In lettura
New Gods – Nezha Reborn: quando poteri di distruzione vengono usati per il bene!

New Gods – Nezha Reborn: quando poteri di distruzione vengono usati per il bene!

New Gods - Nezha Reborn

Continuano le proposte di Netflix legate all’oriente. Siamo stati affascinati da “Demon Slayer“, ci siamo divertiti con “La via del grembiule – Lo yakuza casalingo” e ora Netflix ci delizia con “New Gods – Nezha Reborn” un film ricco di riferimenti alla leggenda popolare cinese che vede come protagonista Nezha, un dio potentissimo e portatore di distruzione.

Il film diretto da Zhao Ji e scritto da Mu Chuanha ha richiesto 4 anni di lavoro per poterlo produrre e ha riscosso un enorme successo incassando, nel suo weekend di apertura, 21,3 milioni di dollari.

La trama di “New Gods – Nezha Reborn”

Li Yunxiang è un ragazzo ribelle dedito al contrabbando in una città dove la povertà e la miseria mietono vittime ogni giorno. Le riserve di acqua scarseggiano e il clan più potente di Donghai, vende a caro prezzo la poca acqua disponibile.
Un giorno il figlio del capo clan incontra Li Yunxiang e rimane affascinato dalla sua moto. Ne nasce uno scontro che porterà il nostro ragazzo a liberare una forza che neanche lui sapeva di possedere. E’ infatti la reincarnazione di Nezha, uno spirito temuto per la sua sete di sangue e distruzione.

Riuscirà Li Yunxiang a domare questo spirito o si farà travolgere dal suo potere?
A cosa è dovuta l’improvvisa carenza di acqua della città?
Chi è il misterioso Maestro che aiuta Li Yunxiang?

Ci sarà un sequel?

Ebbene si! il sequel è già in produzione e il lancio è previsto per il 2022.
Io lo attendo impaziente e tu?

Il trailer di “New Gods – Nezha Reborn”

Dove vedere “New Gods – Nezha Reborn”

Ecco il link per vedere “New Gods – Nezha Reborn” su Netflix.


La nostra recensione


New Gods Nezha reborn
0
Bellissimo
90100
Pro

Grafica incredibile.

Storia ricca di azione e di personaggi particolari.

Bella l'ambientazione steampunk and cyberpunk.

Contro

E' troppo scorrevole... alla fine vorresti durasse di più!

0 Commenti

Rispondi

La tua mail non sarà resa pubblica.

Torna a inizio pagina