forse ti potrebbe piacere anche…
flaconedivetro

Quando hai scoperto il desiderio, l’impulso di viaggiare e nello stesso tempo di scriverne.
Forse questa è la prima volta. Gli altri miei libri sono nati quasi tutti nel territorio dove vivo.

Ora che ti sei aperto a questo filone narrativo – geografico quale altro viaggio pensi di raccontarci
Io sono un grande amante della natura e dei viaggi e sto cercando di convogliare tutte le mie energie anche in questo perchè mi rende molto felice e mi fa star bene.
Spero quindi di emozionarmi ancora in giro per il mondo e di poter scrivere qualcos’altro.

Dove trovare “Un’altra notte ancora” di Domenico Cornacchia

Per acquistare il nuovo romanzo di Claudia Stazi, clicca qui.

Qual è la tua reazione?
Excited
0
Happy
1
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
0 Commenti

Rispondi

La tua mail non sarà resa pubblica.

© 2020 Dejavu. All Rights Reserved.

Torna a inizio pagina