In lettura
ARRIETTY- IL MONDO SEGRETO SOTTO IL PAVIMENTO: la felicità nelle piccole… persone

ARRIETTY- IL MONDO SEGRETO SOTTO IL PAVIMENTO: la felicità nelle piccole… persone

Arrietty

Nel febbraio del 2020, Netflix aveva annunciato l’uscita di film d’animazione dello Studio Ghibli. Tra questi, uno dei meno conosciuti è appunto Arrietty, uscito nel 2011 sotto la regia di Hiromasa Yonebayashi.

Dello Studio Ghibli vengono spesso elogiati e ricordati i film del genio Hayao Miyazaki, ma bisogna dare a Cesare quello che è di Cesare. Arrietty è un film gradevole dalle note dolci e leggere, ambientato  in un mondo fantasy e allo stesso tempo reale, con colpi di scena che lo rendono il tipico anime in stile  “Ghibli”. Se hai voglia di vedere un film tranquillo dai toni quasi Disney, “Arrietty: il mondo segreto sotto il pavimento” è ottimo per una serata a casa sia da soli che in compagnia. 

Arrietty
Una scena del film di animazione “Arrietty”.

La trama di “Arrietty – il mondo segreto sotto il pavimento”

Sho è un ragazzino di 14 anni che, per un periodo di riposo e tranquillità, va ad abitare nella vecchia casa d’infanzia della madre a Koganei, nella periferia di Tokyo. In questa casa però vive anche una famiglia di umani non alti più di 10 centimetri. Questa è la famiglia della nostra protagonista, Arrietty, che insieme a sua madre e suo padre vivono sotto il pavimento della casa “prendendo in prestito” ciò che gli umani hanno da offrire cercando di non farsi scoprire. La tranquillità di questa famiglia viene però a mancare quando la minuscola ragazza viene vista dal nuovo arrivato Sho, il quale cerca di instaurare un rapporto di amicizia.

Il trailer di “Arrietty – il mondo segreto sotto il pavimento”

Dove vedere “Arrietty – Il mondo segreto sotto il pavimento”

Ecco il link per vedere “Arrietty” su Netflix.


La nostra recensione


Arrietty
0
Sufficiente
70100
Pro

Animazione e disegni sublimi in perfetto stile Ghibli.

Storia avvincente e godibile.

Contro

Lento in alcuni momenti della prima metà del film.

Finale non troppo entusiasmante, con un lieto fine palesato dall’inizio.

0 Commenti

Rispondi

La tua mail non sarà resa pubblica.

Torna a inizio pagina