In lettura
LEO – Una lucertola diventa “maestro di vita”! – Il telecomando della zia Elena!
Scuro Chiaro

LEO – Una lucertola diventa “maestro di vita”! – Il telecomando della zia Elena!

LEO

“Leo” dal 21 novembre 2023 su Netflix.
Il nuovo film d’animazione di Adam Sandler alla sua uscita si è posizionato immediatamente al primo posto dei titoli più visti sulla piattaforma. E’ diventato immediatamente il film più visto nella prima settimana d’uscita.

La trama di “Leo

Leo è una lucertola (per la precisione è una tuatara, un iguana-tartaruga) di 74 anni che vive, in compagnia di una tartaruga (Squirtle) , in una gabbia, nella stessa classe (un V) di una scuola elementare.
Scopre (o crede di scoprire) di avere solo ancora un anno di vita ed improvvisamente si accorge di avere molte cose che avrebbe voluto fare o conoscere.
Decide dunque, complice la presenza di una supplente che obbliga i ragazzi a portare a casa nei weekend uno dei due animali per responsabilizzarli, di organizzare una fuga per sfruttare l’anno che gli rimane per conoscere il mondo e la vita.

LEO
Leo riesce a creare alleanze con i piccoli studenti

In questi soggiorni extrascolastici a casa degli studenti rimane però coinvolto dai loro problemi e finisce per diventare il confidente di ognuno di loro.
Questo lo porterà a rimandare il suo piano di fuga, ma ad intraprendere ugualmente un percorso di crescita suo ed anche dei suoi giovani nuovi amici.

Quale sarà il futuro di Leo? E dei suoi giovani amici studenti che si devono preparare ad un passaggio importante come il cambio di scuola? La terribile supplente troverà anche lei finalmente il suo posto nel mondo scolastico?

Il trailer di “Leo

Le impressioni di zia Elena

Film decisamente gradevole divertente e nello stesso tempo ricco di saggezza e suggerimenti su come affrontare le paure e le difficoltà del crescere.
Un film che piace e diverte indubbiamente i piccoli e la cui visione dovrebbe diventare obbligatoria per gli adulti!

Primo aspetto interessante in un film che si rivolge ai bambini abbiamo per protagonista un soggetto che decisamente rientra nella categoria anziani (Leo ha 74 anni!) e non è così comune. Nonostante la sua storia sia una storia di vita “non vissuta”, d esperienze non portate fino in fondo, una vita vissuta, letteralmente, in una campana di vetro, Leo riesce ad essere un personaggio divertente, positivo, saggio e che riesce a vedere sempre soluzioni altre per superare gli intoppi.
Leo che sa “metterci la faccia”, prendersi la sua responsabilità, infatti non ha timore di “parlare” con i bambini, svelandosi quindi. Leo che sbaglia e umilmente ammette di aver sbagliato.
Due cose che oggi è difficile veder accadere!

Leo che sa ascoltare i bambini come non sanno ascoltare gli adulti che li circondano.
Leo che sa capire i timori e le paure di questi ragazzini e portando la sua esperienza e la sua saggezza riesce ad aiutarli nella loro crescita.
Leo che è una specie di Grillo parlante, più simpatico e divertente e meno saputello.
Leo insieme al suo compagno di “gabbia” Squirtle hanno uno sguardo allenato, fin dal primo giorno quando entrano in classe i ragazzi, individuano i loro problemi.

LEO
Leo riesce a farsi ascoltare anche dal piccolo bullo della classe

Il secondo motivo per cui gli adulti dovrebbero vedere questo film è dovuto al fatto che Leo nel passaggio nelle case di tutti i ragazzi della classe, mette in evidenza tutte le paure, le aspettative eccessive, le disattenzioni, le assenze dei genitori che inducono le ansie, le incertezze, i sensi di inadeguatezza dei ragazzi.

Forse ti potrebbe piacere anche…
Akira Otomo anime Nexo digital

Pur divertendo, c’è molta ansia, in questo film. Ansia degli adulti, non solo i genitori, per esempio c’è anche il mondo degli insegnanti.
La titolare giovane affettuosa, ma forse troppo preoccupata anche lei di preservare e coccolare i suoi studenti.
Per contro la supplente, più anziana, più orientata a cercare di responsabilizzare i suoi giovani studenti, ma disillusa e dimentica dei sogni che l’hanno portata a scegliere quel lavoro, amareggiata diventa inacidita e incattivita.

Infine il messaggio finale che solo costruendo alleanza e tolleranza tra loro studenti possono affrontare anche quegli aspetti difficili faticosi.

Dove vedere “Leo

Ecco il link per vedere Leo” su Netflix.


La nostra recensione


Pro

Un film divertente che riesce ad essere anche riflessivo e di formazione per i ragazzi e per gli adulti

Film che aiuta il mondo degli adulti ad avere uno sguardo realistico sulle nostre ansie e mancanze e su come si riflettono sulla crescita dei figli

Un film che si rivela essere quasi una seduta psicologica per riconoscere i propri errori e per cercare di correggerli.

Contro
Qual è la tua reazione?
Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
0 Commenti

Rispondi

La tua mail non sarà resa pubblica.

© 2020 Dejavu. All Rights Reserved.

Torna a inizio pagina