In lettura
CABARET THE MUSICAL sarà la nuova produzione della Fabrizio Di Fiore Entertainment con la regia di Luciano Cannito e Arturo Brachetti, fiore all’occhiello della prossima stagione del Teatro Alfieri di Torino.
Scuro Chiaro

CABARET THE MUSICAL sarà la nuova produzione della Fabrizio Di Fiore Entertainment con la regia di Luciano Cannito e Arturo Brachetti, fiore all’occhiello della prossima stagione del Teatro Alfieri di Torino.

Cabaret

Al Teatro Alfieri di Torino si è svolta la conferenza stampa di presentazione della nuova produzione di Fabrizio Di Fiore Entertainment reduce dal successo di pubblico e di botteghino di 7 spose per 7 fratelli.

Sono presenti: Arturo Brachetti e Diana Del Bufalo, Luciano Cannito, Giovanni Maria Lori e Fabrizio Di Fiore.

Cabaret il musical

con ARTURO BRACHETTI e DIANA DEL BUFALO

ideato da Christopher Isherwood -libretto di Joe Masteroff -liriche di Fred Ebb musica di John Kander

Traduzione e attamento di Luciano Cannito e Arturo Brachetti

scene Rinaldo Rinaldi -costumi Maria Filippi– direzione musicale Giovanni Maria Lori

Coreografie di Luciano Cannito

Regia di ARTURO BRACHETTI e LUCIANO CANNITO

Conferenza stampa
Luciano Cannito, Fabrizio Di Fiore, Arturo Brachetti, Diana Del Bufalo, Giovani Maria Lori

LA TRAMA di “CABARET”

CABARET è uno dei titoli più famosi della storia del musical, tratto da un romanzo di Christopher Isherwood e ambientato nella Berlino degli anni 30, durante la salita al potere dei nazisti. Ha ricevuto numerosissimi premi, tra cui 8 Tony Awards, ed è considerato un classico del teatro musicale. La sua messa in scena ha ispirato numerose produzioni teatrali e cinematografiche in tutto il mondo, tra cui l’omonimo pluripremiato film diretto da Bob Fosse, continuando ad affascinare il pubblico con la sua capacità di portare alla vita un’epoca storica attraverso la musica e la danza.

ll musical narra la storia di Sally Bowles (Diana Del Bufalo), primadonna del “Kit Kat Klub” -famoso cabaret della città- e del suo coinvolgimento con Cliff Bradshaw, un giovane scrittore americano alla ricerca della sua ispirazione, che si fa inconsciamente conquistare da questa nuova realtà piena di profonda povertà e paura del futuro, ma anche di luci, colori, musica, gioia di vivere.

I personaggi di questo club ed in particolare EMCEE (il maestro delle cerimonie – Arturo Brachetti), fanno vivere momenti fantastici, magici, dove la sensualità, il divertimento, l’assenza di preconcetti culturali e sessuali, rendono il Kit Kat Klub, precursore del mondo contemporaneo, anche se decisamente in controtendenza rispetto all’epoca buia delle leggi razziali e della catastrofe del Nazismo. Con una colonna sonora iconica che include brani come “Willkommen” e “Cabaret”, il musical esplora temi di politica, amore, e libertà personale in un’epoca di grande incertezza.

Conferenza stampa
Un momento della conferenza stampa di Cabaret al Teatro Alfieri

LA PAROLA AI PROTAGONISTI

Luciano Cannito, direttore artistico dei Teatri Alfieri e Gioello di Torino, oltre che dell’Art Village di Roma e della compagnia Roma City Musical, esordisce annunciando che Torino sarà il nuovo polo del musical italiano e che Cabaret sarà solo la prima delle nuove produzioni di qualità che verranno allestite e debutteranno a Torino nelle prossime stagioni teatrali. Grande novità in Cabaret sarà la regia associata di Cannito e Arturo Brachetti ” Siamo due persone risolte e di esperienza” dice Cannito “lavorare insieme ci permetterà di aggiungere qualcosa in termini di qualità per la creazione di un prodotto nuovo ed originale”.

Arturo Brachetti si definisce innamorato del film Cabaret perchè è storia molto attuale anche se si svolge nella Berlino degli anni ’30, in una città libera, sfrenata, anarchica, odiata da Hitler stesso. Protagonista del musical, che avrà un’impostazione visiva cinematrografica, è Berlino stessa, futuristica, folle, divertente. Brachetti rivela anche che “si trasformerà” durante lo spettacolo e che si utilizzeranno svariati effetti speciali.

Diana Del Bufalo, come sempre simpatica, ironica, felicissima per questa nuova opportunità, non nasconde i suoi timori nel confrontarsi con il personaggio esplosivo e tormentato di Sally Bowles, confessa che spera di ballare in modo sexy e di spogliarsi un po’, strappando un sorriso a Cannito e a tutti i presenti.

Del Bufalo e Brachetti
Diana Del Bufalo e Arturo Brachetti

Giovanni Maria Lori racconta che l’aspetto musicale è molto interessante perchè dovrà esserci un equilibrio musicale tra gli aspetti diversi della storia: la leggerezza, la sensualità ed il divertimento del Kit Kat Klub e il dramma esterno dell’avvento del nazismo. Ci sarà un band dal vivo che renderà lo spettacolo ancora più coinvolgente e di qualità.

Fabrizio Di Fiore spiega la “filosofia” che sta dietro ai suoi investimenti: produrre privatamente spettacoli di qualità e permettere che “lo spettacolo supporti e finanzi lo spettacolo stesso, in un circolo virtuoso e qualitativo.”

Fabrizio Di Fiore ha investito nello spettacolo negli anni della pandemia con progettualità e coraggio e la sua sfida è stata vincente.

Forse ti potrebbe piacere anche…
Non dimenticar le mie canzoni

Torino è un mercato non saturo su cui si può investire e infatti il Teatro Alfieri di Torino diventerà il luogo dove avverranno gli allestimenti e i debutti di tutti i nuovi musical della FDF Entertainment nelle prossime stagioni, tutti titoli conosciuti di cui sono stati acquisiti i diritti originali e che verranno fatti in modo fedele, c’è anche il sogno prima o poi di fare uno spettacolo nuovo.

A dimostrazione di questo, le audizioni per scegliere i 18 artisti che completeranno il cast sono state fatte all’Alfieri, visionando singolarmente dalle 9 di mattina alle 2 di notte i più di 300 ragazzi che si sono presentati proprio all’Alfieri.

” Vogliamo che si accendano i riflettori su Torino anche da parte degli artisti” conclude Di Fiore.

” Questo spettacolo è un inno alla libertà!” interviene Cannito ” Ci si diverte, si ascoltano bellissime canzoni e un messaggio molto attuale”

Fabrizio di Fiore
Fabrizio Di Fiore Produttore

DA SAPERE di “CABARET”

Il musical Cabaret debutterà il 10/10/23 e sarà in scena per una settimana al Teatro Alfieri, poi andrà in tour in tutta Italia, ci sono già 160 date previste, per poi tornare a Torino nella stagione successiva.

Di Fiore assicura che ci sarà continuità con la passata gestione Mesturino, mantenendo tutto ciò di buono che è stato fatto e che ha portato il pubblico a rispondere molto bene in questi anni alle proposte teatrali, la Torino Spettacoli e la FDF restano però due società diverse e distinte.

La conferenza si conclude con la promessa di una stagione teatrale all’Alfieri e al Gioiello di altissima qualità musicale, coreografica, scenografica.

Questa è una notizia meravigliosa per tutto il pubblico appassionato di musical e teatro!

Appuntamento giovedì 8 giugno per il pubblico torinese per la presentazione della nuova stagione al Teatro Alfieri.

La parola ai protagonisti
I protagonisti rispondono alle domande dei giornalisti
Qual è la tua reazione?
Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
0 Commenti

Rispondi

La tua mail non sarà resa pubblica.

© 2020 Dejavu. All Rights Reserved.

Torna a inizio pagina