In lettura
The Umbrella Academy – Supereroi o famiglia disfunzionale?

The Umbrella Academy – Supereroi o famiglia disfunzionale?

umbrella academy
umbrella academy
The Umbrella Academy

The Umbrella Academy – Supereroi nonostante tutto

Serie NETFLIX 2 stagioni

The Umbrella Academy è una serie prodotta da Universal Cable Producions e distribuita da Netflix.

In realtà The Umbrella Academy nasce come fumetto, anzi una mini serie a fumetti, una graphic novel, di cui è autore Gerard Way, ex leader e cantante dei My Chemical Romance, affiancato dal disegnatore brasiliano Gabriel Bà. Serie capace di vincere nel 2008 il prestigioso premio Eisner Awards.

La serie The Umbrella Academy distribuita da Netflix ha raggiunto rapidamente un grande successo ed alti indici di visione.

LA TRAMA

La trama ha tratti comuni con altre storie di super gruppi, come gli X- Man o la Doom Patrol.

In The Umbrella Accademy abbiamo infatti l’affiancamento di alcuni individui dotati di superpoteri che vivono come una sorta di grande famiglia in una scuola che funge per loro anche da dimora; ma anche la loro “adozione” da parte di un leader di grande intelletto che li ha riuniti allo scopo di creare un’arma contro i pericoli che minacciano la Terra.

Questi elementi, comuni ad altre serie, si sviluppano però in maniera molto originale, con caratteristiche contorte, un po’ folli e surreali.

La prima stagione, si ispira al primo volume di fumetti edito con il titolo Apocalypse Suite.

Si parte da un evento straordinario accaduto il 1° ottobre del 1989, in cui in diversi luoghi del mondo nascono contemporaneamente bambini da madri che fino a quel momento non sapevano neanche di essere incinte. Sette di questi bambini vengono adottati dal ricco e molto originale imprenditore Sir Reginald Hargreeves (detto Monocolo).

I piccoli sono dotati di qualche bizzarro potere e vengono cresciuti ed istruiti da Sir Reginald con lo scopo di salvare il mondo (da cosa?).

Dopo questa premessa le vicende si spostano diversi anni più tardi, dove i protagonisti tutti con problematiche interiori e di adattamento alla vita comune, si riuniscono in occasione della morte del loro padre adottivo.

Da qui prende il via una serie di eventi ed azioni per sventare una minaccia che incombe sul pianeta.

Questa nuova missione che ha riunito The Umbrella Academy serve anche a raccontare le storie, le crisi psicologiche, i fallimenti e i sensi di colpa dei nostri eroi.

La seconda stagione riprende dall’evento catastrofico che apparentemente chiudeva la prima.

Ma The Umbrella Academy, grazie ai poteri di spostarsi nel tempo di Numero 5, si ritrovano catapultati all’indietro nel tempo a Dallas, prima dell’assassinio del presidente Kennedy.

Ancora una volta dovranno darsi da fare per evitare l’evento apocalittico che distruggerà la terra.

Ancora una volta entrano in gioco, sentimenti, affetti, bisogni personali e sensi di colpa.

Ognuno di loro nel frattempo ha vissuto, creato legami e responsabilità in questa nuova epoca, perché sono stati riportati indietro nel tempo, tutti nello stesso luogo, ma in anni diversi.

Un incessante susseguirsi di confronti, battaglie, colpi di scena, c’è anche una misteriosa organizzazione (di cui eravamo a conoscenza già nella prima serie) con a capo una Commissione che sembra deputata a tutelare il continuum temporale e che dove il libero arbitrio delle persone altera l tempo interviene inviando degli agenti per delle manipolazioni o rimozioni.

THE UMBRELLA ACADEMY

Ancora una volta la stagione termina con degli eventi che sembrano aver evitato la temuta distruzione della terra, ma che, con uno spettacolare cliffhungher, ci proietta nuovamente in una realtà totalmente cambiata e si prospettano nuovi pericoli.

I PERSONAGGI

Partiamo dal personaggio che è il creatore di questa incredibile Academy

Sir Reginald Hargreeves, scienziato di fama mondiale, ricco imprenditore, detto Monocolo. Ha deciso per motivi sconosciuti al mondo di adottare quanti più bambini possibili tra quelli nati da gravidanze improvvise e misteriose, riuscendo con metodi sconosciuti a rintracciarli e ad ottenere l’affidamento di 7 di loro. Ha poi cancellato le loro identità e li ha tenuti nascosti fino alla presentazione ufficiale, in cui ha dichiarato di averli addestrati per salvare il mondo, senza specificare meglio da cosa.

Ad interpretarlo Colm Feore, nato a Boston, ma cresciuto in Canada; comparso nella serie televisiva  24, ha recitato anche in Changeling accanto ad Angelina Jolie e diretto da Clint Eastwood e in Thor diretto da Kenneth Branagh

Colm Feore-Sir Reginald Hargreeves

The Umbrella Academy i suoi componenti:

Numero 1/Luther, è il leader del gruppo (almeno apparentemente), in seguito ad una missione pericolosa dove è rimasto gravemente ferito, Sir Hargreeves compie un esperimento estremo per salvargli la vita. Che determinerà un cambiamento radicale.

A seguito dell’uso di un siero, il suo corpo diviene gigantesco, di una forza e resistenza estrema, ma deforme e villoso come un gorilla.

Thomas Edward Hopper-N1 Luther

E’ interpretato da Thomas Edward Hopper, un attore britannico che ha interpretato Billy Bones nella serie Black Sails, ed è comparso anche nelle serie Merlin e Trono di Spade

Numero 2/Diego, il membro più ribelle, con un atteggiamento di forte risentimento sia verso i fratelli che verso il padre. Con il potere di deviare a suo piacimento tutto ciò che lancia o che gli viene lanciato. Ha proseguito dopo l’allontanamento e lo scioglimento della famiglia a sorvegliare le strade e a sventare piccoli crimini.

David Casteñeda-N2 Diego

Interpretato da David Casteñeda, apparso in alcune serie TV, quali Lie to me, Southland, Jane the Virgin e Blindspot.

Numero 3/Allison, il suo potere è quello di alterare la realtà semplicemente sussurrando “ho sentito dire che…” e tutto quello che dice dopo si realizza. Allison più volte abusa di questo potere nella sua vita quotidiana per ottenere successo, amore, fama. Questa sua incapacità di tenere separata la vita privata da le sue missioni pubbliche, però le si ritorcerà spesso contro.

Emmy Raver-Lampman -N3 Allison

L’interprete è Emmy Raver-Lampman un attrice cantante statunitense, ha partecipato a musical tra cui Jekyll & Hyde, Hamilton, Sponge Bob Square Pants.

Numero 4/Klaus il membro più eccentrico e sopra (o dovremmo dire “fuori”?) le righe della famiglia Hargreeves; inizialmente sembra che il suo potere sia solo comunicare con i defunti, ma nello svolgersi degli episodi e soprattutto nella seconda stagione va scoprendo come il suo potenziale sia molto più ampio.

Robert Michael Sheehan – N4 Klaus

L’interprete è Robert Michael Sheehan ,attore irlandese, noto soprattutto per l’interpretazione di Nathan Young nella serie Misfits,

Numero 5 non ha un nome proprio è solo Numero 5. Ha una mente geniale che lo porta a trattare tutti i suoi compagni come degli idioti. Ha il potere di viaggiare nel tempo e nello spazio. E’ scomparso in giovane età in un balzo nel tempo ed è rimasto intrappolato nel futuro. Ricompare nella I stagione con il corpo da adolescente che aveva quando è sparito, ma in realtà più vecchio dei suoi compagni di più di 50 anni.

Aidan Gallagher -N5

Interpretato dall’attore diciassettenne Aidan Gallagher nella versione giovane e da Sean Sullivan in quella adulta.

Numero 6/Ben il componente di questa strampalata famiglia di cui si sa veramente poco.

Morto da bambino, ma non ci sono spiegazioni di come sia avvenuta la sua morte. Lo vediamo e conosciamo qualche cosa di lui perché Numero4 interagisce continuamente con lui e nel proseguo degli episodi riesce a canalizzare il suo spirito permettendogli di usare il suo potere che consiste nel emettere dei “tentacoli”.

Justin H. Min è l’interprete, un attore americano che ha iniziato la sua carriera di attore apparendo in diverse produzioni di Wong Fu. La sua svolta avviene proprio interpretando Ben Hargreeves

Ed infine Numero 7/Vanya considerata la più piccola, anche se sappiamo che sono nati tutti lo stesso giorno. Apparentemente priva di capacità straordinarie. Eppure c’è qualche cosa di misterioso perché Sir Reginald la tiene separata dagli altri, la indirizza a concentrarsi sullo studio della musica, del violino.

Pian piano però si svelerà che Vanya è tutt’altro che priva di poteri, anzi, forse il suo è il potere più dirompente del gruppo.

Ellen Page – N7 Vanya

L’attrice è Ellen Page, l’interprete della protagonista di Juno, di Kitty Pryde/Shadowcat in X-Man Conflitto finale e Giorni di un futuro passato, nonché di Arianna in Inception

CONCLUSIONI

The Umbrella Academy una serie indiscutibilmente avvincente.

Con una perfetta dose tra azione ed analisi più profonda dei caratteri e degli aspetti più intimi dei diversi personaggi.

Attraverso l’uso di effetti speciali, poteri soprannaturali, viaggi nel tempo e nello spazio, trova il modo per raccontare il lato umano di questi supereroi e il loro disagio familiare, sempre con una buona dose di comicità.

Gli autori utilizzano il genere accattivante dei superpoteri e dell’azione per parlare della famiglia, di questa famiglia adottiva in cui ciascuno porta il dono (o la maledizione) di un super potere.

E’ lo spunto, il punto di partenza per raccontare la quotidiana realtà di chi reca con sè traumi, delusioni, conflitti che si riverberano nelle interazioni con i fratelli, i genitori, gli eventuali compagni di vita.

E’ lo spunto per mettere in discussione quel supereroismo  forzato che certi padri, certe famiglie impongono, obbligando i figli ad essere speciali.

Non dimentichiamo poi una splendida colonna sonora con brani che spaziano dalle canzoni classiche di The Doors, Nina Simone e i Queen a successi moderni come “Run Boy Run” di Woodkid, riservando un posto anche a delle canzoni dello stesso Gerard Way.

Insomma ci sarà una 3° stagione?

Noi crediamo e speriamo di si!

Anche perché nel 2018, a quasi 10 anni di distanza, è uscito il 3° volume dei fumetti, dal titolo Hotel Obllivion.

Perciò Stay Tune!

0 Commenti

Rispondi

La tua mail non sarà resa pubblica.

Torna a inizio pagina