In lettura
Vincenzo Cairo: intervista esclusiva per Dejavu!

Vincenzo Cairo: intervista esclusiva per Dejavu!

Vincenzo Cairo foto per Dimmi 3
Vincenzo Cairo foto per Dimmi 3
In foto Vincenzo Cairo

Abbiamo intervistato Vincenzo Cairo, tiktoker e cantautore romano classe 2000. Dopo il successo del primo brano Come lo spieghi, il cantautore ha pubblicato da poco il brano Dimmi.

Come è arrivata la musica nel tuo percorso?

La musica nella mia vita c’è sempre stata. Non ho mai fatto veri e propri corsi, ma ho cominciato a suonare la chitarra alle medie e mio padre suona il piano quindi me l’ha un po’ insegnato. Un anno fa ho avuto per la prima volta la possibilità di lavorare a questo progetto e far uscire la mia prima canzone (Come lo spieghi), era una cosa che avrei sempre voluto fare e quindi l’ho fatto. Dopodiché ero un po’ indeciso se continuare questo percorso: però dopo aver visto che il brano ha avuto una certa risonanza, mi sono detto di continuare.

E la scrittura?

Sulla scrittura mi sono messo molto d’impegno l’estate scorsa. Ho scritto tante bozze, e la prima è stata proprio Dimmi. Ho un rituale: quando scrivo qualcosa lo mando sempre ai miei amici per capire se paice. A Dimmi poi ho lavorato con il mio co-autore Manuel Finotti.

Dimmi cover
Cover del brano Dimmi

Come scrivi i tuoi brani?

Tendenzialmente scrivo cose molto personali, sia i due ultimi brani usciti che il prossimo (vi faccio un spoiler) contengono molto della mia vita.

Quindi ora sei convinto nel proseguire questo percorso?

Assolutamente si.

Dimmi è un brano con cui tu trasformi qualcosa di brutto in qualcosa di bello, credi che la musica abbia questa funzione?

Dimmi è stata così: mi piace sapere che di un’esperienza brutta è rimasto qualcosa di bello come una canzone.

Vincenzo Cairo foto per Dimmi 1
Vincenzo Cairo, autore del brano Dimmi

Cosa ti piace sentire nella musica degli altri? E cosa vorresti sentisse nella tua musica chi ti ascolta?

Mi piacerebbe passare un senso quasi di solidarietà: che le persone si riconoscano in ciò che canto e pensino “ah vedi, non è capitato solo a me..”. Infatti, nonostante come dicevo spesso parlo di cose che mi sono successe, cerco comunque di dargli una chiave universale così che ognuno ci si possa rivedere.

Quali sono i messaggi che cerchi di veicolare attraverso i tuoi canali social, su cui sei attivissimo?

Cerco sempre di non far passare messaggi sbagliati, e di trasmettere svago e divertimento. Soprattutto quando si ha un pubblico molto giovane bisogna stare attenti a ciò che si dice sui social, è una maturità che arriva man mano che crescono i seguaci.

Cosa ci può raccontare dei prossimi progetti?

Ancora è tutto top secret, posso solo dirti che presto uscirà una dichiarazione ufficiale su quello che sta per arrivare.. manca molto poco.

Vincenzo Cairo foto per Dimmi 2

Quali sono gli artisti che ascolti di più e in cui ti rivedi di più della scena musicale italiana di oggi?

Grazie alle influenze musicali dei miei genitori ascolto un po’ di tutto! Principalmente ascolto musica trap, anche se è lontano dal mio tipo di musica. Artisti in cui mi rivedo sono gli Psicologi, Frah Quintale, Ultimo, Gazzelle e Alfa.

0 Commenti

Rispondi

La tua mail non sarà resa pubblica.

Torna a inizio pagina