In lettura
FASE: “Per come sei tu” feat Irene Sanguinetti. Raccontarsi per condividere e vincere un pericoloso mostro! Intervista esclusiva. 

FASE: “Per come sei tu” feat Irene Sanguinetti. Raccontarsi per condividere e vincere un pericoloso mostro! Intervista esclusiva. 

Fase

Secondo me l’attaco di panico è solamente un’emozione
fortemente amplificata per chi ne soffre.

Fase.

“Per come sei tu” è il nuovo singolo di Fase feat Irene Sanguineti.

La tematica e il sound di “Per come sei tu” di Fase

Scritto da Valerio Urti (in arte Fase), il brano affronta il tema del disturbo d’ansia sotto forma di attacchi di panico. Il brano rimarca stati d’animo, trascorsi di vita e le turbe più nascoste dell’artista torinese che sembra voglia trasmetterli in tutti i prossimi brani, come unico filo conduttore nel proseguo del progetto.

La cover di "Per come sei tu" di Fase
La cover di “Per come sei tu” di Fase

La canzone è caratterizzata da un bit “nervoso” e da synth marcati, che sottolineano quanto voluto riportare nel testo e la nuova strada che il progetto ha intrapreso.
Il pezzo è stato registrato agli Imagina Production Studio di Torino da Ale Ciola e vede il featuring di Irene Sanguineti, TikToker di spicco, che tratta tematiche inerenti al tema della canzone sul profilo social.

Conosciamo meglio le “FASE”

Per conoscere meglio questo interessante artista e autore torinese già conosciuto come frontman nel passato del progetto Fase39, clicca qui.

Quattro chiacchiere con FASE

Con il tuo nuovo singolo “Per come sei tu” tocchiamo un argomento non facile, a volte tenuto nascosto ma in realtà molto diffuso. Non è stato solo scrivere un brano per te ma anche un’azione di coraggio.
Sì, esatto non sono stato nella comfort zone della canzoni d’amore, anche se mi piacciono tantissimo, e ho voluto raccontare qualcosa di me, di quello che mi è accaduto e che mi accade.
Ho provato a mettere nel testo quelle che sono state le mie sensazioni relativamente a questo tipo di “emozione”.

L’aver scelto il titolo molto bello “Per come sei tu” è sicuramente anche un’azione liberatoria rispetto a queste situazioni.
Sì, è il prendere atto dato che fanno parte di noi. L’attacco di panico o l’ansia sono solamente una conseguenza di qualcosa che non accettiamo, magari una delusione d’amore, il non essere allineati agli standard che la società ci propone, l’aver paura di dimostrare la propria sessualità, il colore della propria pelle, qualsiasi diversità che non è diversità nella realtà….
Il brano vuole sottolineare che ognuno di noi è perfetto per come è a prescindere da tutto e la cosa fondamentale è il sentirsi in pace con noi stessi.

La scelta di questo tuo nuovo percorso musicale prende forma durante il Lockdown, periodo non facile di cambiamento e riflessione per tutti noi.
Sì, la frenesia della vita di tutti i giorni fino a quel momento ci ha fatto un po’ soffocare i nostri bisogni personali.
Io ho sentito l’esigenza di intraprendere un nuovo percorso e raccontarmi nei miei brani.
“Per come sei tu” infatti è il racconto di un vissuto passato ed è molto personale come gli altri che sono in uscita.

Tu hai fatto in “Per come sei tu” un feat con Irene Sanguinetti, personaggio molto famoso nel mondo di TikTok. La scelta è legata ad una volontà di amplificazione del tuo messaggio entrando anche nel mondo social?
La scelta di voler coinvolgere Irene nella costruzione del brano è legata al fatto che durante il Lockdown io seguivo il suo profilo in cui, come dottoressa, parla di queste tematiche.
Ci siamo sentiti, gli ho fatto presente il progetto di questo brano. Lei è rimasta entusiasta e abbiamo deciso di collaborare insieme ed è stato bellissimo.

Fase
“Io nella vita mi sono sempre trovato a prendermi a pugni
con i miei scheletri nell’armadio”.

Parliamo del video in cui sottolinei il concetto di esperimento sociale.
La scelta di questo tipo di video è stata una conseguenza nata dalle registrazioni audio di Irene. Quello che sentite nello special nasce da un suo discorso di un’ora in cui si è molto emozionata e piangeva veramente.
Questo ci ha portato alla scelta di fare il video tutto “a braccio”, non creare story board.
Né l’attore Lorenzo Valle né chi ha partecipato al video avevano un copione. Dovevano solo sedersi davanti a una persona e vedere che emozioni provavano. La cosa bella è stata che quasi tutti si sono commossi.

Sarà una “fase” di Fase questa o un nuovo percorso musicale?
È assolutamente un nuovo percorso. Ho deciso artisticamente di percorrere questa strada perché ho scoperto di dover dire molte cose a me stesso e volerle dire anche ad altre persone.
Toccherò diversi argomenti tra cui la vita quotidiana dei ragazzi di trent’anni, l’amore visto a mio modo, secondo la mia esperienza e non seguendo un cliché.

Tu, come dicevi, hai vissuto su te stesso il problema degli attacchi di panico. Quanto questo lavoro, la musica, l’incontro con Irene ti hanno aiutato e pensi possano aiutare gli altri?
Sicuramente scrivere questo brano è stato terapeutico anche per me e sicuramente gli incontri con Irene e i miei collaboratori sono stati un punto di partenza che mi hanno aiutato a capire in che modo direzionare questo tipo di lavoro.

Quindi prossimi progetti? Prossime uscite? Live?
A dicembre dovremmo uscire con un pezzo che si chiama “Giuda” e altri in uscita durante l’anno.
In estate sono già in programma dei Festival in tutta Italia.

Il video di “Per come sei tu” di Fase

Questo videoclip vuole essere un esperimento sociale, dove l’attore protagonista alterna parti seduto su una poltrona a scrutare l’anima delle persone che incrociano il suo sguardo magnetico, a balli che rappresentano il senso di libertà che alberga in ognuno di noi. Il tutto si svolge all’interno di una stanza volutamente di colore bianco, che rappresenta la purezza, la spiritualità e la saggezza della vecchiaia.

0 Commenti

Rispondi

La tua mail non sarà resa pubblica.

Torna a inizio pagina