In lettura
OPS! – Orrendi Per Sempre: mostruose avventure su Rai Gulp

OPS! – Orrendi Per Sempre: mostruose avventure su Rai Gulp

orrendi
orrendi

Da oggi in onda su Rai Gulp “OPS! – Orrendi Per Sempre”

ORRENDI PER SEMPRE

OPS! – Orrendi per sempre va in onda da oggi, 18 ottobre 2020, su Rai Gulp tutti i giorni alle 7.40. La serie animata è composta da 52 episodi di 12 minuti ciascuno.

È coprodotta da Rai Ragazzi, Studio Campedelli, Movimenti Production, l’indiana Cosmos Animation e la francese Samka Productions.

I primi 26 episodi sono già disponibili su Rai Play.

OPS! – Orrendi per sempre è tratta dai libri per ragazzi “Orrendi per sempre” pubblicati da Giunti Editore e vede protagonisti un gruppo di eroi mostruosi ma dal cuore d’oro: Albein, Kripta, Macabro e Scossa.

Albein è un bimbo di 7 anni che non può usare le gambe.

Kripta è.. morta! A volte perde pezzi del suo corpo e poi se li riattacca!
Macabro è invece pieno di ferite infette e sempre aperte.

Scossa lancia potentissime scosse elettriche quando prova forti emozioni.

Le avventure del gruppo di amici, gli Orrendi, che aiutano i bambini in difficoltà, celebrano la diversità e l’integrazione.

I LIBRI

Orrendi per sempre è il titolo della serie di libri che hanno ispirato il nuovo cartone animato ora su Rai Gulp.

L’autore è Aquilino, un ex-insegnante di Tradate (VA) che scrive libri per ragazzi e adulti ed è anche regista e autore teatrale. Il suo libro “Ti salverò”, della collana Giunti GRU, ha vinto il Premio Cento nel 2009.

Il primo libro, pubblicato nel 2010, presenta i quattro protagonisti, racconta come hanno formato il loro macabro gruppo e le loro prime mostruose avventure. La copertina del libro è fosforescente e le illustrazioni al suo interno sono di Iacopo Bruno.

Nel 2011 esce il secondo capitolo della serie dal titolo “I segreti di Blaad” mentre il terzo capitolo esce a gennaio 2012 e si intitola “Nelle miniere di Moloc”.

Un nuovo gruppo di amici è pronto per divertire i più piccoli in TV!

Vedi i commenti (2)

Rispondi

La tua mail non sarà resa pubblica.

Torna a inizio pagina