In lettura
AZZENA: “Mi piace rendere la mia musica come un film”. Il suo nuovo singolo “Ehi”. Intervista esclusiva. 
Scuro Chiaro

AZZENA: “Mi piace rendere la mia musica come un film”. Il suo nuovo singolo “Ehi”. Intervista esclusiva. 

Azzena- Cover

A volte mi piace sentirmi come se alcuni momenti della mia vita fossero un film

Azzena

Azzena ritorna al sulla scena italiana con il nuovo singolo “Ehi” (Moovon/Altafonte).

Di cosa parla il brano

Scritto dallo stesso artista insieme a Elya Zambolin, Ehi’ è un brano diretto e accattivante, in cui l’artista si affaccia al mondo dell’indie rock, sperimentando così nuovi percorsi musicali.
Racconta di un’esperienza fatta in una notte inconsueta, arricchita da una conoscenza inaspettata, avvenuta all’interno del locale in cui il protagonista si stava esibendo. Il rapporto che si instaura tra la ragazza e l’artista, viene approfondito in una suggestiva camera d’hotel, arricchita da un’atmosfera passionale e provocante. Continui flashback rimandano volutamente a quell’inspiegabile, istintiva e primitiva attrazione che ha portato il protagonista a gravitare intorno a quella misteriosa ragazza.
Il brano è stato mixato e masterizzato da Fabrizio Cit Chiapello al Transeuropa Recording di Torino.

Conosciamo meglio Azzena.

Per conoscere meglio il cantautore Azzena, clicca qui.

Quattro chiacchiere con Azzena.

Gossippando e leggendo un po di te, che dici che ami molto raccontarti nella tua musica, quanto c’è di te in questo tuo nuovo singolo?
C’è parte di me nel pezzo sicuramente, anche se io voglio sempre lasciare un po’ di mistero…
Diciamo che riprende qualcosa che può essere accaduto anche nel passato, un frame di vita vissuta con ingredienti un po’ mascherati e qualcosa a volte di aggiunto per rendere il tutto quasi un “film”.

Da dove è nata l’idea di questo loop che non finisce mai che vediamo nel video…
Diciamo che con questa scelta c’è anche un sottotesto che rimanda all’idea del “vizio”, di qualcosa da cui non riesci a uscire, qualcosa che è sempre nella mente.
Tutto questo viene tradotto nella vita reale come un “loop” in cui sei materialmente intrappolato dentro e che si ricollega alla mia passione per una visione cinematografica della mia musica.

Con questo brano fai un ritorno alla musica italiana con anche un cambiamento di stile. Come mai questa scelta?
Diciamo che ho sentito che era il momento giusto per farlo. Percepisco che anche molto all’estero sta tornando la musica “suonata”.
Io sono nato suonando la chitarra acustica e elettrica e il pianoforte.
In famiglia i miei nonni suonavano e quindi sono sempre stato circondato dalla musica e anche al liceo il fatto di avere una Band dove suonavo pezzi rock, indie rock mi ha sempre coinvolto molto e ora sento che tutto questo sta tornando in me e credo sia il momento giusto.

Parliamo anche del fatto che torni a cantare in italiano…
Io nei singoli precedenti, legati al pop, ho sempre cantato in italiano ma effettivamente per questo genere di musica ho sempre usato l’inglese.
La mia intenzione è prendere spunto da questo mondo e portarlo nella nostra lingua.

Azzena- Cover
La cover di “Ehi”



Hai fatto esperienze sia nel mondo talent che di selezioni per il Festival di Sanremo. Cosa ti hanno lasciato?
Sicuramente sono stati passaggi importanti. Area Sanremo mi è piaciuta molto perchè ti rapporti con tanti ragazzi con lo stesso sogno ed è una vera e propria competizione.

Forse ti potrebbe piacere anche…
Letizia Brugnoli

Se potessi scegliere con chi duettare?
Sicuramente sceglierei un artista internazionale e direi John Mayer o Alex Turner degli Arctic Monkeys.

Stai già lavorando a qualcosa di nuovo?
Si stiamo preparando un anno di uscite e sopratutto ad aprile/maggio uscirà un film dove non solo ho fatto la comparsa ma anche parte della colonna sonora.

Domanda d’obbligo in questo periodo: chi vorresti sul podio Sanremese quest’anno?
Direi Annalisa perchè lei…canta!!!!

Guarda il video di “Ehi”.

Ehi’ è accompagnato dal videoclip diretto e girato a Milano da Denis Fava. All’interno del video, Azzena ha scelto alcuni suoi amici come attori e comparse e l’influencer Nina Romani.
Il protagonista del video si veglia in una stanza d’hotel con una ragazza accanto, alle 2 di notte di un sabato sera. Si alza, esce dall’hotel ed inizia a vagare per strada. Sul tragitto incontra degli strani personaggi ed un amico, nel mentre ha dei flashback della nottata, che piano piano gli fanno tornare in mente quello che è successo. Camminando il ragazzo si sofferma davanti ad un locale con poche persone, entra e si unisce alla band iniziando a cantare la propria canzone. Dal palco nota una ragazza che lo sta fissando, e decide di scendere per andare a parlarci. I due escono dal locale e si dirigono in un hotel. Il video finisce nello stesso modo in cui è iniziato, in una stanza d’hotel a fianco alla ragazza, creando così un loop infinito. 

Qual è la tua reazione?
Excited
0
Happy
0
In Love
2
Not Sure
0
Silly
0
1 commento

Rispondi

La tua mail non sarà resa pubblica.

© 2020 Dejavu. All Rights Reserved.

Torna a inizio pagina