In lettura
I Care a Lot, su Amazon Prime Video l’esplosiva coppia Rosamund Pike-Peter Dinklage in un thriller mozzafiato

I Care a Lot, su Amazon Prime Video l’esplosiva coppia Rosamund Pike-Peter Dinklage in un thriller mozzafiato

I Care a lot scena film finale
I Care a lot scena film finale
Peter Dinklage e Rosamund Pike nei panni di Roman Lunyov e Marla Grayson

I Care a Lot è un film del 2020 disponibile in Italia da venerdì 29 febbraio su Amazon Prime Video.

Di genere thriller, I Care a Lot ha la regia di J Blakeson (britannico, regista già de La quinta onda e La scomparsa di Alice Creed). Il film è stato girato interamente in Massachusetts, nonostante la produzione sia britannica.

La trama di I Care a Lot

La protagonista assoluta di I Care a Lot è Marla Grayson, una donna di circa 40 anni, spietata e determinata ad essere una leonessa in un mondo che si divide tra leonesse ed agnelli.

Marla si occupa di assumere la tutela di alcuni anziani soli (e spesso senza eredi). Riesce così ad occuparsi dei loro beni e delle loro finanze e a guadagnare montagne di soldi a scapito dei poveri anziani che vengono ingiustamente diagnosticati come incapaci di prendersi cura di sé stessi.

La donna riesce a tessere una rete di raggiri fittissima e praticamente perfetta, fino a quando non decide di compiere l’ennesima truffa ai danni della signora Jennifer Peterson. L’anziana risulta sola, senza famiglia e con grandi disponibilità economiche: è una vera “ciliegia”, come dice Marla.

Eppure quando Jennifer viene inserita da Marla in una clinica e scompare dalla circolazione, qualcuno comincia a cercarla.

Compare così il co-protagonista maschile, Roman Lunyov, intenzionato a trovare la donna e vendicarsi di chi la sta truffando.

Inizia quindi un braccio di ferro tra due personaggi che nulla hanno di eroico, ed agiscono con metodi tutt’altro che convenzionali. Chi tra i due è l’antagonista? Chi avrà la meglio sull’altro? Chi è davvero la signora Peterson?

Il cast di I Care a Lot

La protagonista è Rosamund Pike, che interpreta Marla Grayson. Per lei è un ruolo non nuovo, assomiglia molto alla Amy di Gone Girl – L’amore bugiardo con cui è stata anche candidata agli Oscar come miglior attrice protagonista. Anche in questo caso è perfetta nei panni della spietata calcolatrice in grado di essere all’apparenza perfetta ma crudele nell’animo.

Di Rosamund ricordiamo anche il suo ruolo di Bond Girl in La morte può attendere, quello di Jane Bennet in Orgoglio e pregiudizio e quello in Jack Reacher – La prova decisiva.

I Care a Lot Rosamund Pike
Rosamund Pike nei panni di Marla Grayson

Accanto a lei il co-protagonista è Peter Dinklage, lo straordinario interprete di Tyrion Lannister ne Il trono di spade. Pensate che per quel ruolo vinse ben 4 Emmy Award..!

Fenomenale la sua espressività anche nel ruolo di Roman Lunyov in I Care a Lot, davvero da lasciare senza parole.

Ad interpretare l’anziana Jennifer Peterson, truffata dalla protagonista Marla, è invece Dianne Wiest, definita la “musa di Woody Allen” (l’attrice ha infatti vinto ben due Oscar per due film del regista newyorkese). Jennifer Peterson è un’anziana signora all’apparenza innocua ma in realtà molto pericolosa.

Nel cast anche Eliza Gonzalez, attrice e cantante messicana che abbiamo già visto nei film anglosassoni in titoli come Baby Driver – Il genio della fuga. La ragazza interpreta Fran, la compagna di Marla, sua complice ma molto meno calcolatrice della protagonista.

A completare il cast Isiah Whitlock Jr, Macon Blair, Alicia Witt, Damian Young e Chris Messina.

I Care a Lot scena film
0
Bello
80100
Pro

La coppia Rosamund Pike-Peter Dinklage è imperdibile!

La trama di I Care a lot è molto originale e vi terrà incollati allo schermo per capire chi tra Marla e Roman vincerà il braccio di ferro

Se vi piace il genere, è un buon thriller perfetto per una serata pop corn e divano!

Contro

E' lungo (2 ore) ed il ritmo non è costante, in alcuni punti cala di intensità per il ripetersi di alcune dinamiche nella trama. Per un thriller non è proprio l'ideale..

Vengono introdotti alcuni elementi comici nel film: pochi, troppo pochi perché si possa parlare di commedia.. e, per i miei gusti, troppi per un thriller!

0 Commenti

Rispondi

La tua mail non sarà resa pubblica.

Torna a inizio pagina