In lettura
LA REGINA DEGLI SCACCHI SU NETFLIX: Trama, Cast e Curiosità.

LA REGINA DEGLI SCACCHI SU NETFLIX: Trama, Cast e Curiosità.

la Regina di scacchi

La Regina di Scacchi una miniserie su Netflix da vedere.

Un grande e meritato successo per la “Regina degli Scacchi” miniserie in sette episodi che da giorni spopola nella Top Ten di Netflix.

La miniserie è tratta dal romanzo “LA REGINA DEGLI SCACCHI” di Walter Tevis (appassionato giocatore di scacchi) e la sceneggiatura è di Allan Scott, anche regista, e Scott Frank.

Racconta la storia di Elisabeth Harmon, che incarna la figura della donna che vuole uscire da una realtà che le sta stretta contando solo sulle sue capacità e non abbandonando mai la sua passione.

Una serie da vedere assolutamente dove la bravura ineccepibile della protagonista interpretata da Anya Taylor-Joy ci riporta continuamente al concetto del potere di “riscatto e salvezza” dato dal seguire le nostre passioni .

LA TRAMA

Siamo nel Kentucky, negli anni cinquanta e stiamo per assistere ad un’importante partita di scacchi.

Da qui parte a ritroso la splendida miniserie “La Regina degli Scacchi”.

La protagonista, Elisabeth Harmon è una bimba introversa, quasi asociale, e dai capelli rossi che viveva da sempre solo con la mamma, una matematica genialmente squinternata, e che rimane orfana dopo che quest’ultima si suicida.

A questo punto la piccola viene messa in orfanotrofio e inizia il suo percorso tra vitamine e pastiglie verdi (tranquillanti); ma inaspettatamente un giorno arriva la sua via di salvezza: gli scacchi (la scenda degli scacchi proiettati sul soffitto dalla sua mente è qualcosa di magistrale).

Osservando un bidello, Mr. Shaibel, negli scantinati capisce che gli scacchi non sono solo un gioco per lei e lo convince a insegnarle.

Il bidello capisce in poco tempo che la bambina è un vero genio.

All’età di 15 anni esce dall’orfanotrofio e da li inizierà la sua vita “tra gli scacchi”.

Diventa una vera professionista e vince torneo dopo torneo sfidando anche grandissimi campioni ed una cosa è da sottolineare assolutamente: una giovane donna mette al tappeto campioni uomini e nel mondo degli scacchi… è una vera rarità.

Tutto il percorso di vita di Beth è purtroppo costantemente segnato dalla presenza di dipendenze che si alternano ad astinenze sia da psicofarmaci che da alcolici.

Il tutto si intreccia con la sua ricerca di mondanità e glamour che sono sicuramente un modo per contrastare e dimenticare un passato difficile.

VOTO

9

IL CAST

Any Taylor -Joy è davvero strepitosa in questa produzione. Perfettamente nella parte sotto tutti i punti di vista.

La ricordiamo come protagonista del film “Emma” che l’ha resa famosa.

Nel cast anche Thomas Brodie – Sangster (Benny Watts) che interpretava Jojen Reed ne “Il Trono di Spade”, Harry Melling attore britannico conosciuto al grande pubblico per aver interpretato Duddley Dursley in “Harry Potter”.

CURIOSITA’

Due grandi nomi del mondo degli scacchi sono stati consulenti per la realizzazione de “La Regina degli Scacchi”: l’ex campione Garry Kasparov e Bruce Pandolfini famosissimo coach.

Sembra proprio non ci sarà la Stagione due ma con Netflix… mai dire mai!

TRE BUONI MOTIVI PER VEDERE LA REGINA DEGLI SCACCHI

Una regia davvero spettacolare.

Un’attrice protagonista di una bravura strabiliante.

Un storia davvero avvincente dove gli scacchi diventano simbologia di vita, passione e rivalsa femminile.

Vedi i commenti (3)

Rispondi

La tua mail non sarà resa pubblica.

Torna a inizio pagina